10 Dritte per Restare Produttivi Quando Si Consuma Cannabis


10 Dritte per Restare Produttivi Quando Si Consuma Cannabis

Produttività e concentrazione sono due serie fonti di preoccupazione per molti consumatori di cannabis (sia ricreativi che terapeutici). Lo stereotipo dello sballone scansafatiche appartiene ormai al passato, ma tutti sappiamo che la cannabis può a volte condizionare i nostri livelli di energia e la nostra capacità di concentrarci e rimanere produttivi.

Per fortuna, ci sono alcuni semplici cambiamenti che potete apportare alle vostre abitudini, in modo da avere una più produttiva esperienza con la cannabis. Abbiamo compilato una lista di 10 consigli, a cui vi invitiamo a dare un'occhiata.

1. TROVATE LA VARIETÀ GIUSTA

Le varietà sono davvero importanti, e in giro si trovano centinaia (forse anche migliaia) di varietà di cannabis. Per poter avere con la cannabis la miglior esperienza possibile, non trascurate di informarvi sulle differenti varietà, e prendetevi il tempo di trovare quelle che vi offrono gli effetti che state cercando.

Di solito, se volete consumare cannabis e restare attivi e produttivi, vi converrà prendere in considerazione varietà con una maggiore predominanza sativa. Generalmente si ritiene che le genetiche sativa producano effetti più energizzanti e stimolanti, mentre le indica tendono ad essere più indicate se ci si vuole rilassare.

Ma ricordate, queste non sono regole scolpite nella pietra. Molte persone trovano che gli effetti cerebrali delle sativa inibiscano la loro capacità di concentrazione, mentre gli effetti fisici delle indica le fanno sentire rilassate ma tuttavia capaci di concentrarsi sulle loro attività o responsabilità. Ancora una volta, è tutta questione di trovare ciò che funziona meglio per voi.

2. FATEVI UNA CULTURA SULLA CANNABIS

2. fatevi una cultura sulla cannabis

Se volete essere produttivi quando usate cannabis, è una buona idea allargare la propria cultura riguardo alla marijuana, e ad alcune informazioni scientifiche sul modo in cui questa influenza il vostro organismo.

Un buon punto di partenza è quello di fare delle ricerche sui cannabinoidi e i terpeni nella cannabis, ed apprendere di più su come questi generano una moltitudine di effetti diversi. Andate a fare qualche ricerca su THC, CBD, mircene, limonene, e su alcuni degli altri composti principali presenti nella cannabis. Adoperate poi quelle informazioni per prendere decisioni più fondate sul tipo di cannabis da usare, come anche sul modo di consumarla.

3. FATEVI UNA LISTA DELLE COSE DA FARE

Questo è un consiglio davvero elementare. E per quanto assurdo vi possa sembrare il solo pensiero di scrivere una lista di cose da fare prima di consumare cannabis, fidatevi di noi: funziona. Gente da tutto il mondo giura che l'atto stesso di compilare liste la aiuta a restare produttiva. E sul perché funziona, c'è un ragionamento concreto.

Vedete, mettendo qualcosa per iscritto, cominciate in maniera attiva a liberare spazio nella vostra mente. Se riservate 15 minuti, all'inizio della vostra giornata lavorativa per esempio, per scrivere tutto ciò che avete bisogno di sbrigare, cominciate a riordinarvi la mente.

Invece di pensare a tutto ciò che dovete fare, siete ora in grado di concentrarvi su come farlo. Qui potete leggerne di più sulla psicologia che si cela dietro alle liste di cose da fare.

Potete seguire questo stesso approccio per assicurarvi di restare produttivi quando consumate cannabis. Per di più, le liste di cose da fare sono anche molto pratiche, soprattutto se dopo aver consumato cannabis siete soliti diventare un po' smemorati.

4. PENSATE ALL'AMBIENTE CHE VI CIRCONDA

Le vostre immediate vicinanze hanno un profondo effetto sia sulla vostra motivazione che sulla vostra produttività. Dopotutto, questa è la ragione per la quale i datori di lavoro dedicano così tanto tempo e denaro per creare spazi di lavoro che incoraggino la produttività.

Se lavorate da casa, per esempio, create uno spazio di lavoro pulito e ordinato, libero da distrazioni. Se non lavorate da casa, forse sarà meglio riflettere sul quando e sul dove consumate cannabis, e sul modo in cui ciò può influenzare la vostra produttività nel corso della giornata.

Ad esempio, potreste accorgervi che prendendo 10 minuti per consumare cannabis durante la pausa pranzo al parco vi aiuta a liberare la mente; mentre al contrario, accendervene una a casa prima di uscire vi potrebbe far sentire pigri e letargici. Qualunque sia il vostro caso, osservate queste modalità e trovate l'ambiente più adatto per voi.

5. STATE ATTIVI

5. state attivi

Un'altra ottima maniera per rimanere produttivi e motivati quando si consuma cannabis è quella di rimanere attivi. Una volta che avete consumato la vostra dose, fate in modo di tuffarvi immediatamente nel vostro lavoro o nelle vostre attività, e mantenete quello slancio lungo tutta la giornata.

