Statuto Giuridico della Marijuana a Cuba


Statuto Giuridico della Marijuana a Cuba

Molti sognano di visitare quest'isola, celebre per i suoi personaggi rivoluzionari. Senza contare il divertimento sotto il sole, i drink zuccherati e gli ottimi sigari. Tuttavia, se decidete di visitare questo Paese, sappiate che quest'isola non è affatto all'avanguardia per quanto riguarda la riforma sulla marijuana. Assolutamente.

Infatti, se volete fumare uno spinello nei Caraibi, Cuba è forse il luogo meno appropriato. Il Paese è ancora nel bel mezzo di un intenso traffico internazionale di stupefacenti. Da Giugno 2017, i ministri del governo hanno iniziato ad affrontare il tema specifico della riforma sulla marijuana.

Tuttavia, nel prossimo futuro non è prevista alcuna modifica legislativa.

MARIJUANA PER USO TERAPEUTICO A CUBA

A Cuba la produzione, la vendita e il possesso di ogni genere di prodotto contenente marijuana terapeutica sono vietati.

MARIJUANA PER USO RICREATIVO A CUBA

A Cuba la coltivazione, la vendita e il possesso di cannabis per scopi ricreativi sono illegali.

Si viene arrestati, incriminati e condannati alla reclusione fino a 10 anni. E tenete presente che stiamo parlando di prigioni cubane.

No. Al momento questo è un argomento delicato a livello regionale. Inoltre, a Cuba si è verificato un forte incremento del narcotraffico. I funzionari governativi attribuiscono la colpa alle leggi troppo indulgenti in vigore negli USA e in altri Paesi dell'emisfero.

Al momento è ancora in sospeso una task force antidroga bilaterale in collaborazione con gli Stati Uniti. Apparentemente, il dibattito con l'Amministrazione Trump riguardo progetti e rapporti diplomatici è in fase di stallo.