Cosa Sono le Varietà di Cannabis 'Kush'?


Cosa Sono le Varietà di Cannabis 'Kush'?

La parola Kush ha un importante significato tra i consumatori di Cannabis di tutto il mondo. Che siate fumatori principianti o di vecchia data, quasi sicuramente avrete già sentito parlare di "Kush". Ma cosa sono esattamente le varietà Kush? Da dove provengono? Come faccio a capire se la Kush che mi hanno venduto è autentica?

Il termine Kush si riferisce ad un grande gruppo di varietà di Cannabis provenienti dalle regioni dell'Hindu Kush. Le varietà Kush possono essere varietà autoctone pure cresciute in queste zone del pianeta o potenti ibridi creati dall'uomo usando genetiche Kush.

A quanto pare, la genetica Kush nacque negli anni '70 negli Stati Uniti. Oggi, è una delle varietà di Cannabis più amate dai consumatori terapeutici e ricreativi di tutto il mondo. La genetica Kush è anche la spina dorsale di molti dei più moderni ibridi del mercato, tra cui troviamo OG Kush, Skywalker OG, Bubba Kush e molti altri ancora.

Le varietà Kush sono normalmente a predominanza Indica e tendono a mostrare le seguenti caratteristiche:

Aspetto

Sono piante piccole e cespugliose. Le loro foglie e cime sviluppano tonalità verde scuro e possono mostrare sfumature violacee. Le cime diventano molto compatte e grandi, generosamente ricoperte di tricomi. Il colore dei pistilli può variare da pianta a pianta, ma tendono a sfumare dall'arancione chiaro al colore ruggine più scuro.

Articolo correlato

Profumi e sapori

Le varietà Kush possono avere profili aromatici estremamente complessi, in cui si apprezzano note di terra, fiori o resina di pino, con pungenti fragranze di pepe, agrumi e gasolio. Per quanto riguarda i sapori, fumando o vaporizzando una varietà Kush si dovrebbero avvertire sapori floreali e di terra umida, accompagnati a volte da retrogusti di frutti di bosco e agrumi.

Effetti

Generalmente, le varietà Kush tendono a colpire con violenza, provocando effetti sedativi accompagnati da "high" molto euforici, tipici degli ibridi a predominanza Indica. Alcune varietà Kush possono contenere fino ad un 20% di THC, il che è sinonimo di potenza, lasciando il consumatore inchiodato sul divano, felice e spensierato.

LA REGIONE DELL'HINDU KUSH

LA REGIONE DELL'HINDU KUSH

Per comprendere meglio la natura delle varietà Kush bisogna esaminare da vicino le regioni da cui provengono.

L'Hindu Kush è una catena montuosa lunga circa 800km che si estende dall'Afghanistan centrale al Pakistan settentrionale. Questa zona del pianeta è caratterizzata da climi estremamente rigidi ed avversi e, fino a pochi anni fa, era uno dei passaggi principali della tratta di schiavi tra il centro e il sud dell'Asia. In questi lunghi viaggi sono morte numerose persone, esposte a condizioni ambientali estremamente ostili.

Il clima di queste regioni, ovviamente, ha messo a dura prova le piante di Cannabis locali, che sono dovute evolvere per poter sopravvivere. Le varietà Kush sono infatti famose per la loro spiccata resistenza alle basse temperatura e per la loro scarsa richiesta di acqua, offrendo pur sempre ottimi raccolti di marijuana. A differenza di alcune varietà Sativa autoctone originarie di zone più calde, le varietà Kush tendono a rimanere piccole e cespugliose.

Queste caratteristiche possono essere un enorme vantaggio per coltivatori e breeder. La loro capacità di offrire abbondanti rese produttive pur rimanendo piccole le ha rese perfette per le coltivazioni indoor o per chi non vuole destare troppe attenzioni.

Le varietà Kush sono anche consigliate ai coltivatori outdoor delle regioni climatiche più fredde, sia dell'emisfero settentrionale che di quello meridionale.

Articolo correlato

IBRIDI KUSH E I LORO VARI PROCESSI D'IBRIDAZIONE

È importante sottolineare che dopo i ripetuti incroci e la creazione di nuovi ibridi, non tutte le varietà Kush offrono le stesse qualità.

I breeder più esperti del settore sono riusciti a rimaneggiare una grande varietà di strain Kush, fino ad ottenere ibridi con qualità proprie. Ad esempio, incrociando una varietà Kush autoctona con una potente Sativa, alcune seedbank sono riuscite a creare nuovi ibridi con le caratteristiche morfologiche delle Kush ma con gli effetti più stimolanti delle Sativa.

Inoltre, non dimentichiamoci che il fenotipo può variare da esemplare a esemplare, ed una Kush potrebbe mostrare caratteristiche, concentrazioni di cannabinoidi e molti altri aspetti diversi da altre Kush appartenenti alla sua stessa famiglia.