Istruzione Superiore: la Marijuana Insegnata nei College e nelle Università


Istruzione Superiore: la Marijuana Insegnata nei College e nelle Università

La formazione accademica su tutto ciò che è legato alla cannabis si sta diffondendo tanto velocemente quanto la legalizzazione stessa della pianta. Ad oggi, trovare un corso di certificazione online è piuttosto facile, ma è davvero l'unica opzione possibile? O ce ne sono già altre? La risposta potrebbe lasciarvi sorpresi.

Non è uno scherzo, andare a scuola per formarsi sulla cannabis è davvero una realtà, ed è solo agli inizi. Nuovi corsi di formazione spuntano come piantine qua e là, in particolare negli Stati Uniti. Ed è ragionevole pensare che questo trend si diffonderà a livello mondiale a mano a mano che la legalizzazione viene adottata dai vari paesi.

Qual è l'offerta attuale? Quali sono le differenze tra i vari corsi? E se si cerca una formazione accademica su una tematica specifica, quali sono le opzioni? È meglio (se non più economico) sperimentare prima nel proprio garage e poi partire di là? E ci sono corsi ufficiali per professionisti?

DA DOVE INIZIARE?

Da dove iniziare?

Avere a che fare con la marijuana per tutto il giorno potrebbe essere il sogno di molte persone. Quindi, se si vuole lavorare in quest'industria, da dove si dovrebbe iniziare? La formazione "cannabica" è un'attività che ora sta vivendo il suo boom. Se si vuole imparare a coltivare le piantine migliori, si può iniziare studiando i video su youtube e leggendo i libri e le nostre guide, per non citare i numerosi forum dove chiedere consiglio agli altri amatori.

Ovviamente, qualsiasi sia l'aspetto d'interesse, si possono cercare anche corsi online oppure tenuti "dal vivo" che siano consigliati e patrocinati da almeno un'associazione commerciale. Prima di staccare un bell'assegno, è bene verificarne la credibilità e informarsi sulle diverse opzioni.

Se si è in cerca solo di una certificazione riconosciuta, i corsi online potrebbero essere la scelta migliore. Se, invece, si vuole avere a che fare con la parte più tecnica di quest'industria, esistono centri di ricerca dove il proprio interesse, il proprio tempo e la propria inclinazione accademica non saranno solamente coltivati, ma anche indirizzati verso una promettente carriera in un'industria in crescita, globale e redditizia.

L'OPZIONE FAI-DA-TE

Nel mondo della formazione online, le scuole di cannabis si stanno affermando come una nicchia piuttosto redditizia. Ci sono già molte opzioni diverse disponibili e la maggior parte delle scuole offre i corsi a prezzi ragionevoli. I corsi includono una gran quantità di libri e video educativi. I primi corsi risalgono al 2009, quindi è possibile trovarne alcuni già ben strutturati. Si sa che in questi ambiti l'esperienza conta. Se si decide di intraprendere uno di questi corsi, si suppone che poi si voglia finire a lavorare in questa industria.

Se il lavoro o la location, o anche il budget, non permettono di seguire un corso tradizionale "dal vivo", le opzioni online potrebbero essere la scelta ideale.

LA SCUOLA DI COMMERCIO È UNA BELLA OPPORTUNITÀ

Negli Stati Uniti stanno sputando sempre più corsi di studio sulla cannabis. Qual è quello di riferimento, quello da "battere"? La Oaksterdam University. La scuola, fondata nel 2007 come primo college americano sulla cannabis, eroga certificazioni a prezzi ragionevoli.

Sono disponibili anche altri corsi erogati in tutti gli Stati Uniti. Di solito questi rappresentano l'opzione migliore se si cercano certificazioni semplici, od anche se si vuole solamente imparare a coltivare la cannabis per uso domestico. La gamma di corsi disponibili è ampia: tutto ciò che c'è da fare è un po' di ricerca online per paragonare le offerte e sceglierne la migliore.

STANNO AUMENTANDO I CORSI IN BUSINESS, GIORNALISMO, MEDICINA E LEGGE

Stanno aumentando i corsi in business, giornalismo, medicina e legge

A parte i corsi tecnici, già da qualche anno l'offerta formativa sulla cannabis si sta arricchendo anche delle tematiche più tradizionali. Per esempio, la Hofstra University di Hempstead (Long Island) diversi anni fa ha iniziato ad erogare uno dei primi corsi di "legge della cannabis" nella nazione.

Ce ne sono di più recenti? Certo, il Daniels College of Business della Denver University offre un corso in "cannabis business" dalla primavera del 2017. Al momento, è il loro terzo corso sulla cannabis, dove gli altri due sono centrati uno sulla legislazione e l'altro sul giornalismo.

Altre scuole si stanno approcciando al tema cannabis, in modi diversi. Per esempio, la School of Pharmacy della University of Maryland ha in cantiere corsi sulla distribuzione della cannabis. Questi corsi avranno presto anche validità statale. L'università ha anche avviato una partnership con l'Americans for Safe Access, il più grande consorzio americano per la difesa del paziente.

E questo è solo l'inizio. Con l'affermarsi dell'industria della cannabis in tutto il mondo, si sta creando il bisogno di veri e propri istituti di formazione. In Canada, il francofono College Communautaire du Nouveau sta per avviare un singolare programma che si terrà tra aule scolastiche e posto di lavoro. Gli studenti impareranno a lavorare nelle attività locali che si occupano della trasformazione della cannabis in prodotti medici. Non è stato ancora deciso se sarà un vero e proprio corso di laurea, ma le possibilità che lo diventi sono concrete.

OLTREOCEANO

Il Cannabis College di Amsterdam è la scelta per tutti quelli inclini alle esperienze internazionali. Fondata nel 1998, questa istituzione non-profit offre una ampia gamma di corsi. Tuttavia, si tratta più un centro di formazione piuttosto che un ente che rilascia diplomi o lauree.

Comunque, a parte ciò, esistono anche altre scelte accademiche sempre più interessanti per gli studenti appassionati e vogliosi. A breve, la Oxford University darà avvio ad un prestigioso e ben sovvenzionato programma di ricerca, nonostante la cannabis terapeutica sia ancora illegale nel Regno Unito.

Infine, non dimenticarsi di dare un'occhiata ai programmi di ricerca medica in posti come Spagna, Israele e Germania. Anche se non sono ancora pienamente sovvenzionate, sempre più università si stanno specializzando nella ricerca sulla cannabis. Questi sono i luoghi migliori dove cercare ulteriore formazione accademica di natura medico-farmaceutica. E il "cannabist" professionale ed appassionato è sempre più invitato a far parte di una medicina non convenzionale che si fa sempre più spazio nelle comunità accademiche e mediche.