Cos'è il CBN (Cannabinolo)?


Cos'è il CBN (Cannabinolo)?

TABLE OF CONTENT

Il CBN è un cannabinoide meno conosciuto che si trova nella cannabis e nella canapa. Il fatto che non si parli del CBN non significa che non abbia nulla da offrire. Sebbene non sia altrettanto famoso quanto i suoi cugini CBD e THC, il CBN svolge un ruolo significativo nell'interazione con il nostro sistema endocannabinoide. Quindi, cos'è il CBN e cosa vale la pena sapere? Permettici di mostrartelo.

COMPRENDERE L'ALBERO GENEALOGICO DEI CANNABINOIDI

Se vuoi comprendere il CBN, dovrai familiarizzare con il modo in cui i cannabinoidi sono collegati nel loro albero genealogico chimico. Prima di tutto, sono stati scoperti circa 113 cannabinoidi (stimati) nella pianta di cannabis. Molti di questi sono presenti in tracce. Tutti, incluso il CBN, derivano da tre principali linee di cannabinoidi: CBCA, THCA e CBDA—che a loro volta derivano dall'acido cannabigerolico, CBGA.

CHE COS'È IL CANNABINOLO (CBN)?

Il CBN è presente solo in tracce nella cannabis in crescita o appena raccolta. Tuttavia, quando la cannabis inizia a maturare, il CBN inizia ad apparire in quantità maggiori. Più specificamente, dato che il THCA viene esposto all'ossigeno, col tempo perde molecole di idrogeno e si ossida. Attraverso questo processo, diventa CBNA che a sua volta si trasforma in CBN una volta esposto al calore o alla luce UV. Quindi, se vuoi che la tua cannabis abbia un contenuto più pesante di CBN, lascia che invecchi qualche settimana in più di quanto faresti normalmente.

CHE COSA FA IL CBN?

Perché vuoi che la tua cannabis contenga più CBN? Esattamente, cosa fa? A quanto pare, gli studi hanno dimostrato che possiede un potenziale nella lotta contro i problemi di salute e nella promozione del benessere. Tra gli altri benefici, ha dimostrato il potenziale nel combattere l'infiammazione, aumentare l'appetito, calmare il dolore, alleviare il glaucoma e persino minimizzare le convulsioni.

IL CBN E L’INFIAMMAZIONE

La ricerca sul CBN è lenta, ma negli ultimi anni sono stati fatti lavori importanti. Ad esempio, uno studio condotto nel 2016 ci suggerisce del potenziale del CBN nel combattere l'artrite reumatoide. Osservando un gruppo di cavie, i ricercatori hanno scoperto che il CBN (insieme al CBD ed al CBC) ha provocato una riduzione significativa dell'artrite indotta da collagene. Inoltre, è stato dimostrato che riduce la produzione di cheratinociti, i quali sono noti per causare lesioni cutanee e cardiache nelle persone affette da psoriasi.

IL CBN E L’APPETITO

Non esistono molte ricerche sul CBN e l’appetito, ma ciò che è stato fatto mostra un potenziale. In uno studio su cavie del 2012, i ricercatori hanno scoperto che l'appetito ratti adulti di sesso maschile è aumentato significativamente dopo che sono state trattate con il CBN. Oltre a mangiare di più, mangiavano più velocemente e continuavano a farlo per lunghi periodi di tempo. Questa è stata la prima volta che uno studio è stato in grado di mostrare questo tipo di risultati.

IL CBN ED IL GLAUCOMA

Poiché esiste una correlazione tra glaucoma ed ipertensione, il potenziale del CBN di affrontare quest'ultimo è motivo di studi supplementari. In modo più specifico, è stato dimostrato in numerosi studi che il CBN insieme al THC abbassino attivamente la pressione intraoculare. Gli aumenti di questa pressione sono il principale indicatore dell'ipertensione oculare, che a sua volta rappresenta un importante fattore di rischio per il glaucoma. In studi precedenti, i cannabinoidi hanno dimostrato di combattere il glaucoma e questa ricerca sul CBN aiuta a migliorare la comprensione di questo composto.

