Ricetta della pizza aromatizzata alla cannabis


Ricetta della pizza aromatizzata alla cannabis

Una pizza che fa venire la fame chimica può sembrare quasi un controsenso. Ma vi assicuriamo che, dopo aver realizzato questa pizza aromatizzata alla cannabis, nel giro di due ore avrete voglia di mangiarne un'altra. Quindi vi conviene prepararne due.

La parola "pizza" e l'impasto del pane, guarnito con salse e ingredienti vari, sono tipicamente associati all'Italia. Nello specifico, alla città di Napoli, dove alla fine del 19° secolo nacque la prima pizza Margherita. Ad ogni modo, tantissime culture antiche e moderne, in varie parti del mondo, hanno sviluppato l'abitudine di aggiungere dei condimenti all'impasto del pane.

La Cambogia e il Vietnam sono celebri per la loro "happy pizza". Inoltre, secondo alcuni reperti preistorici, già nel Neolitico gli esseri umani preparavano delle schiacciatine guarnite con bocconcini saporiti.

In questa ricetta della pizza alla cannabis è possibile aggiungere la marijuana in tanti modi diversi. Potete distribuire direttamente il kief sull'impasto o spruzzare un po' di olio di hashish e lasciar cuocere la pizza liberamente. Oppure, aromatizzate dolcemente usando olio di oliva o passata di pomodoro con aggiunta di cannabis.

In questo modo eviterete di mescolare i sapori contrastanti dell'erba e dell'olio. Quando usate l'olio di oliva alla cannabis, cercate di ottenere un risultato intenso. In molte ricette viene aggiunto in piccole quantità, e potreste non ottenere gli effetti desiderati.

Ovviamente, se volete una pizza sensazionale, potete aggiungere una cannabis super potente a tutti gli ingredienti. Cannabis polverizzata nell'impasto, insieme ad olio di oliva aromatizzato alla ganja. Passata di pomodoro alla marijuana, canna-formaggio, e condimenti extra a vostra scelta.

La cannabis è un ingrediente fantastico e versatile, che può essere usato per realizzare un'infinità di piatti diversi. Ma ricordate di non esagerare, soprattutto se siete dei novellini.

Questa ricetta della pizza alla cannabis è semplicissima. Vi permetterà di ottenere una pizza di dimensioni medie, con una crosta regolare. Tuttavia, potete personalizzare la procedura e gli ingredienti, a seconda della situazione e dei vostri gusti.

N.B. La seguente ricetta è realizzata con olio di oliva aromatizzato alla cannabis, utilizzando una quantità di ganja approssimativa. Ricordate sempre che gli alimenti contenenti cannabis possono produrre effetti più intensi del previsto. Cercate di dosare la quantità ideale in base al vostro livello di esperienza.

Prima di tutto, vi consigliamo caldamente di imparare come si calcola la potenza dei prodotti edibili.

INGREDIENTI

Ingredienti

PER L'IMPASTO

  • 1 ½ tazza (340g) di farina 00, setacciata
  • 2 cucchiai di olio di oliva alla cannabis
  • 2 cucchiaini o bustine di lievito granulare
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • Acqua calda (non bollente! Il lievito muore in acqua troppo calda)

PER IL CONDIMENTO PIÙ SEMPLICE (LA MARGHERITA)

  • Salsa di pomodoro
  • Mozzarella
  • Origano o basilico

Come per la maggior parte delle cose, non ci sono limiti alla fantasia. Potete aggiungere tutte le verdure che volete, e carni di ogni tipo, fresche o conservate. Jalapeños, cipolle, peperoni, pomodoro a fette, cuori di carciofo, e pezzi di zucca arrosto sono alcune squisite guarnizioni.

Ehi, per chi vuole assaggiare una pizza più dolce, è persino possibile aggiungere delle fette di ananas.

ATTREZZATURA

  • 1 ciotola di medie dimensioni
  • Coltello da burro
  • Bicchiere dosatore
  • Strumenti di misurazione
  • Teglia per pizza di medie dimensioni
  • Piatto per coprire la ciotola
  • Forno (pre-riscaldato a 200°C)

PREPARAZIONE

  1. Inserite tutti gli ingredienti secchi nella ciotola, e mescolate usando le mani. Formate un buco al centro del composto.
  2. Versate i 2 cucchiai di olio alla ganja nella cavità.
  3. Questa parte sembra semplice, ma probabilmente avrete bisogno di fare qualche tentativo per ottenere un risultato ottimale. Usando il coltello, aggiungete, mescolando, una quantità di acqua calda sufficiente a formare un impasto. Non esiste una dose esatta per l'acqua. Infatti, la buona riuscita dell'impasto dipende anche dalla temperatura ambientale, dall'umidità e persino dall'altitudine.
  4. Quando l'impasto si stacca facilmente dalla superficie della ciotola, significa che è pronto. Con il passare del tempo e dopo aver acquisito un po' di esperienza, capirete al tatto quando l'impasto è perfetto.
  5. Se l'impasto è troppo umido, aggiungete un po' di farina e mescolate nuovamente, finché il composto si stacca agevolmente dalla ciotola. Se invece è troppo asciutto, aggiungete una piccola quantità di acqua fino ad ottenere la consistenza desiderata.
  6. Versate un po' di farina sulle vostre mani e continuate brevemente a lavorare l'impasto. Un minuto è più che sufficiente. L'impasto dovrebbe essere leggermente appiccicoso.
  7. Coprite la ciotola con il piatto e lasciate riposare in un luogo caldo, per un'ora o più. Non vi preoccupate se ve ne dimenticate. L'impasto potrebbe lievitare leggermente, ma può essere riabbassato facilmente e pressato all'interno della teglia.
  8. Ungete leggermente la teglia per pizza.
  9. Versate l'impasto nella teglia e distribuitelo in modo omogeneo fino al bordo. Oppure, potete prenderlo e farlo roteare come dei veri pizzaioli professionisti. Ok, ora raccogliete l'impasto dal pavimento, e scegliete un metodo più semplice per stenderlo.
  10. Spalmate la salsa di pomodoro su tutta la superficie dell'impasto.
  11. Distribuite la mozzarella sopra il pomodoro, in modo uniforme.
  12. Aggiungete altri condimenti a vostra scelta. Il trucco per ottenere una pizza cotta alla perfezione è quello di non esagerare con gli strati di condimento. Continuate ad inserire gli ingredienti assicurandovi di vedere sempre lo strato sottostante. Se lo strato di condimento è eccessivo, otterrete una pizza dall'aspetto disordinato e molliccio.
  13. Inserite la vostra creazione nel forno pre-riscaldato e fate cuocere per 25-30 minuti. Ricordatevi di controllare la pizza quando sono trascorsi 25 minuti - ogni forno riscalda in modo differente.
  14. Usate dei guanti da forno o delle presine per estrarre la teglia. Lasciate raffreddare leggermente. Tagliate la pizza a fette. Servite e divertitevi. Gli effetti psichedelici non tarderanno a farsi notare.

Buon appetito!