L'olio di CBD e l'olio di semi di canapa sono la stessa cosa?


L'olio di CBD e l'olio di semi di canapa sono la stessa cosa?

L'olio di canapa (noto anche come olio di semi di canapa) e l'olio di CBD hanno lasciato una forte impressione nel mondo dei prodotti per il benessere, particolarmente negli ultimi anni. Possono giovare al tuo benessere in svariati modi, tuttavia bisogna fare prima un po' di chiarezza. Nonostante alcune somiglianze e contrariamente alla credenza popolare, l'olio di canapa e l'olio di CBD non sono la stessa cosa.

Entrambi possono svolgere un ruolo nella tua routine quotidiana, tuttavia non sono intercambiabili.

LA CANAPA: UNA PIANTA INCREDIBILMENTE VERSATILE

Hemp Plant

Potresti pensare: “Aspetta un minuto, credevo che l'olio di CBD derivasse dalla canapa. Quindi questo significa che l'olio di CBD non è l’olio di canapa?”.

Non esattamente.

La canapa è una pianta incredibilmente versatile. Oltre ad essere stata utilizzata per secoli per fabbricare corde e tessuti, viene utilizzata anche per la produzione di carta, bioplastiche, isolamento e persino biocarburanti. Inoltre, preparazioni differenti consentono di ricavare due tipi distinti di olio dalla pianta. Ovviamente, sono l’olio di canapa e l’olio di CBD. Speriamo di chiarire qualsiasi confusione che potresti avere su questi prodotti esaminandoli più da vicino.

CHE COS'È L'OLIO DI CBD?

Per chi non ha familiarità, il CBD (abbreviazione di cannabidiolo) è uno dei composti principali che si trovano nei fiori delle piante di canapa, nonché in alcune delle altre parti in misura minore. Col fine di sperimentare il pieno beneficio di questo composto (di cui parleremo in seguito), le piante di canapa vengono processate per ottenere un estratto di CBD concentrato. Questo può quindi essere utilizzato per produrre l’olio di CBD. Se desideri saperne di più sul CBD stesso, non esitare a dare un'occhiata alla nostra discussione più approfondita sull'argomento.

COME VIENE REALIZZATO L’OLIO DI CBD?

L’estrazione controllata è un aspetto vitale per ottenere un olio di CBD di qualità. Sono disponibili tre metodi principali: il metodo con solvente alcolico, il metodo con l’olio d'oliva e l'estrazione con CO₂. Mentre i primi due possono essere eseguiti a casa, il terzo richiede una notevole quantità di risorse e competenze. Tuttavia, dei tre metodi è il più affidabile ed efficace: ecco il motivo.

L'estrazione con CO₂ comporta l’applicazione di un flusso di CO₂ supercritica (tra lo stato gassoso e liquido) attraverso la canapa essiccata per estrarre il CBD. Il prodotto finale è uno dei migliori estratti disponibili, mantenendo tutti i benefici naturali della canapa, senza ingredienti inutili come la clorofilla o le cere.

D’altro canto, il metodo dell'olio d'oliva è molto più semplice, sebbene il risultato non sia così potente. Per farla breve, questo processo prevede il riscaldamento della canapa decarbossilata insieme all'olio d'oliva. Questo tipo di olio deve essere conservato in un luogo buio e fresco poiché si rovina facilmente.

L’ultimo metodo è il più veloce, meno costoso e più semplice. Si tratta di immergere la canapa nell’etanolo e riscaldarlo fino all’evaporazione. Se ciò viene fatto in modo improprio, il prodotto finale non sarà sicuro per il consumo. Inoltre, il pericolo generale del processo (in particolare nel riscaldamento di sostanze altamente infiammabili) rende questo metodo controverso, anche se conveniente. Infine, la clorofilla che finisce nel prodotto finale conferisce all'olio un sapore amaro ed erbaceo. Per questo motivo, la scelta più sicura è quella di scegliere oli di CBD estratti con CO₂ da produttori affidabili.

A COSA SERVE L'OLIO DI CBD?

Il risultato del processo di estrazione è un olio di CBD che può offrirti un'ampia gamma di potenziali benefici. Ti capita mai di soffrire di nausea o dolore neuropatico? Alcuni studi sui cavie hanno dimostrato il potenziale del CBD come aiuto a tali problemi. Ulteriori studi hanno dimostrato il grande potenziale del CBD nel contrastare l'ansia sociale, insieme alla capacità di aiutare le persone con problemi nell’eseguire discorsi in pubblico.

