Statuto Giuridico della Marijuana nello Stato dell'Alaska


Statuto Giuridico della Marijuana nello Stato dell'Alaska

MARIJUANA AD USO TERAPEUTICO IN ALASKA

In Alaska la marijuana terapeutica è legale dal 1998 per tutti i pazienti con regolare prescrizione rilasciata da un medico abilitato.

In Alaska per diventare pazienti qualificati all'utilizzo di marijuana terapeutica è necessario essere affetti da una di queste patologie:

  • Cancro
  • Glaucoma
  • HIV

Qualsiasi disturbo debilitante o cronico, o trattamento che produce una delle seguenti condizioni:

  • Cachessia (o sindrome da deperimento)
  • dolore grave o cronico
  • nausea intensa
  • convulsioni (inclusi gli aspetti dell'epilessia)
  • spasmi muscolari persistenti (inclusi gli aspetti della sclerosi multipla)

MARIJUANA AD USO RICREATIVO IN ALASKA

In Alaska il possesso di piccole quantità di cannabis per uso personale è legale.

In Alaska è legale coltivare cannabis, ma nella propria abitazione è possibile tenere solo fino a 113 grammi d'erba. La legge stabilisce che in pubblico è possibile portare con sé fino a 28 grammi. Una quantità maggiore provocherà sicuramente guai con la giustizia.

Se si viene scoperti in possesso di quantità tra 28 e 113 grammi si può venire condannati ad 1 anno di reclusione e/o ad una multa fino a $1.000 dollari. Il possesso di quantità superiori può provocare una punizione più severa, fino a 5 anni di reclusione.

Non siamo a conoscenza di eventuali modifiche alla legge nel (prossimo) futuro riguardanti la cannabis terapeutica e/o ricreativa in Alaska.