Il CBD può favorire la crescita della massa muscolare magra?


Il CBD può favorire la crescita della massa muscolare magra?

Chi pratica attività sportiva solitamente segue un regime alimentare in grado di supportare gli obiettivi atletici e soddisfare il crescente fabbisogno nutrizionale. Nell'arsenale degli sportivi troviamo dunque multivitaminici, amminoacidi, minerali e macronutrienti come proteine e carboidrati.

Se avete intenzione di accrescere la vostra massa muscolare magra, oltre ad assumere alcuni degli integratori sopracitati, dovrete adottare una dieta bilanciata e dormire a sufficienza. Ma c'è un altro elemento che potrebbe aiutarvi a far crescere i muscoli, riducendo i tempi di recupero. Le virtù del CBD sembrano potenzialmente in grado di aiutare chi pratica attività sportiva a qualsiasi livello. La sostanza possiede infatti proprietà anticataboliche e può migliorare la qualità del sonno, oltre a regolare la risposta infiammatoria.

COS'È IL CBD?

CBD AS AN ANXIOLYTIC AND MOOD-ENHANCE

Il CBD è uno degli oltre 100 cannabinoidi presenti nella pianta di cannabis. Alcune persone consumano la cannabis per lo sballo che produce—fenomeno causato principalmente dal cannabinoide THC. Tuttavia, molti cannabinoidi, incluso il CBD, non generano effetti psicotropi e pertanto non inducono sballo.

Tra tutte le molecole della cannabis, il CBD è una delle più studiate. Ha ottenuto molto successo come integratore alimentare, ed è persino oggetto di ricerche scientifiche all'avanguardia. Il CBD ha suscitato interesse soprattutto negli studi clinici e preclinici, esibendo effetti antinfiammatori, antiossidanti, neuroprotettivi e antiepilettici.

IN CHE MODO IL CBD AGISCE SULL'ORGANISMO?

Il CBD influisce sul sistema endocannabinoide, un insieme di recettori situati nel sistema immunitario, nel sistema nervoso centrale, nella pelle, nell'apparato digerente e in varie altre parti del corpo. Questo sistema è regolato da cannabinoidi prodotti autonomamente dall'organismo, chiamati endocannabinoidi, i quali si legano ai recettori CB1 e CB2. Alcuni cannabinoidi, come il CBD, possiedono una struttura molecolare simile a quella degli endocannabinoidi, pertanto possono interagire con il sistema endocannabinoide.

Il CBD mostra una bassa affinità verso i recettori CB1 e CB2, ma è comunque in grado di influire su di essi. Ad esempio, riesce a bloccare i recettori CB1 ed evitare il riassorbimento degli endocannabinoidi. Il cannabinoide si lega inoltre ad altri recettori, inclusi i recettori serotoninergici e vanilloidi.

Alcuni di questi meccanismi d'azione potrebbero risultare utili per gli sportivi che desiderano accrescere la propria massa muscolare magra.

Oltre ad offrire un sollievo dai sintomi, il CBD può essere usato come integratore alimentare. Chi soffre di carenze vitaminiche, di minerali o di altre sostanze nutritive può sviluppare problemi di salute. Lo stesso discorso vale per l'insufficienza di endocannabinoidi. Il termine carenza clinica di endocannabinoidi (CECD), indica una mancanza di cannabinoidi interni, situazione spesso associata a disturbi come emicrania, fibromialgia e sindrome dell'intestino irritabile. La maggior parte delle persone produce una quantità sufficiente di endocannabinoidi, ma chi soffre di CECD può trarre beneficio dall'assunzione di cannabinoidi come il CBD.

IN CHE MODO IL CBD PUÒ FAVORIRE LO SVILUPPO DI MASSA MUSCOLARE MAGRA?

Nell'organismo si verificano due stati metabolici importanti per lo sviluppo muscolare.

Lo stato anabolico favorisce la crescita ed è alimentato da particelle come amminoacidi e proteine, che progressivamente formano strutture più ampie. Tale processo può essere supportato seguendo un'alimentazione che preveda surplus calorico e adeguate quantità di proteine. Il risultato finale è un aumento della massa muscolare magra.

L'opposto dello stato anabolico è lo stato catabolico. Durante uno stato catabolico tali strutture vengono disgregate. I grassi, le proteine e i carboidrati accumulati vengono scomposti per soddisfare il crescente bisogno di energia. Il catabolismo dei grassi è l'obiettivo finale di molti sportivi e può essere raggiunto diminuendo leggermente l'assunzione di calorie e aumentando l'apporto di proteine. Tuttavia, un eccessivo deficit calorico può causare una perdita di massa muscolare.

Il segreto per accrescere la massa muscolare è trovare il giusto equilibrio tra questi due stati. Il sollevamento pesi permette di disgregare le fibre muscolari e attivare uno stato catabolico a breve termine. Tale disgregazione, supportata da un'alimentazione adeguata, stimola l'organismo a produrre nuove fibre muscolari, più dense e numerose.

Come si pone il CBD all'interno di questo scenario? La molecola non agisce direttamente in modo anabolico. Tuttavia, può evitare un eccessivo stato catabolico, favorendo il mantenimento della massa muscolare.