Per questi motivi ed altri, atleti professionisti di quasi tutti gli sport hanno iniziato a prestare attenzione al cannabidiolo. Molti rendono persino pubblica la loro affinità, affermando che il CBD migliori in modo significativo la loro salute e stile di vita. Anche l'Agenzia mondiale antidoping ha deciso di rimuovere il CBD dal suo elenco di sostanze vietate. Di conseguenza, molti atleti hanno potuto unirsi alla gente normale nell'assumere questo composto benefico. 

Detto questo, il CBD non è una cura per nessuna malattia e dovresti sempre consultare il tuo medico quando pianifichi di iniziare o interrompere un integratore o regime terapeutico.

CHE COS'È L'OLIO DI CANAPA?

Dopo esserci occupati dell'olio di CBD, probabilmente sarai curioso di sapere cosa rende differente l'olio di canapa. Per cominciare, deriva dai semi, piuttosto che dai fiori o dal trimming (rami e foglie) della pianta. I semi di canapa non contengono alcun CBD. Quindi, l'olio che ne deriva non contiene naturalmente alcun CBD.

COME VIENE REALIZZATO L'OLIO DI CANAPA?

Oltre alla mancanza di CBD, emerge un'altra differenza chiave nel processo di produzione. Mentre l'olio di CBD richiede l'uso di solventi, dell’olio d'oliva o CO₂, l'olio di semi di canapa richiede semplicemente la spremitura dei semi di canapa. Dopo aver pulito i semi, i produttori tradizionali utilizzano una pressa per semi oleosi in modo da estrarre l'olio che costituisce il 49% del peso. Se possiedi una pressa manuale per estrarre l’olio dai semi, potrai persino eseguire questo processo a casa. Sebbene più complicata e meno produttiva in termini quantitativi, la spremitura a freddo viene preferita in quanto consente all'olio di conservare una quantità maggiore dei suoi benefici naturali. Il risultato di un prodotto non raffinato e spremuto a freddo è un olio dal coloro verde, opaco o di natura più chiara, con un sapore nocciolato. Una volta raffinato, l'olio perde quasi tutto il colore, insieme a quasi tutto il suo sapore.

CHE COSA RENDE BUONO L’OLIO DI CANAPA?

Dato che offre una vasta gamma di benefici e usi, l'olio di canapa è altrettanto impressionante quanto la sua controparte con il CBD. Per via del suo basso contenuto di grassi saturi, insieme a quantità elevate di grassi polinsaturi, viene comunemente usato come olio alimentare o integratore dietetico. La presenza di acidi grassi essenziali come l'acido linoleico ed α-linolenico lo rende ancora più attraente per le persone attente alla salute. È anche noto per aiutare alcune persone a mantenere la pelle sana. Per quanto riguarda il mondo dell’industria, trova un utilizzo diffuso nella produzione di qualsiasi cosa, da carburanti, lubrificanti e materie plastiche a vernici ed inchiostri. Anche i falegnami e i produttori di mobili lo trovano utile come vernice per la finitura del legno.

COMBINAZIONE DI CBD ED OLIO DI SEMI DI CANAPA

Sebbene l'olio di CBD e l'olio di semi di canapa siano diversi, spesso si possono trovare combinati e questo crea ulteriore confusione. Il prodotto finale di un'estrazione con CO₂ è una pasta di CBD grezza e di alta qualità. Questa pasta di CBD viene miscelata con un olio vettore per creare l’olio di CBD che si trova nei negozi—ed il più comune è l'olio d'oliva. Tuttavia, questa pasta può essere miscelata con l’olio di semi di canapa per creare un olio di semi di canapa con CBD. L'olio di semi di canapa con CBD offre i vantaggi di entrambi i mondi—la potenza del CBD ed il valore nutrizionale dei semi di canapa.

LE DIFFERENZE PRINCIPALI TRA L’OLIO DI CBD E L’OLIO DI CANAPA

Per riassumere, anche se entrambi derivano dalla canapa ed offrono molti benefici, l'olio di CBD e l'olio di canapa sono piuttosto differenti (presi separatamente). Ad esempio, l'olio di CBD utilizza un processo di estrazione relativamente elaborato, mentre l'estrazione dell'olio di canapa è molto più semplice. Il CBD può potenzialmente aiutare a combattere l'ansia, l'infiammazione, il dolore e persino i problemi di sonno. L'olio di semi di canapa, pur non offrendo gli stessi benefici, offre acidi grassi essenziali, proteine ed altri nutrienti chiave. Per farla breve, mantienili entrambi nella tua vita, ma assicurati di non confonderli!