Stato legale della cannabis in Georgia


CANNABIS MEDICA IN GEORGIA

La produzione, la vendita e il possesso di ogni genere di prodotto contenente marijuana terapeutica è legale in Georgia.

CANNABIS RICREATIVA IN GEORGIA

Il 30 luglio 2018, la Georgia è diventata il primo ex-membro dell'Unione Sovietica a legalizzare il consumo e il possesso di marijuana. A patto che non vengano causati danni a terzi, il consumo di cannabis ad uso personale è legale e non comporta ripercussioni. Ciò significa che l'assunzione dovrà avvenire in un luogo privato e sarà proibita in scuole, in presenza di bambini e in tutti i luoghi pubblici in generale.

Sebbene il possesso e il consumo di cannabis siano legali in Georgia, la coltivazione e la vendita rimangono illegali e punibili dalla legge. Tuttavia, all'interno del Paese esiste un piccolo mercato nero che produce illegalmente piccole quantità di marijuana, destinate soprattutto alla gente del posto. Inoltre, dal 2005 la Georgia è una via di transito per le droghe trasportate dall'Asia centrale all'Europa e alla Russia.

La decisione di legalizzare il consumo e il possesso di marijuana in Georgia è arrivata quando la Corte Costituzionale decise che le leggi relative all'uso personale erano troppo severe. Fu così che nel 2017 l'uso di marijuana e di altre droghe è stato depenalizzato. Invece di essere condannati a lunghe pene detentive, i georgiani rischieranno di pagare una multa di 200 dollari.

Oggi, ad un anno dalla riforma, la Georgia ritiene i propri cittadini personalmente responsabili del loro uso di cannabis, una pianta non più considerata una minaccia pubblica.