Statuto Legale della Marijuana in Danimarca


La lotta per la legalizzazione della cannabis in Danimarca è stata una delle più frustranti di tutta Europa. Questo Paese potrà anche ospitare Legoland, ma come dimostrato da alcuni recenti episodi la riforma sulla cannabis non è certo un gioco da ragazzi.

Se state valutando di fare una vacanza stravagante all'insegna della marijuana, cercatevi un'altra destinazione.

MARIJUANA PER USO TERAPEUTICO IN DANIMARCA

I farmaci a base di cannabis sono accessibili in Danimarca sotto prescrizione medica. Tra questi troviamo il Sativex, uno spray contenente solo composti derivati dalla pianta, e il Marinol, un THC sintetico anch'esso disponibile con prescrizione.

Di recente, è stato autorizzato il primo studio clinico sulle infiorescenze della cannabis. Ciò consentirà a 1500 pazienti di partecipare alle prove a partire dal 2018, prove che verranno programmate per una durata di quattro anni.

L'88% dei danesi sostiene la riforma a fini terapeutici ed i risultati delle prove cliniche saranno un'ulteriore spinta per alimentare il dibattito.

Stiamo comunque parlando del futuro.

MARIJUANA PER USO RICREATIVO IN DANIMARCA

Il 50% della popolazione è a favore della completa legalizzazione. Tuttavia, la cannabis rimane una sostanza illegale. Tecnicamente, il consumo di droghe, compresa la cannabis, non è illegale, ma tutto il resto sì, a cominciare dal possesso.

Si tratta di una dicotomia che confonde e sconvolge i danesi. Esistono diversi modi per affrontare questa situazione. Le amministrazioni comunali continuano a cercare un'alternativa. Tuttavia, la loro richiesta di provare nuove strade per le droghe è stata appena respinta per la quarta volta dal governo centrale. I comuni continuano a dover rispondere alla violenza alimentata dalle droghe.

Il quartiere di Christiania, noto anche come "città libera", ha tollerato per diversi anni un mercato aperto della cannabis. In origine, l'obiettivo era quello di aiutare i residenti del quartiere a sopravvivere grazie alla coltivazione domestica della cannabis. Purtroppo questa iniziativa si è trasformata in un vero e proprio mercato all'aria aperta ed il suo fascino ha attirato per anni sia turisti che bande criminali.

Nel tentativo di porre fine a questa situazione, il mercato di Christiania è stato chiuso dopo uno scontro a fuoco avvenuto lo scorso autunno. Le amministrazioni della città stanno ancora cercando di mantenere un mercato ricreativo limitato e regolamentato.

Finora, però, non sono stati presi provvedimenti.

Se state cercando un posto dove acquistare facilmente qualche grammo di hashish o marijuana, dirigetevi verso Pusher Street. Le bancarelle sono chiuse, ma a quanto pare il mercato è ancora vivo. Fate però attenzione. Può essere pericoloso, soprattutto di notte, e ricordatevi che state acquistando una sostanza illegale.

Se un poliziotto vi ferma e vi trova in possesso di marijuana potreste andare incontro ad alcuni problemi. Consultate le leggi danesi Euphoriants Substances Act. L'importazione, l'esportazione, la vendita, l'acquisto, la distribuzione, la ricezione, la produzione, l'elaborazione ed il possesso di marijuana sono tutti reati penali.

Con la prima denuncia si può rischiare una multa. Questa può ridursi ad un semplice avviso se siete in possesso di meno di 10 grammi di hashish o di 50 grammi di marijuana.

Non provate ad entrare o lasciare il Paese con indosso questa droga.

È molto probabile che la Danimarca considererà la possibilità di legalizzare completamente questa sostanza. Nel frattempo, si sta muovendo per realizzare nuove prove cliniche.

In generale, i danesi sono piuttosto tolleranti verso l'uso della cannabis. Prima o poi verranno approvate nuove riforme, ma non certo nei prossimi giorni.

SOSTENERE GRUPPI PRO-LEGALIZZAZIONE IN DANIMARCA

L'aspetto più interessante della riforma è sicuramente la possibile legalizzazione per l'uso terapeutico. Alcuni gruppi stanno combattendo per questo tipo di riforma. Tra questi riportiamo l'Hampe Partiet.

http://www.hampepartiet.dk/