Quali Sono Gli Impieghi della Canapa Industriale?


Quali Sono Gli Impieghi della Canapa Industriale?

La canapa viene spesso considerata una delle prime piante coltivate nella storia dell'umanità. In effetti, i più antichi reperti di cannabis risalgono all'8.000 a.C. Questo dimostra che gli esseri umani coltivano, lavorano ed utilizzano questa pianta da millenni.

Oggi la canapa viene usata molto meno, e le persone hanno quasi dimenticato tutti i suoi potenziali impieghi. Per rinfrescarvi la memoria, ecco una panoramica dettagliata sulla canapa—cos'è e come può essere usata.

LA CANAPA COME PIANTA COLTIVATA

La canapa è una coltura per uso industriale, appartenente alla stessa famiglia della cannabis usata per produrre marijuana. Viene coltivata su scala commerciale in diverse nazioni del mondo, tra cui Australia, Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Vietnam e Francia.

Anche se canapa e cannabis appartengono alla stessa specie vegetale, sono due piante molto diverse tra loro. Non soltanto esteriormente, ma anche dal punto di vista del chemiotipo (componenti chimici). Ad esempio, la canapa possiede concentrazioni di THC decisamente inferiori, mentre nella marijuana questo cannabinoide è presente in quantità abbondanti.

Canapa e cannabis vengono prodotte per ragioni completamente diverse, pertanto devono essere coltivate in specifiche condizioni ambientali. La cannabis destinata alla produzione di marijuana è stata allevata e selezionata per sviluppare esemplari femmina che producono grandi quantità di fiori.

Le piante di canapa possono essere di sesso femminile, ma quelle coltivate per scopi industriali sono generalmente maschi e non producono fiori. Anche questi esemplari vengono allevati in modo selettivo e coltivati in condizioni che favoriscono la crescita verticale e lo sviluppo di steli lunghi e spessi.

COME VIENE UTILIZZATA LA CANAPA INDUSTRIALE?

Considerando il tempo che l'umanità ha trascorso a contatto con questa pianta, siamo lieti che essa venga ampiamente utilizzata ancora oggi. Forse alcuni di voi sanno che anticamente la canapa veniva usata per realizzare abiti e carta. Ma sapevate che può essere inserita anche nei prodotti cosmetici? Nei materiali isolanti per l'edilizia? E che dire di filtri, carburanti e oli di CBD?

PRODOTTI CONTENENTI CBD

Recentemente, le persone hanno acquisito maggiore familiarità con la canapa grazie all'impiego di questa pianta nella produzione di cannabidiolo. A differenza della marijuana, che tutti conosciamo piuttosto bene, la canapa sviluppa livelli di THC irrisori e ricche dosi di CBD. Molti consumatori di CBD preferiscono evitare gli effetti psicoattivi associati al THC. Per questo la canapa è diventata la pianta preferita dagli agricoltori che coltivano materia prima per la realizzazione di prodotti contenenti CBD. La canapa viene poi lavorata in modo simile alla cannabis, per creare burro, edibili, oli—e molto altro.

Prima di acquistare prodotti professionali contenenti CBD, è opportuno cercare un fornitore affidabile. La produzione di CBD di alta qualità richiede complesse lavorazioni, ma il settore non è ancora pienamente regolamentato. Per questo, nel mercato talvolta vengono immessi oli di qualità inferiore o persino contaminati. Cercate un produttore scrupoloso, che utilizzi metodi di estrazione con CO₂ e sofisticate tecniche di filtraggio, e che faccia analizzare i suoi prodotti da laboratori esterni.

ABBIGLIAMENTO/FIBRE

ABBIGLIAMENTO/FIBRE

La canapa è stata una delle prime piante ad essere trasformata in fibra. In Cina, sono stati ritrovati resti di fibra di canapa risalenti all'8.000 a.C. Oggi, la canapa viene ancora usata per realizzare vestiti ed è tornata in auge nel settore della moda.

Gli abiti in fibra di canapa vengono spesso associati alla “moda hippy” (immaginate le tuniche e i pantaloni ampi in canapa). Tuttavia, gli stilisti stanno utilizzando il tessuto per creare capi di abbigliamento moderni, in grado di sfidare questo pregiudizio.

CARTA

La fibra di canapa può essere usata per ottenere carta tanto quanto la fibra di legno. Fino a metà del 1800, la canapa era la materia prima più utilizzata per ottenere la carta, dopodiché venne gradualmente sostituita dal legno.