IL CBN E LE CONVULSIONI

Tra tutte queste caratteristiche, il CBN ha persino dimostrato di agire come anticonvulsivante (almeno nelle cavie). Nel lontano 1974, i ricercatori hanno nutrito un gruppo di topi con un'emulsione di CBN ed olio di sesamo (oltre a testare il THC e CBD con la stessa emulsione). In quello studio, è stato scoperto che tutti e tre i composti prevenivano efficacemente le convulsioni, con il picco di efficacia che si presentava dopo circa due ore. Vista l'età di questo studio, andrebbero incoraggiate nuove ricerche sull'argomento. Tuttavia, il fatto che siano stati in grado di stabilire una connessione dimostra che potrebbe essere vero.

IL CBN E IL DOLORE

Infine, studi recenti del 2019 hanno fortemente suggerito che il CBN possa influenzare la percezione del dolore. Le ultime scoperte sono avvenute mentre i ricercatori hanno studiato la sensibilizzazione muscolare masticatoria indotta dal fattore di crescita nervoso in ratti di sesso femminile. Nello studio, i ricercatori hanno scoperto che una dose di 1mg/ml di CBN è stata in grado di ridurre questa sensibilizzazione ed alleviare il dolore. Questa non è stata l'unica istanza registrata del CBN in cui il composto ha dimostrato la capacità di lottare contro il dolore. Infatti, nel lontano 2002 i ricercatori di farmacologia del Lund University Hospital hanno scoperto che il CBN ed il THC attivano gli stessi percorsi del dolore nel corpo.

IL CBN PUÒ FARTI SBALLARE?

Dopo aver illustrato l'apparente versatilità del CBN, siamo sicuri che ti starai ponendo un'altra domanda: “può farmi sballare?”. La risposta breve è no, ma influenza sicuramente l’effetto della cannabis. Questa influenza ha a che fare con i presunti effetti sedativi del CBN.

È stato scoperto che il CBN migliori la sonnolenza causata dal THC se consumati insieme. Inoltre, è stato dimostrato che migliori l'euforia causata dal consumo di THC. Contrariamente a quanto affermano molte fonti, non è stato dimostrato che gli effetti sedativi si manifestino con il CBN isolato.

QUAL È LA DIFFERENZA TRA CBD E CBN?

Anche se condividono le prime due lettere nel loro acronimo, in realtà il CBD e ed il CBN non sono così simili. Sebbene siano entrambi cannabinoidi, il CBN proviene dal THCA e le quantità importanti derivano solo dal suo invecchiamento. D’altro canto, il CBD proviene dal CBDA e le piante possono essere ibridate selettivamente per offrire un alto contenuto di CBD.

Esaminando più a fondo, entrambi interagiscono con il cervello, ma nessuno dei due ti farà sballare come fa il THC. Detto questo, potrebbero potenzialmente combattere alcuni degli stessi problemi e sono entrambi noti per avere effetti collaterali minimi.

IL CBN È LEGALE?

Lo status giuridico dei due cannabinoidi principali è chiaro, ma per quanto riguarda il CBN? Per essere una sostanza che non può sballarti, è più oscuro di quanto ti aspetteresti. Dal momento che non è stato elencato dalla Convenzione unica sugli stupefacenti delle Nazioni Unite durante la classificazione nel 1961 o dalla Convenzione sulle sostanze psicotrope nel 1971, è legale in senso internazionale.

Tuttavia, se stiamo parlando degli Stati Uniti dobbiamo considerare che la cannabis in generale è classificata come sostanza illegale a livello federale. Da lì, dipende dalla legalità della cannabis in ogni stato, se è disponibile dal punto di vista medico o ricreativo o se è solo depenalizzata. Generalmente, purché il contenuto di THC nel prodotto sia inferiore allo 0,3%, il CBN e CBD hanno uno status giuridico identico.

QUALI PRODOTTI DI CBN SONO DISPONIBILI?

Al momento, anche se ci sono prodotti di CBN disponibili in giro, l'offerta è piuttosto limitata. Ciò è dovuto principalmente alla difficoltà nell'isolare il composto. Tuttavia, siamo sicuri che la ricerca futura e l'ascesa di nuove tecnologie porteranno il CBN ad essere sempre più disponibile.

Lavorando con quello che hai, esistono un paio di modi con cui puoi sfruttare gli effetti del CBN. Con il fiore, tutto ciò che devi fare è lasciarlo invecchiare per migliorare il contenuto di cannabinolo. Se utilizzi un vaporizzatore, assicurarti di farlo a determinate temperature, in particolare intorno a 185ºC (365ºF). Nel frattempo, tieni d'occhio gli sviluppi e preparati per una nuova ondata di prodotti a base di CBN che invaderanno il mercato.