Uno dei modi più facili per sopprimere la vostra motivazione e produttività è quello di ricompensarvene troppo presto. Ricordate, utilizzate quell'elenco di cose da fare che avete compilato in precedenza, e non lasciatevi distrarre fino a che non avete barrato tutti i punti della lista.

Qualunque cosa facciate, non cadete nel trabocchetto di dirvi “posso finire più tardi”, fermandovi per ricompensarvi con uno stop a metà della giornata. Se lo fate, metterete una battuta d'arresto a quello slancio che avete creato, e probabilmente dovrete faticare per tornare a quel livello di efficienza.

6. FISSATEVI OBIETTIVI REALISTICI

Se farsi un elenco può essere d'aiuto, e perfino costituire un punto importante, è altrettanto importante essere realistici quando si stabiliscono i propri obiettivi.

Sparare troppo alto può essere tanto deleterio per la vostra motivazione e produttività quanto può esserlo non pianificare per nulla. Se vi prefiggete di fare troppe cose in un solo giorno, possono verificarsi due situazioni: una è rimanere schiacciati dal numero di obiettivi che dovete realizzare, il che finirà soltanto per scoraggiare la vostra capacità di restare concentrati e produttivi durante la giornata.

L'altra è che potreste ammazzarvi di lavoro tutto il giorno, ma finire comunque con una lista lasciata a metà, semplicemente perché vi siete spinti un po' troppo lontano con le vostre aspettative.

Quando è il momento di pianificare la vostra lista di cose da fare, assicuratevi di essere realistici e di fissare obiettivi che siete realmente in grado di raggiungere.

7. PRENDETE IN CONSIDERAZIONE IL VAPORIZZARE

Se fumate o ingerite cannabis, e trovate che avete difficoltà a restare produttivi una volta che la dose inizia a fare effetto, potrebbe essere il caso di considerare l'opzione di vaporizzare.

Molti consumatori di cannabis descrivono gli effetti del vaporizzare come più lucidi ed energizzanti. Quando fumate, in concreto state privando temporaneamente di ossigeno il vostro cuore ed il vostro organismo. Di conseguenza, potreste notare una sensazione di stanchezza o letargia mentre fumate o immediatamente dopo aver fumato.[1]

Vaporizzare, dal canto suo, non produce gli stessi effetti. Potreste quindi trovare che vaporizzare vi aiuta ad evitare quella fastidiosa letargia. Inoltre, vaporizzare è meglio per l'organismo in quanto non comporta combustione, e vi consente di utilizzare al meglio la vostra cannabis, permettendovi anche di risparmiare un po' di soldi.

8. OPPURE PROVATE GLI ESTRATTI

8. oppure provate gli estratti

Gli estratti sono decisamente l'ultimo grido nell'industria cannabica, specialmente negli USA. Se siete tanto fortunati da vivere in un'area in cui potete accedere facilmente (e legalmente) a dei concentrati di alta qualità, vi consigliamo caldamente di farlo.

Molta gente trova che questi estratti procurano uno sballo lucido e attivo, senza letargia o sedazione. Perciò, se avete difficoltà ad essere produttivi o a restare concentrati dopo aver consumato cannabis, e volete che questo cambi, prendete in considerazione la possibilità di provare alcuni dei nuovi estratti presenti sul mercato.

9. CONOSCETE VOI STESSI

La chiave per un corretto uso della cannabis è capire in che modo vi influenza, a livello personale. Ogni volta che consumate cannabis, fate molta attenzione al modo in cui fattori quali differenti varietà, differenti metodi di consumo (come fumare, o ingerire, o vaporizzare) e dosi di differente entità modificano la vostra esperienza.

Se per esempio trovate che fumare cannabis al mattino inibisce la vostra capacità di concentrarvi sul lavoro o su altre responsabilità, e ciò a prescindere dai tentativi che fate, fumate solo la sera. Ricordate, ogni individuo reagisce alla cannabis in modo diverso. Si tratta davvero di trovare ciò che va meglio per voi.

10. CONTROLLATE LE VOSTRE DOSI!

Ultimo, ma non meno importante, uno degli aspetti fondamentali di un corretto uso della cannabis è il dosaggio. Come regola generale, dosi più piccole di THC e CBD producono effetti più stimolanti. A dosi più alte, entrambi i cannabinoidi possono provocare effetti sedativi e farvi sentire stanchi e pigri.

Perciò, tutti coloro che desiderano consumare cannabis nel corso della settimana lavorativa dovrebbero mantenersi su dosi più ridotte, o addirittura provare il microdosaggio. Questo vale tanto per i consumatori ricreativi quanto per quelli a scopo terapeutico. E di notte, sentitevi liberi di assumere quantità maggiori, ma sappiate che probabilmente avvertirete effetti più sedativi.

Riferimenti

  1. ^ howstuffworks, How does smoking starve your heart of oxygen?, recuperate Maggio-23-2018
    Legame