Status Giuridico della Marijuana in Cile


Status Giuridico della Marijuana in Cile

I Paesi dell'America latina, martoriati per anni dalla brutale Guerra alle Droghe scatenata dagli Stati Uniti, stanno lentamente avanzando verso nuove riforme per l'uso della cannabis. Il Cile, il sottile ed allungato Paese ad ovest del continente sudamericano, sta seguendo questi passi.

Vi piacerebbe visitare le famose spiagge, i porti e le montagne di questo magnifico Paese, magari in compagnia di una bustina di ganja? A quanto pare è un progetto fattibile, soprattutto se siete disposti ad accontentarvi della merce venduta per strada. Cercate però di fare molta attenzione.

MARIJUANA MEDICA IN CILE

La cannabis e la canapa hanno una lunga storia in Cile. La canapa veniva commercializzata in questo Paese già nel 1500. Più di recente, nel 1940, la Cannabis iniziò a circolare come una droga ricreativa molto popolare. Marinai provenienti da tutte le parti del mondo e hippie viaggiavano fino in Cile per provare questa droga, sia per fini ricreativi che terapeutici. Ancora oggi, la marijuana è una sostanza molto popolare in questo Paese.

Il consumo di cannabis in Cile è superiore a quello di qualsiasi altro Paese latinoamericano. Questa pianta iniziò ad essere coltivata legalmente nel 2014, ma solo per fini terapeutici. Buona parte della cannabis consumata in Cile viene ancora importata dai Paesi confinanti.

Da dicembre 2015, le farmacie cilene possono vendere farmaci derivanti dalla marijuana.

MARIJUANA RICREATIVA IN CILE

Il consumo di cannabis per uso personale in un luogo privato è stato depenalizzato in Cile nel 2005. Anche la coltivazione è stata legalizzata, sempre e quando venga destinata all'uso personale o come merce da condividere all'interno di un collettivo di consumatori.

Il disegno di legge che voleva autorizzare la coltivazione domestica di un massimo di 6 piante è ancora in attesa di approvazione da circa un anno.

La cannabis è stata depenalizzata in Cile, ma ciò non significa che sia del tutto "legale". Se foste trovati in possesso di Cannabis, potete rischiare di perdere la vostra scorta per le vacanze e di ricevere una sanzione.

Il Cile, esattamente come molti altri Paesi latinoamericani e del centro America, sta mostrando di essere in disaccordo con la Guerra alle Droghe. L'inversione di rotta degli Stati limitrofi influenzerà sicuramente la politica cilena nei prossimi anni. Il consumo di marijuana con fini terapeutici è destinato a crescere e presto si potrà legalmente coltivare in tutte le case del Paese.

Vi piacerebbe poter acquistare cannabis non appena usciti dall'aeroporto? Dovrete aspettare! E se non doveste riuscirci, vi consigliamo la Giamaica!