Statuto Legale della Marijuana in Croazia


Statuto Legale della Marijuana in Croazia

La Croazia ha attirato le attenzioni di tutto il mondo dopo aver legalizzato nel 2015 l'uso di cannabis a fini terapeutici. Da allora, questo magnifico Paese ricco di storia è diventato il leader dei Balcani in ambito terapeutico. La riforma fu approvata dopo il caso di un paziente di SM, arrestato dalla polizia per coltivare piante di cannabis destinate alla produzione di olio di marijuana. Il suo caso sollevò accesi dibattiti nel Paese e la riforma non tardò ad essere approvata.

Nonostante ciò, si tratta di una riforma approvata esclusivamente per l'uso terapeutico.

MARIJUANA PER USO TERAPEUTICO IN CROAZIA

L'uso terapeutico è legale, sempre e quando siano diagnosticati determinati problemi di salute, tra cui AIDS, cancro, sclerosi multipla e epilessia. È inoltre obbligatorio acquistare il farmaco in farmacie autorizzate. Le prescrizioni hanno una validità massima di 30 giorni e vengono rilasciate digitalmente. Gli acquisti sono limitati a 7,5 grammi al mese.

Per il momento, la cannabis terapeutica legalmente venduta viene importata dal Canada, in forma liquida e in capsule.

MARIJUANA PER USO RICREATIVO IN CROAZIA

L'uso ricreativo è tuttora illegale. Dal 2013, il possesso è stato in parte decriminalizzato, ma si può essere facilmente sanzionati con una multa.

Il rischio più grande che si può correre è quello di essere trovato con piante di cannabis o cime essiccate che, ufficialmente, rimangono illegali, anche per chi ne fa uso per scopi terapeutici. Infatti, come molti altri farmaci, i prodotti con marijuana possono essere venduti solo in forma liquida.

Una "piccola quantità" di marijuana per uso personale rimane un reato sanzionabile. Le multe oscillano da 700 a 3500€, a seconda della gravità del reato e della quantità in vostro possesso. Se venite colti nell'atto di vendere marijuana, allora aspettatevi sanzioni penali più gravi. Può essere imposta anche una pena detentiva di almeno tre anni.

Lo spaccio di droga non è una delle principali preoccupazioni del Paese. Le autorità stanno cercando di limitare i problemi derivanti dalla coltivazione domestica rispondendo alle necessità di chi coltiva in casa a scopo terapeutico.