Estratti di CBD a spettro completo vs CBD isolato


Estratti di CBD a spettro completo vs CBD isolato

Con la rapida crescita di popolarità del CBD, il mercato del cannabidiolo sta attraversando un vero e proprio boom. Oggi la gamma di prodotti disponibili è così ampia che possiamo trovare i modi più diversi per somministrare questo cannabinoide: edibili, bevande, infiorescenze essiccate, oli e concentrati. Uno dei modi più diffusi per assumere il CBD è sotto forma di estratto. Questi prodotti sono disponibili in varie potenze e formule, ed offrono effetti diversi.

Tra gli estratti di CBD, due delle forme più comuni sono quelle a spettro completo e quelle di CBD isolato. Sebbene questi due prodotti contengano alte concentrazioni di CBD, la somiglianza si ferma lì. Gli estratti a spettro completo offrono ai consumatori una vasta gamma di sostanze fitochimiche, mentre quelli di CBD isolato offrono una singola molecola in concentrazioni maggiori.

Scoprite qui di seguito le differenze tra estratto a spettro completo e CBD isolato.

CHE COS'È IL CBD A SPETTRO COMPLETO?

Estratti di cbd a spettro completo vs cbd isolato

La cannabis non contiene soltanto cannabinoidi. Sebbene questa classe di sostanze chimiche rubi spesso la scena agli altri composti, la pianta di cannabis produce molte altre molecole con proprietà benefiche. Gli estratti di CBD a spettro completo sfruttano proprio queste altre classi di sostanze chimiche, offrendo una miscela di acidi grassi, amminoacidi, clorofilla, terpeni, flavonoidi e, ovviamente, cannabinoidi.

In questi ultimi anni, il CBD è stato oggetto di numerosi studi scientifici per le sue proprietà benefiche verso i sintomi di alcuni problemi di salute. Tuttavia, l'efficacia di questa molecola può ulteriormente aumentare se combinata con altri elementi della pianta, come i terpeni.

I terpeni sono molecole aromatiche che conferiscono alle infiorescenze di cannabis i sapori e gli odori che le contraddistinguono. La ricerca ha scoperto che i cannabinoidi, come appunto il CBD, agiscono in modo sinergico con queste molecole. Questo fenomeno è noto come effetto entourage, che agisce aumentando alcuni degli effetti terapeutici dei composti chimici della cannabis.

Ad esempio, è stato dimostrato che il terpene limonene ha la capacità di aumentare l'effetto antiossidante del CBD, nonché le sue proprietà citotossiche contro determinate cellule. Il terpene linalolo, invece, sarebbe in grado di aumentare gli effetti ansiolitici e anticonvulsivanti del cannabidiolo.

Gli estratti di CBD a spettro completo sono principalmente prodotti da piante di canapa industriale contenenti fino allo 0,2/0,3% di THC (a seconda della giurisdizione vigente). Ciò significa che un estratto di CBD a spettro completo contiene solo minime tracce di THC, ben al di sotto della soglia legale. E nonostante siano quantità insufficienti per sballare, queste piccole tracce di THC possono comunque agire in modo sinergico con le altre molecole, offrendo benefici “sub-percettivi” non psicotropi.

Gli estratti di CBD a spettro completo possono essere prodotti in diversi modi. Un semplice metodo fai-da-te è quello di estrarre le molecole usando un alcol ad alta gradazione, che dissolve i cannabinoidi, i terpeni, i lipidi, le cere e la clorofilla nella soluzione. Successivamente, l'alcol viene fatto evaporare mediante un leggero riscaldamento e il residuo rimanente sarà l'estratto finale.

Nelle operazioni commerciali sono più comuni le estrazioni con CO₂ supercritica, molto più accurate per estrarre tutti i composti più importanti dalla materia vegetale della canapa. La CO₂ supercritica è un solvente eccezionale capace di permeare i solidi come un gas e dissolvere i materiali come un liquido.

COS'È IL CBD ISOLATO?

Cos'è il cbd isolato?

Il CBD isolato è esattamente ciò che esprime il suo nome. È sostanzialmente un estratto che contiene concentrazioni estremamente alte di CBD. Quando aprite un barattolo di CBD isolato, vedrete una sostanza bianca e cristallina. Questo prodotto viene creato separando il CBD da tutte le altre sostanze che sono invece presenti in un estratto a spettro completo (gli altri cannabinoidi, i terpeni e così via).

