Il tasso di Conduttività Elettrica ideale per le piante di cannabis


Il tasso di Conduttività Elettrica ideale per le piante di cannabis

L'acqua di rubinetto non è uguale in ogni zona. La composizione dell'acqua è sempre diversa, e i coltivatori devono sapere con che tipo di acqua stanno irrigando le loro piante. Inoltre, la concentrazione della soluzione nutritiva condiziona direttamente la salute delle piante, la loro crescita e le rese. È quindi essenziali misurare la concentrazione di una soluzione nutritiva in acqua per crescere piante sane e ottenere ottimi prodotti finali.

L'equilibrio nutrizionale e la concentrazione sono i primi elementi su cui il coltivatore deve concentrare l'attenzione, per evitare che le piante subiscano carenze e/o eccessi di nutrimento. Occorre ricordare che una pianta potrebbe non riprendersi mai completamente da una mancanza di nutrimenti o da un'eccessiva alimentazione.

COME FUNZIONA LA EC PER I COLTIVATORI

La semplice acqua distillata non conduce elettricità in modo funzionale. La vera acqua di rubinetto contiene sufficienti sostanze con ioni H+ Cl-. Esse permettono di condurre l'elettricità quasi quanto un filo di metallo.

Inoltre, il sale contenuto in tutte le sostanze nutritive ad uso agricolo aggiunge ulteriori ioni con cariche elettriche positive e negative, che si attraggono a vicenda. Quando aggiungiamo sostanze concimanti all'acqua di rubinetto, tali sostanze chimiche aumenteranno la conduttività elettrica dell'acqua.

Una maggiore concentrazione di sostanze nutritive nell'acqua produce un liquido che conduce più elettricità. Questa conduttività è misurabile, e il suo valore indica quanto fertilizzante è presente nell'acqua.

Possiamo calcolare quanta elettricità viene condotta da una soluzione acquosa ed ottenere il livello di concentrazione di composti ionici in quelle determinata acqua. Le scale più utilizzate per misurare la concentrazione di sostanze chimiche nell'acqua sono la conduttività elettrica (EC) e le parti per milione (ppm). Quest'ultima viene anche chiamata residuo fisso (TDS).

Esistono vari elementi che possono alterare l'equilibrio della EC (o ppm) di una soluzione, tra cui l'irrigazione, l'evaporazione e l'assorbimento dei nutrienti da parte delle radici. Se il substrato di coltivazione è poco irrigato, o viene fatto asciugare nei giorni più caldi quando la soluzione o il terreno stesso assorbono più acqua, il valore di EC sarà due o tre volte maggiore, provocando un eccesso di sale nella zona delle radici.

Nei casi in cui la EC è raddoppiata, la quantità di sodio può aumentare a sua volta di quattro o sei volte rispetto al normale valore contenuto nell'acqua di rubinetto.

EFFETTI DI UNA BASSA O ALTA EC SULLE PIANTE DI CANNABIS

Le cellule delle piante iniziano a disperdere acqua quando la concentrazione di sale è troppo elevata, e la EC della soluzione nutritiva aumenta. Il primo segno esterno di malessere causato da eccesso di nutrimento è l'afflosciamento delle foglie. Le foglie possono diventare più dure, scure e friabili. La pianta interrompe il suo sviluppo, e mantiene una dimensione ridotta, con foglie piccole. Le foglie friabili sono provocate da un'elevata EC.

Alcuni coltivatori commerciali sono in grado di fornire sostanze nutritive a sufficienza alle loro piante in fiore, senza provocare danni. Di conseguenza i frutti spesso hanno un gusto aspro, a causa del sale in eccesso presente nel tessuto della pianta durante la fase di fioritura. Viceversa, una bassa concentrazione di sostanze nutritive provoca un abbassamento dell'EC.

In questo modo la pianta è costretta ad assorbire più acqua dalle radici. Di conseguenza, le foglie diventano deboli e morbide, spesso color verde chiaro o pallido. Una situazione di bassa EC può essere risolta più facilmente rispetto ad una elevata concentrazione di sostanze nutritive già in circolo nell'apparato della pianta.

COME VALUTARE LA CONCENTRAZIONE DI SOSTANZE NUTRITIVE TRAMITE MISURAZIONI DELLA EC

Si raccomanda sempre di effettuare un'analisi chimica dell'acqua usata per scopi agricoli. In questo modo si potrà conoscere la quantità di sali dissolti già presente nella soluzione. Un'acqua "dura" contiene elevate quantità di calcio e magnesio. Un'acqua "dolce" contiene meno composti ionici, e potrebbe essere necessario aggiungere calcio alla soluzione nutritiva.

