Statuto Giuridico della Marijuana nello Stato del Mississippi


Statuto Giuridico della Marijuana nello Stato del Mississippi

MARIJUANA AD USO TERAPEUTICO IN MISSISSIPPI

In Mississippi l'unico prodotto legale contenente marijuana terapeutica è il cannabidiolo (CBD) in forma di olio, con un contenuto di CBD inferiore al 15% e meno dello 0,5% di THC. Questa è già di per sé una grande limitazione.

Inoltre, gli unici pazienti abilitati all'uso di marijuana terapeutica sono quelli apertamente invitati da un medico a partecipare allo studio clinico in corso nel Centro Medico dell'Università del Mississippi.

In Mississippi vengono considerati idonei all'utilizzo di marijuana terapeutica solo i pazienti affetti da particolari patologie, tra cui:

  • Convulsioni debilitanti causate dall'epilessia

MARIJUANA AD USO RICREATIVO IN MISSISSIPPI

In Mississippi il possesso di piccole dosi di cannabis fino a 28 grammi per uso personale è stato depenalizzato.

In Mississippi il possesso di quantità di cannabis fino a 28 grammi per uso personale è stato depenalizzato. Pertanto, se si è incensurati, non si viene condannati al carcere. Tuttavia, si riceverà una multa fino a $250 dollari.

Se si viene nuovamente scoperti in possesso di dosi fino a 28 grammi, si può essere condannati alla reclusione per un minimo di 5 giorni e fino a un massimo di 6 mesi. Si dovrà inoltre pagare una multa di $250 dollari.

La stessa violazione commessa per la 4a volta viene ancora considerata reato minore e viene punita con 60 giorni di carcere. Stavolta però la multa può arrivare a $1.000 dollari.

Se si viene scoperti in possesso di quantità dai 28 ai 250 grammi, il reato viene punito con la prigione per 1-3 anni, oltre ad una sanzione fino a $1.000 dollari.

Quantità superiori a 250 grammi comportano una punizione più severa, a partire dalla reclusione per 2-8 anni in caso di possesso di dosi fino a 500 grammi.

Nel 2016 nel Mississippi è stata depositata una proposta per legalizzare la cannabis ad uso ricreativo per gli adulti. Finora però, non sono state apportate modifiche alla legge, e la cannabis ricreativa è ancora vietata.