Marijuana VIP: Keith Stroup


Marijuana VIP: Keith Stroup

Pochi gruppi di attivisti pro-cannabis possono vantare una storia così ricca come quella di NORML. Ma non molti conoscono la storia di questa potente organizzazione e del suo fondatore, Keith Stroup, pacato, riservato e dolce avvocato dell’Illinois.

CHI È KEITH STROUP

Keith Stroup è un avvocato americano, fondatore della National Organization for the Reform of Marijuana Laws (NORML). Laureatosi nel 1968 alla Georgetown Law School, iniziò subito la sua carriera per la Commissione USA sulla Sicurezza dei Beni di Consumo (US Consumer Product Safety Commission).

Nel 1970 Stroup fondò la NORML, investendo 5000$ offerti da Hugh Hefner e dalla Playboy Foundation. È stato direttore esecutivo dell’organizzazione fino al 1979. Perse il suo lavoro in seguito ad una discussione con Peter Bourne, Assistente Personale del Presidente Jimmy Carter in ambito sanitario e Direttore dell’Office of Drug Abuse Policy.

Stroup sostenne strenuamente la battaglia contro l’irrigazione dei campi di cannabis messicani con il Paraquat, velenoso pesticida chimico. Bourne si oppose e, per ripicca, Stroup diffuse informazioni secondo cui Bourne avrebbe consumato cocaina e cannabis durante il party annuale della NORML. A seguito di questo episodio Bourne e Stroup persero entrambi il lavoro.

Nel 1989 Stroup venne assunto come direttore esecutivo della National Association of Criminal Defense Lawyer. Prima di allora lavorò come lobbista per aziende agricole a conduzione familiare a Washington e per artisti a Boston.

Stroup rientrò, infine, a far parte del Consiglio di Amministrazione della NORML nel 1994. Nel 1995 ottenne il suo vecchio incarico di direttore esecutivo, dopo il ritiro di Richard Cowan. Mantenne la sua posizione per i dieci anni successivi, fino al 2005, quando annunciò il suo ritiro per lasciar spazio ai giovani attivisti e alle loro idee innovative.

Stroup, oggi, è ancora un membro attivo della NORML in qualità di consulente legale e portavoce. Tiene spesso conferenze per l’organizzazione e ha pubblicato, inoltre, un libro sulla storia della NORML, nel 2013.

NORML: UN GRUPPO DI CONSUMATORI DI CANNABIS

La NORML si distingue dai tanti altri gruppi di attivisti della marijuana. Stroup ha riassunto la filosofia della NORML con queste parole: “Fermare gli arresti dei fumatori di marijuana e offrir loro un mercato legale o permettergli di coltivarsela da soli”.

La NORML è stata spesso descritta, giustamente, come un’organizzazione a difesa dei consumatori di marijuana. Negli anni ’70, è riuscita ad ottenere la depenalizzazione dei reati minori legati alla marijuana in ben 11 Stati.

Oggi continua a fare pressioni sui governi statali e federali affinché mettano in atto nuove leggi per fermare la persecuzione dei consumatori di marijuana e per offrire loro la possibilità di usufruire di un mercato regolamentato per poter acquistare i propri prodotti legalmente.

QUAL È IL RAPPORTO DI KEITH CON LA CANNABIS?

Keith ha una relazione molto aperta con la cannabis. In un’intervista rilasciata in occasione del XXI Annual Boston Freedom Rally, dichiarò di aver iniziato a fumare marijuana quando era una matricola alla Georgetown Law School e di essere un fumatore regolare da allora.

Stroup è solito ripetere, durante le sue interviste, la frase “I smoke pot and I like a lot” (“fumo erba e mi piace parecchio”). È un accanito sostenitore di un consumo responsabile ed adulto e ha dichiarato in diverse occasioni che i governi non dovrebbero intromettersi negli affari di chi prova piacere nel fumare un po' di marijuana.

Durante una conferenza NORML, a Fort Worth, Texas, Stroup ha sintetizzato il suo punto di vista sulla cannabis così:

“Fumare marijuana vi fa apprezzare maggiormente il buon cibo, la buona musica, e il buon sesso, e queste non sono cose negative. Ma fa anche molto di più, per molti di noi. Fumare marijuana mi permette di prendere le distanze e di guardare la mia vita da una prospettiva un po’ migliore, così come il mio lavoro, oltre a dare la giusta importanza alle cose”.

Da fumatore di cannabis datato, Keith ha avuto l’occasione di fumare erba con celebrità del calibro di Willie Nelson e di manifestare in più occasioni durante le proteste pubbliche contro il proibizionismo.

IL LIBRO "IT’S NORML TO SMOKE POT: THE 40-YEAR FIGHT FOR MARIJUANA SMOKERS’ RIGHTS"

Nel 2013, Stroup ha pubblicato un libro documentario sulla storia della NORML e sulla lotta per la legalizzazione negli Stati Uniti, a partire dagli anni ’70, con uno sguardo alla politica, alle strategie e ai giocatori chiave nel dibattito sulla legalizzazione degli ultimi 40 anni.

Il libro affronta in qualche modo anche il trascorso di Stroup e la sua educazione in una piccola comunità agricola del Midwest, la sua vita all’università e alla scuola di legge, dove venne definitivamente introdotto al mondo della cannabis.

Oltre al grande valore storico di questo libro, è importante ricordare che si tratta, oggi, di un testo piuttosto datato, pensando a quanto altro ancora è accaduto da allora.

KEITH STROUP: ANCORA AL LAVORO PER CAMBIARE LA LEGISLAZIONE AMERICANA SULLA CANNABIS

Anche se ha lasciato il suo posto da direttore esecutivo della NORML, Stroup è ancora un esponente attivo nel dibattito sulla legalizzazione.

Partecipando a conferenze e altri eventi, apparendo in televisione, Stroup continua ancora a diffondere il suo messaggio e quello della NORML, affinché l’America continui a migliorare la sua posizione nei confronti della cannabis.