Se avete qualche amico che pratica bodybuilding, noterete che mangia piccole porzioni di cibo 8 volte al giorno, invece di fare pochi pasti abbondanti. Questo regime serve a prevenire il catabolismo dei tessuti. Il CBD genera effetti simili. Al contrario di amminoacidi e proteine, la molecola non contribuisce direttamente allo sviluppo dei muscoli. Tuttavia, può proteggere le fibre muscolari dallo stato catabolico prodotto da ormoni come il cortisolo.

Il cortisolo è un ormone dello stress che viene rilasciato dalle ghiandole surrenali e aiuta a regolare umore, motivazione e paura. Il cortisolo è una sostanza essenziale, ma un eccesso causato da stress cronico può avere effetti deleteri, come debolezza e disgregazione muscolare. Uno studio pubblicato sulla rivista Annals of Surgery mostra che l'esposizione acuta agli ormoni catabolici, incluso il cortisolo, conduce al catabolismo delle proteine nei muscoli umani. 

Il CBD può contrastare questo effetto catabolico abbassando i livelli di cortisolo e proteggendo le proteine muscolari dalla degradazione causata dagli ormoni. Una ricerca pubblicata sul Brazilian Journal of Medical and Biological Research ha analizzato gli effetti del CBD sui livelli di cortisolo in 11 volontari. Nel corso di due sessioni, i soggetti hanno ricevuto dosi di CBD pari a 300mg e 600mg o un placebo. Alla fine, gli scienziati hanno notato che il CBD riduce notevolmente i livelli di cortisolo e potrebbe ostacolare la produzione di questo ormone.

ALTRI MODI IN CUI IL CBD PUÒ FAVORIRE LO SVILUPPO DI MASSA MUSCOLARE MAGRA

L'effetto primario del CBD sulla massa muscolare è la diminuzione degli ormoni catabolizzanti. Tuttavia, questa molecola offre altri effetti meno diretti.

IL CBD PUÒ RIDURRE L'INFIAMMAZIONE

CBD FOR INFLAMMATION AND PAIN RELIEF

Diversi studi hanno evidenziato che il CBD è in grado di ridurre l'infiammazione. Per aumentare la massa muscolare magra occorre andare spesso in palestra e seguire un programma di allenamento che preveda rafforzamento muscolare e l'ipertrofia muscolare. L'ipertrofia muscolare o hypertrophy training consiste in un elevato numero di ripetizioni e nell'utilizzo di pesi leggeri. Questo tipo di esercizio è concepito per massimizzare la tensione muscolare e può lasciare il muscolo molto indolenzito.

L'infiammazione è uno dei fattori associati al dolore. È stato dimostrato che la somministrazione di CBD aiuta a ridurre il gonfiore e l'infiammazione acuta.

IL CBD PUÒ MIGLIORARE LA QUALITÀ DEL SONNO

Il sonno è essenziale per sviluppare massa muscolare. È infatti un profondo stato anabolico, durante il quale l'organismo ripara i tessuti danneggiati. Nel sonno, la ghiandola pituitaria rilascia l'ormone della crescita, che svolge un ruolo importante nello sviluppo, nel metabolismo, nella riparazione cellulare e nelle prestazioni sportive. Alcuni studi su animali hanno mostrato che il CBD influisce positivamente sul ciclo sonno-veglia e può aumentare le ore di riposo notturno.

Il CBD esibisce anche effetti positivi contro l'ansia, un disturbo che può compromettere la qualità del sonno.

IL CBD PUÒ MIGLIORARE LO STATO MENTALE

Anche se lo sviluppo di massa muscolare coinvolge principalmente il fisico, tale obiettivo richiede una mente forte e disciplinata. Il CBD può aiutare a risollevare l'umore, aumentare la motivazione e supportare gli sforzi più intensi e per periodi prolungati.

Il cosiddetto sballo del corridore, percepito talvolta dagli atleti, viene descritto come uno stato mentale alterato, che emerge dopo un'intensa attività fisica ed è caratterizzato da sensazioni di euforia e benessere. Oggi, esso viene parzialmente attribuito a endocannabinoidi come l'anandamide. L'anandamide interagisce con i recettori CB1—gli stessi recettori a cui si lega il THC.

Bloccando i recettori CB1, il CBD permette all'anandamide di restare più a lungo nello spazio sinaptico, prolungando i suoi effetti benefici. Pertanto, il CBD potrebbe accrescere la motivazione e migliorare il tono dell'umore sia prima che dopo una sessione di allenamento.

COME ASSUMERE IL CBD

HOW TO USE CBD PRE-WORKOUT

Il CBD può essere assunto in qualsiasi momento della giornata. Gli atleti potrebbero trarre il massimo beneficio dal CBD usandolo dopo l'attività fisica, per alleviare dolori e tensioni muscolari. I sali e le bombe da bagno al CBD possono offrire altrettanto sollievo.

Il CBD è disponibile in vari formati, dagli oli alle capsule, dalle caramelle agli spray. Se non avete mai assunto questo cannabinoide prima d'ora, iniziate con un dosaggio minimo per valutare la reazione del vostro organismo, dopodiché aumentate gradualmente la quantità.