Qual è la giusta dose di olio di CBD?


Qual è la giusta dose di olio di CBD?

Dall’acne alla perdita di peso, le ricerche scientifiche sul CBD sono in costante aumento, e per una buona ragione! Questo cannabinoide è entrato a far parte della vita quotidiana di milioni di persone, con un’ampia gamma di prodotti destinati ad un elevatissimo numero di clienti.

Sebbene questo cannabinoide non psicotropo sia stato classificato come “ben tollerato” dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), le linee guida per il corretto dosaggio devono essere ancora formalmente stabilite. Come qualsiasi altra cosa, l’assunzione della dose corretta è fondamentale per ottenere l’intera gamma di benefici del CBD. E sebbene non sia una scienza certa, la dose ideale può essere stimata in base ad una varietà di fattori.

LA RICERCA DELLA GIUSTA DOSE DI OLIO DI CBD INIZIA CON IL SEC

Per comprendere più facilmente il dosaggio e le sue sfumature dobbiamo prima capire in che modo il CBD interagisce con il corpo umano. Il CBD è uno dei tanti cannabinoidi presenti nella Cannabis sativa. Questi composti chimici stanno acquisendo sempre più interesse, soprattutto per il loro modo di interagire con il sistema endocannabinoide umano (SEC).

Il sistema endocannabinoide è essenzialmente una rete di neurotrasmettitori (endocannabinoidi) e recettori (CB1 e CB2) che modulano una vasta gamma di funzioni fisiologiche. Quando il SEC non funziona correttamente, la nostra salute ne risente. Se da una parte gli endocannabinoidi sono i principali responsabili del controllo del SEC, dall’altra i fitocannabinoidi (prodotti dalla cannabis) sembrerebbero in grado di influenzare questo sistema in modo altrettanto efficace.

QUALI FATTORI INCIDONO SUL DOSAGGIO DELL’OLIO DI CBD?

Dal momento che siamo tutti diversi l'uno dall'altro, anche i nostri sistemi endocannabinoidi lo sono. Pertanto, il dosaggio varia da persona a persona. Ricapitoliamo i fattori più rilevanti per determinare la migliore dose di olio di CBD da prendere.

PESO CORPOREO

Come ci si potrebbe aspettare, il peso di una persona può svolgere un ruolo fondamentale nel modo in cui il CBD influisce sul corpo. Come regola generale, se sei di costituzione robusta avrai bisogno di una dose maggiore. Tuttavia, la dose ideale dipende anche dal motivo per cui stai usando l’olio di CBD e dalla tua esperienza con il cannabinoide. Per cui, il peso corporeo non deve essere l’unico fattore da tenere in considerazione.

METABOLISMO

Il tuo metabolismo influenza la velocità con cui il CBD interagisce con il tuo sistema. Se hai un metabolismo accelerato, è probabile che tu ne senta l’impatto molto prima di chi ha invece un metabolismo più lento, ma potrebbe anche durare di meno. L’olio di CBD, ad esempio, viene di solito assunto sotto la lingua in forma di gocce ed agisce in modo relativamente veloce, ma sarà il tuo metabolismo a determinare come (e quanto) rapidamente avvertirai i suoi effetti.

GENETICA

Avete mai notato che alcune persone possono correre più velocemente di altre? Alcune sono più alte, altre possono avere più capelli! La genetica gioca un ruolo fondamentale nel modo in cui interagiamo con il mondo ed è quindi logico affermare che il dosaggio di CBD non fa eccezione.

BIODISPONIBILITÀ

La biodisponibilità misura la quantità e la velocità con cui una dose di CBD viene effettivamente assorbita dall’organismo. In genere, quando si assume una dose altamente biodisponibile, ne sarà necessaria una quantità inferiore. Con l’olio di CBD possiamo spiegare questo concetto in percentuali. Ad esempio, tra un olio di CBD al 20% ed uno al 5%, il primo dovrà essere assunto in quantità inferiori.

COME CALCOLARE LA DOSE IDEALE DI OLIO DI CBD

COME CALCOLARE LA DOSE IDEALE DI OLIO DI CBD

È importante ricordare che il dosaggio non è affatto un’arte precisa e non esistono sufficienti ricerche sugli effetti a lungo termine dell’uso del CBD per giustificare conclusioni troppo affrettate. Come con qualsiasi altra sostanza, è sempre meglio iniziare gradualmente e con bassi dosaggi.

In genere, una bassa dose giornaliera di olio di CBD si aggira tra 20 e 40mg. A partire da questa quantità, sarà possibile ottimizzare il dosaggio. Se non si avvertono i benefici dopo una o due settimane, si può provare ad aumentare la quantità di 5mg e, se necessario, incrementare la dose della stessa quantità dopo un altro paio di settimane.

Può essere utile usare un’app o tenere un diario su cui descrivere cosa si sente dopo aver assunto l’olio di CBD. In questo modo, potrai facilmente modificare ed aggiornare il tuo regime secondo le necessità.

SI PUÒ ASSUMERE UNA QUANTITÀ ECCESSIVA DI OLIO DI CBD?

SI PUÒ ASSUMERE UNA QUANTITÀ ECCESSIVA DI OLIO DI CBD?

In breve, è molto improbabile.

Uno studio del 2011 sulla sicurezza del CBD ha rivelato che dosi alte fino a 1500mg/giorno assunte con regolarità sembrano essere sicure per l’uomo. La sicurezza dell’olio di CBD è stata ulteriormente rafforzata da uno studio del 2017 che avrebbe confermato la sicurezza del CBD per il consumo umano.

Per metterti ancora più a tuo agio, l’OMS ha descritto il CBD come una sostanza con un “buon profilo di sicurezza”. Inoltre, raramente sono necessarie dosi così elevate. In alcuni casi, l'assunzione di quantità troppo alte può causare effetti collaterali minori, come secchezza delle fauci, sonnolenza e diarrea. Quindi, è sempre meglio iniziare dal basso e trovare la dose più adatta alle proprie esigenze, un approccio molto più vantaggioso anche in termini di costi.

CHIEDERE CONSIGLIO AL PROPRIO MEDICO

L’auto-dosaggio, quando viene fatto correttamente, è abbastanza facile e la maggior parte delle persone lo fa con disinvoltura senza cercare aiuti altrove.

Tuttavia, vale la pena notare che il CBD può avere interazioni indesiderate con alcuni farmaci, come ad esempio rallentare la loro scomposizione. Sebbene gli effetti collaterali del CBD siano generalmente lievi, è importante consultare il proprio medico se si sta prendendo in considerazione l’assunzione di oli di CBD insieme a farmaci da prescrizione. In genere, se sei un po' agitato all'idea di usare il CBD, parlane con il tuo medico.