Se non è possibile eseguire un'analisi chimica, si consiglia di effettuare una misurazione EC della concentrazione complessiva dei solidi disciolti (composti ionici). Si può usare una penna elettronica EC per misurare costantemente il livello di solidi disciolti nella soluzione.

Una corretta misurazione EC (o ppm) viene eseguita prelevando campioni di acqua dalla cisterna, dal terreno di coltivazione e dalle acque di deflusso. Controllare la EC e il pH contemporaneamente è un buon metodo per risparmiare tempo. Tali misurazioni dovrebbero essere eseguite ogni giorno alla stessa ora. Posizionare ogni campione in un barattolo pulito ed usare un misuratore EC calibrato per analizzare ogni campione. Annotate regolarmente le misurazioni di EC e pH.

In condizioni normali, la EC nel terreno di coltivazione e nelle acque di deflusso dovrebbe essere leggermente più elevata rispetto a quella della soluzione nutritiva nella cisterna.

Se la EC della soluzione prelevata dal terreno di coltivazione è più elevata rispetto a quella della cisterna, potrebbe essere in corso un accumulo di sali fertilizzanti.

Il valore indicativo di EC per le piante di cannabis è 0.8-1.3 per i germogli; 0.5-1.3 per i cloni; 1.3-1.7 nella fase vegetativa; 1.2-2 durante la fioritura. Determinate varietà di cannabis potrebbero richiedere valori di EC notevolmente diversi.

COME REGOLARE I LIVELLI DI EC E MANTENERE UNA CORRETTA CONCENTRAZIONE DI SOSTANZE NUTRITIVE

COME REGOLARE I LIVELLI DI EC E MANTENERE UNA CORRETTA CONCENTRAZIONE DI SOSTANZE NUTRITIVE

Quando la EC misurata nel terreno di coltivazione e nell'acqua di deflusso è troppo alta, le piante sono in pericolo. L'unica soluzione è quella di filtrare accuratamente il substrato con acqua, applicare una soluzione nutritiva diluita, far defluire, e sostituire con una nuova soluzione nutritiva più bilanciata.

Il deflusso trasporta con sé il fertilizzante in eccesso. Fate defluire almeno un 20% di soluzione nutritiva dal terreno di coltivazione dopo ogni innaffiatura. In questo modo diminuirete il rischio di un accumulo di sali. Se volete abbassare il livello di EC, aumentate il deflusso della soluzione al 30%. Per aumentare la EC, aggiungete più fertilizzante alla soluzione, o cambiatela.

L'evaporazione dell'acqua favorisce la concentrazione di sostanze nutritive. Inserite con regolarità acqua pura alla soluzione nutritiva, per rimpiazzare quella assorbita dalla pianta. Misurate la EC ogni giorno, e adattate la concentrazione di sostanze nutritive in base alle fasi di crescita delle piante. Abbassate sempre la EC quando le temperature esterne aumentano oltre i livelli soliti.

IL PROBLEMA DELLA EC NELLE COLTIVAZIONI IDROPONICHE

I valori di EC (o ppm) sono molto più importanti per le coltivazioni idroponiche rispetto a tutte le altre. I metodi di coltivazione idroponica e aeroponica utilizzano strumenti di nutrimento diretto. Essi richiedono un'accurata analisi delle sostanze chimiche presenti nell'acqua fertilizzante.

Il modo migliore per non avere problemi è drenare il sistema di irrigazione ed aggiungere una soluzione nuova ad intervalli regolari. Mantenete sempre la cisterna piena, ed aggiungete altro fertilizzante per mantenere i livelli di EC nel serbatoio "al limite". Con una funzione di riempimento automatico per piccoli serbatoi avrete la certezza di una soluzione nutritiva sempre bilanciata.

Filtrando il sistema con una leggera soluzione nutritiva per circa un'ora durante la sostituzione della cisterna potrete evitare la seppur breve interruzione di sostanze nutritive.

Un filtro ad osmosi inversa permette di eliminare i composti ionici dall'acqua di rubinetto. Questo sistema di depurazione migliora la qualità dell'acqua eliminando ogni accumulo di sali. Di conseguenza, aumenta l'assorbimento di sostanze nutritive da parte delle radici. Se la EC dell'acqua di rubinetto è 0.3 o superiore, l'acqua dovrebbe essere passata attraverso un filtro ad osmosi inversa prima di inserire le sostanze nutritive.

La qualità dell'acqua è fondamentale, e richiede attenzione. Tenete presente che ogni metodo di coltivazione, ed ogni varietà di cannabis richiedono un valore di EC particolare, per lo sviluppo e la fioritura ideale delle piante.