La canapa in realtà è più adatta alla produzione di carta rispetto al legno, poiché contiene più cellulosa. La cellulosa dona alla pianta la sua struttura. Maggiore è il contenuto di cellulosa, maggiore sarà la capacità della pianta di produrre carta di qualità, con minor impiego di sostanze chimiche per la lavorazione.

CIBO

I semi di canapa sono ampiamente apprezzati per il loro valore nutrizionale, e per il contenuto di proteine, calcio, ferro, acidi grassi essenziali e molto altro. Vengono considerati un supercibo e venduti come integratori alimentari.

La canapa può essere usata anche per produrre olio e latte e viene spesso aggiunta a bevande alcoliche come birra e vino. Inoltre, i semi di canapa rappresentano una valida alternativa al classico mangime per animali.

PLASTICA

PLASTICA

La canapa può essere usata anche per realizzare vari tipi di plastica. Negli anni ’40, Ford ideò persino un prototipo di auto in plastica ricavata da canapa e soia. Purtroppo, l'auto non venne mai prodotta, ma esiste una celebre fotografia di Henry Ford che colpisce il suo progetto con un'accetta per dimostrarne la resistenza.

Oggi si utilizza una miscela di fibra di vetro, fibra di canapa, kenaf e lino per realizzare pannelli compositi per automobili. La plastica di canapa viene usata anche per ottenere rivestimenti per tende da doccia, custodie CD e DVD, e molto altro.

CARBURANTE

Come accennato in precedenza, dalla canapa si può anche ricavare carburante. Proprio come gli altri oli vegetali, è possibile lavorare ulteriormente l'olio di canapa per ottenere biodiesel. La pianta può essere fatta fermentare per creare etanolo o metanolo. Tuttavia, la produzione di canapa per carburante è piuttosto limitata, poiché i biodiesel e biogas attualmente in commercio vengono realizzati con materiali più economici.

FILTRAGGIO

La canapa può essere combinata ad altre fibre per realizzare vari tipi di filtri, tra cui le bustine da tè e i filtri da caffè, o i filtri per l'olio. La fibra di canapa è molto resistente, soprattutto in condizioni umide, ed è quindi un materiale ideale per la produzione di filtri per sostanze liquide.

Le bustine da tè sono infatti realizzate con un mix di fibre di canapa e legno, oltre a polimeri plastici. Sono disponibili anche filtri e bustine in pura canapa, lavabili e riutilizzabili.

ISOLAMENTO

ISOLAMENTO

La canapa può essere lavorata per ottenere diversi materiali da costruzione, in particolare quelli utili per l'isolamento termico. La canapa viene già utilizzata come materiale isolante per l'edilizia nei Paesi Bassi e in Irlanda, e in molte altre nazioni del mondo.

Con questa pianta è possibile realizzare pannelli di fibra e truciolati, e persino un'alternativa al cemento più resistente, leggera ed ecologica, ovvero i cosiddetti “mattoni di canapa”.

PRODOTTI COSMETICI

L'industria cosmetica è già piena di creme, lozioni, balsami e gel ricavati dalla canapa. La pianta contiene un assortimento di sostanze benefiche per la pelle, incluse vitamine, acidi essenziali e molto altro. Le creme ricche di CBD a base di canapa vengono utilizzate per il trattamento di determinate condizioni, tra cui eczema, artrite, eruzioni cutanee, infiammazioni o irritazioni.

PURIFICAZIONE DI ACQUA / SUOLO

Talvolta la canapa viene definita “coltura spazzina”, poiché può essere usata per purificare l'acqua o il terreno. Ad esempio, le piante di canapa vengono usate per depurare le acque reflue o eliminare il fosforo dagli escrementi del pollame. Ciò permette agli agricoltori di evitare l'uso di erbicidi, aspetto fondamentale per chi desidera coltivare secondo metodi biologici.

Una delle applicazioni più interessanti relative alla canapa si realizzò negli anni ’90, quando diversi esemplari vennero piantati nella zona di Chernobyl in Ucraina e si mostrarono potenzialmente in grado di ripulire i terreni contaminati.

Come si può dedurre da questi esempi, la canapa è una pianta estremamente versatile. Non sappiamo ancora come si svilupperà il settore della canapa, ma l'aumento della produzione di canapa segnala il suo ritorno in numerosi mercati commerciali.