10 potenziali usi per la carta di canapa


10 potenziali usi per la carta di canapa

Oltre il 90% della carta nel mondo è oggi costituito da pasta di legno. Ma i motivi per i quali continuiamo a utilizzare il legno per la produzione di carta ci lasciano un po’ perplessi.

Gli alberi contengono quantità di cellulosa relativamente basse e devono essere pesantemente lavorati per creare un prodotto finale decente. La canapa invece ci offre un'alternativa molto più affidabile, stabile, e più economica.

CHE COSA È LA CANAPA E COME SI PRODUCE LA CARTA DI CANAPA?

Che cosa è la canapa e come si produce la carta di canapa?

La canapa è una varietà della pianta di cannabis sativa, sviluppata apposta per i diversi utilizzi industriali. Appartiene tecnicamente alla stessa specie vegetale della cannabis sativa utilizzata per la produzione di marijuana.

La canapa industriale possiede però diversi profili biochimici contiene concentrazioni di THC molto inferiori. Il THC è il principale composto psicoattivo contenuto nella marijuana in concentrazioni più elevate di altri cannabinoidi, come il CBD, che è spesso elogiato per il suo potenziale medico.

La canapa è una pianta molto versatile e di rapida crescita. Può essere utilizzata per produrre abbigliamento, tessuti, plastica, vernice, biocarburante, cibo e carta. La carta di canapa è prodotta in modo molto simile alla carta normale, ma utilizza la pasta delle piante di canapa piuttosto che degli alberi.

Queste fibre vengono bollite, macerate e tagliate in piccole parti, quindi vengono elaborate per produrre una polpa che viene poi spalmata in fogli, pressata e asciugata per produrre carta.

UTILIZZI DELLA CARTA DI CANAPA

La canapa è una pianta molto adatta per la produzione di carta perché contiene percentuali molto elevate di cellulosa. La cellulosa è la materia che dà alle piante la loro struttura. Quanto più alto è il contenuto di cellulosa di una pianta, quanto più questa è adatta per la produzione di carta perché sono necessarie meno sostanze chimiche per realizzarla.

Le piante di canapa possono contenere fino all'85% di cellulosa, mentre gli alberi in genere ne contengono solo fino al 30% e richiedono molta lavorazione per ottenere la cellulosa da trasformare in carta.

In effetti fino alla metà del 1800 la canapa era il materiale primario utilizzato per produrre carta. La dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti è stata scritta su carta di canapa! È stata utilizzata anche dai cinesi attorno all’anno 100 per produrre la prima vera carta.

Oggi, oltre il 90% della carta del mondo proviene dal legno, mentre la carta di canapa è utilizzata solo per alcune applicazioni di nicchia.

Di seguito sono riportati alcuni aspetti del modo in cui la carta canapa può essere utilizzata.

1. CARTINE PER ROLLARE

1. cartine per rollare

In Europa, l'uso principale della carta di canapa è la produzione di cartine. Grazie alle sue uniche caratteristiche, la canapa è in grado di aggiungere resistenza a carte particolarmente sottili, rendendola ideale per la produzione di cartine per sigarette, che devono essere sottili ma abbastanza resistenti.

Utilizzando la canapa, i produttori di cartine sono in grado di creare carte particolarmente sottili che sono ancora abbastanza resistenti per essere manipolate e trasportate in tasca e in borsa.

2. CANCELLERIA

Anche se la carta di canapa non è più diffusa come era qualche secolo fa, è ancora utilizzata per produrre articoli da cancelleria, ma in numero molto più piccolo. Infatti, fino a 10 o 15 anni fa, sia i piccoli sia i grandi produttori di carta avevano in catalogo carta prodotta con canapa, disponibile anche attraverso grandi fornitori di cancelleria.

Oggi, la carta di canapa è ancora prodotta da alcune aziende cartarie come Living Tree Paper e Greenfield Paper Company.

3. CARTA ARTISTICA

Mentre la canapa oggi non riesce più ad essere così diffusa nella produzione di carta regolare da cancelleria, viene invece largamente utilizzata per realizzare vari tipi di carte artistiche.

Ad esempio, i fogli di canapa permettono di realizzare carte molto morbide ma durevoli, che molti artisti amano soprattutto quando creano poster e stampe progettate per resistere alla prova del tempo.

La carta artistica di canapa viene venduta in bianco o nero. Rembrandt e Van Gogh usavano dipingere sulla tela di canapa.

4. CARTA DA ARCHIVIO

La carta realizzata con la di polpa d'albero non è l'ideale per l'archiviazione, dove può essere necessario conservare documenti per lunghi periodi di tempo. La carta di canapa invece si conserva estremamente bene.

A causa della sua bassa acidità e al contenuto di lignina, i fogli di carta da legno sono noti per diventare gialli e fragili, mentre la carta di canapa è ben nota per resistere alla prova del tempo (letteralmente).

5. CARTA DA BIBBIA

5. carta da bibbia

La Bibbia è tradizionalmente stampata con carta di canapa. Infatti, la Bibbia di Gutenberg, la prima grande pubblicazione stampata su caratteri tipografici mobili, è stata fatta con carta di canapa.

Oggi solo 48 copie di questo documento storico sono sopravvissute in tutto il mondo. Non sorprende che le copie siano in ottime condizioni.

6. SACCHETTI PER IL TE’

Le bustine del tè devono essere porose ma reggersi in piedi quando sono bagnate. Ancora una volta, la carta regolare non è in grado di rispettare queste condizioni e per questo motivo i normali sacchetti da tè sono di solito realizzati in miscele contenenti fibre di legno e di canapa, insieme a polimeri di plastica.

Tuttavia, alcuni produttori producono bustine da tè riutilizzabili fatte con canapa e molto facili da pulire e da ricaricare.

7. BANCONOTE

7. banconote

Le banconote devono essere molto durevoli, in quanto subiscono tanta movimentazione e piegature. La canapa è sempre stata tradizionalmente utilizzata per rinforzare le banconote di carta.

Oggi la maggior parte dei paesi sta sperimentando l'incorporazione plastica nelle banconote ma la maggior parte dei soldi stampati negli Stati Uniti in tutto il 1900 conteneva canapa.

8. CARTA PER FILTRI

Come le bustine per il tè, i filtri devono essere porosi e mantenersi in buone condizioni, indipendentemente dal fatto che siano usati per caffè, olio o addirittura per l’aspirapolvere.

La canapa non solo è ideale perché è sia porosa che resistente in condizioni bagnate, ma è anche nota per fornire una migliore qualità di filtrazione rispetto ad altri tipi di filtri, come quelli realizzati in polimeri plastici o in metallo.

9. MISCELE DI CARTA

La carta di canapa è comunemente miscelata con altri tipi di carta, come quella da legno, per ottenere dei prodotti più resistenti.

Come abbiamo visto in precedenza, le miscele contenenti canapa sono comunemente utilizzate per produrre cancelleria, carte artistiche, banconote e filtri.

10. PRODOTTI PER L’IGIENE

E infine, la carta di canapa può essere ideale per realizzare prodotti per l’igiene intima come i pannolini. Il fatto che la canapa sia molto resistente alla rottura le rende ideale per la produzione di prodotti igienici durevoli.

Inoltre, il fatto che sia ipoallergenica minimizza la possibilità di irritare le parti sensibili del corpo.