E per quanto riguarda l'effetto entourage? Ebbene, questo fenomeno è praticamente assente quando si consuma il CBD isolato. Questi prodotti hanno quasi sempre una purezza di circa il 99%, mentre il rimanente 1% è costituito da tracce di terpeni. L'unico modo per sperimentare l'effetto entourage con un estratto di CBD isolato è prendere dei terpeni supplementari da assumere con l'estratto.

Nonostante la mancanza dell'effetto entourage, il CBD isolato rimane comunque un estratto molto utile per alcuni consumatori. Ci sono persone che provano sollievo assumendo questo cannabinoide in una forma così pura e concentrata. Aggiungere il CBD isolato in cibo e bevande o somministrarlo sotto la lingua sono metodi d'assunzione molto efficaci per introdurre alte concentrazioni di questa molecole nel flusso sanguigno.

I consumatori ricreativi che apprezzano gli effetti rilassanti e lucidi del CBD possono anche aggiungere questa forma isolata nei bracieri dei loro bong o nelle canne per ridurre le sensazioni di paranoia e ansia quando fumano varietà di cannabis ricche di THC.

A differenza degli estratti a spettro completo, il CBD isolato è molto più impegnativo da produrre in casa. Implica un processo in cui è richiesta la silice cristallina, un composto altamente pericoloso se inalato e che dovrebbe essere lavorato solo in laboratori provvisti di una cappa a tiraggio forzato.

Il CBD isolato viene estratto attraverso un processo chiamato cromatografia. L'estratto nella sua forma grezza viene fatto passare attraverso una colonna di sostanze fini, come la silice, che separano le molecole. Quelle più piccole, come il CBD, viaggiano più velocemente attraverso la miscela, mentre le molecole più grandi impiegano più tempo. Ciò consente ai tecnici di catturare il CBD puro quando esce dalla colonna.

A SPETTRO COMPLETO VS ISOLATO

A spettro completo vs isolato

Entrambi questi estratti hanno i loro vantaggi. Non si tratta di valutare quale sia il migliore o il peggiore, è più una questione di preferenze e esigenze di chi li assume.

Gli estratti di CBD a spettro completo offrono una vasta gamma di sostanze chimiche che agiscono in sinergia per innescare i loro effetti. Tuttavia, la presenza di queste altre molecole comporta, ovviamente, una concentrazione inferiore di CBD. Questi estratti contengono anche tracce di THC che, sebbene insufficienti per sballare, potrebbero comunque essere motivo di preoccupazione per chi deve sottoporsi ad un test antidroga estremamente rigido sul lavoro.

Il CBD isolato è invece una forma pura di cannabidiolo. La mancanza di altre molecole significa che ogni dose contiene una quantità molto più elevata di CBD. La completa mancanza di THC lo rende anche più praticabile per le persone preoccupate per i test antidroga. Tuttavia, il fatto che non ci siano gli altri composti benefici implica che il consumatore non potrà beneficiare dell'effetto entourage.

L'EFFETTO ENTOURAGE POTREBBE FARE LA DIFFERENZA

Sebbene il CBD isolato fornisca dosi molto più elevate di cannabidiolo, la quantità è solo uno dei fattori da considerare. Infatti, alcune persone potrebbero trarre molti più benefici da una quantità inferiore di CBD accompagnata da terpeni per rilassarsi e provare sollievo.

Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Pharmacology & Pharmacy, gli estratti a spettro completo potrebbero trovare un uso clinico maggiore rispetto a quello con CBD isolato. I ricercatori hanno somministrato entrambi i tipi di estratti ad un gruppo di topi per verificare i potenziali effetti antinfiammatori e anti-nocicettivi (che riducono la sensibilità agli stimoli dolorosi).

Secondo i risultati ottenuti, il CBD isolato mostrerebbe una curva dose-risposta a forma di campana. Ciò significa che gli effetti aumentano con la dose solo fino ad un certo punto, dopodiché diminuiscono all'aumentare della dose.

Al contrario, è stato osservato che gli estratti a spettro completo arricchiti con CBD producono una chiara correlazione tra dose ed effetti. All'aumentare della dose, gli effetti diventano più profondi.

Questi risultati hanno portato gli autori a concludere che gli estratti a spettro completo sono superiori al CBD isolato nel trattamento delle condizioni infiammatorie.