Cosa Sono i Vaporizzatori a Penna e Come Funzionano


Cosa Sono i Vaporizzatori a Penna e Come Funzionano

Esistono vaporizzatori standard e vaporizzatori a penna. Entrambi sono dispositivi molto popolari per consumare cannabis. Infatti, sono metodi più salutari rispetto al fumare, ma sono anche economici e permettono di aspirare boccate di ganja vaporizzata ovunque e in qualsiasi momento, con discrezione.

Vaporizzatori e vaporizzatori a penna non vanno però confusi tra loro. Anche se può sembrare simile, un vaporizzatore a penna è completamente diverso da un vaporizzatore .

Se avete scoperto da poco il mondo dei vaporizzatori a penna, e volete capire se potrebbero essere adatti alle vostre esigenze, noi possiamo aiutarvi a fare chiarezza. Analizziamo nel dettaglio i vaporizzatori a penna e il loro funzionamento.

SEMPLICITÀ E TEMPERATURA

WAS SIND VAPE PENS UND WIE FUNKTIONIEREN SIE?

I vaporizzatori a penna possono essere definiti come la versione semplificata di un vaporizzatore normale. Hanno una forma a penna, sono facilmente trasportabili, e vengono attivati tramite un solo pulsante. Tenendo premuto il pulsante, non vi resta che aspirare il vostro vapore e continuare a passeggiare tranquillamente. Questi dispositivi sono quindi molto utili e discreti quando si è in movimento, ma sono anche facili da usare, persino per i neofiti.

Di solito, un vaporizzatore a penna è composto da tre parti: la camera, dove va inserita la ganja, la batteria, e la fonte di riscaldamento. A proposito di calore, i vaporizzatori a penna impiegano appena 5 secondi per riscaldarsi. Ciò può essere molto comodo quando è necessario spostarsi frequentemente, ma si desidera comunque aspirare un po' di ganja tra un impegno e l'altro.

Un altro vantaggio dei vaporizzatori a penna è che offrono la possibilità di tenere sotto controllo l'intensità dello sballo. Potete aspirare tutte le boccate che volete, senza mai arrivare all'eccesso. Quando siete soddisfatti, potete far scivolare dolcemente il vaporizzatore a penna nella tasca della giacca, conservandolo per un momento successivo. Se invece desiderate uno sballo più vivace, potete intensificare gli effetti gradualmente, aspirando una boccata alla volta anziché in un colpo solo.

Inoltre, i vaporizzatori a penna emettono pochissimo odore. Essi rilasciano vapore, decisamente meno invadente rispetto al fumo. Il dispositivo emette un vago aroma, ma è difficile da notare, a meno che non ci si trovi nelle immediate vicinanze.

I vaporizzatori a penna producono nuvole di vapore meno evidenti, pertanto potete fumare all'aperto anche durante il giorno, senza essere notati. Ovviamente, fate attenzione a chi vi sta intorno, soprattutto ai poliziotti, che vengono istruiti per individuare anche il minimo accenno di ganja.

La maggior parte dei vaporizzatori a penna viene fornita con temperature preimpostate, ma alcuni di loro ti consentono di controllare la temperatura in base alle tue preferenze. In generale, l'intervallo di temperatura ottimale è compreso tra 180 e 210°C, e in genere un vaporizzatore a penna ha una temperatura preimpostata compresa tra 190 e 230°C.

Con una vapo-penna che consente di controllare manualmente la temperatura riesci meglio a ottenere esattamente il tipo di high che stai cercando, poiché il controllo del calore consente in un certo modo di controllare l'effetto. Quando si mantiene la temperatura sotto i 190°C, ci si può aspettare uno high più euforico ed energico, mentre temperature più alte portano solitamente ad effetti più rilassanti e meditativi.

QUALI FORME DI CANNABIS POSSONO ESSERE VAPORIZZATE CON I VAPORIZZATORI A PENNA?

QUALI FORME DI CANNABIS POSSONO ESSERE VAPORIZZATE CON I VAPORIZZATORI A PENNA?

Proprio come con i vaporizzatori regolari, i vaporizzatori a penna sono disponibili in diverse forme e varianti. Alcuni si possono utilizzare per consumare svariate forme di cannabis, mentre altri si possono utilizzare solamente con erbe secche oppure con i concentrati o liquidi.

I vaporizzatori a penna sono molto facili da usare, e non possiedono molte caratteristiche o funzionalità elaborate. Tuttavia, possono essere utilizzati con vari derivati della cannabis. Solitamente, i vaporizzatori a penna vengono venduti con cartucce di olio di cannabis pronte all'uso.

Per chi non lo sapesse, l'olio di cannabis è sostanzialmente cannabis liquida - e molto potente. Non è raro trovare olio di cannabis con un contenuto di THC di circa il 70%. Questo è anche il motivo principale per cui i consumatori di cannabis ne sono così entusiasti.

L'aspetto negativo dell'usare olio di cannabis con i vaporizzatori a penna è che può essere scomodo inserirlo nel dispositivo. L'olio può colare fuori dalla camera mentre viene versato, ed è anche difficile da pulire. È molto appiccicoso e non viene via facilmente. Ad ogni modo, molte persone ritengono valga la pena accettare questi piccoli disagi, compensati dalla straordinaria potenza degli effetti.

Oltre all'olio di cannabis, la cera (wax) è compatibile con molti modelli di vaporizzatori a penna. La cera è una forma di cannabis altamente concentrata, estratta solitamente con il butano. A differenza dell'olio di cannabis, la cera ha una consistenza plasmabile. Quindi è più facile da inserire nella camera del vaporizzatore, e si pulisce rapidamente.

Per finire, non possiamo dimenticare la forma classica della cannabis, ovvero quella essiccata. Tutti conoscete già i fiori di ganja, il loro aspetto e i loro effetti. Le cime essiccate inserite in un vaporizzatore sprigionano un sapore eccezionale. Inoltre, inserirle ed estrarle dal vaporizzatore è un gioco da ragazzi. Ovviamente, la potenza varia a seconda della genetica scelta, ma l'esperienza è comunque pura e ammaliante.

Quindi, se stai pianificando di acquistare un vaporizzatore a penna, assicurati di sapere quale forma di cannabis preferisci e quale penna è più appropriata.

VAPORIZZATORI A PENNA: IL TIRO FINALE

Se siete appena entrati nel mondo della vaporizzazione, perché non iniziate con un vaporizzatore a penna? Anche se amate i vaporizzatori normali, può essere utile avere a portata di mano anche un vaporizzatore a penna, per occasioni speciali, ad esempio quando si partecipa ad attività avventurose o ad eventi sociali. Non vorrete certo correre il rischio di far cadere o di perdere un costosissimo vaporizzatore. Se non altro, i vaporizzatori a penna possono essere rimpiazzati spendendo meno.

Per i consumatori di cannabis che non hanno bisogno di complicate app o tonnellate di impostazioni differenti per gustare i loro fiori preferiti, i vaporizzatori a penna sono una soluzione più semplice e diretta per assumere una dose di ganja quotidiana. Sono anche più pratici da trasportare, meno costosi, e non richiedono molto tempo per caricarsi. In sostanza, sono la versione minimal di un vaporizzatore.