Come preparare il miele alla cannabis


Come preparare il miele alla cannabis

Quando fuori fa freddo e l'unico nostro pensiero è assaporare qualcosa di caldo e dolce con cui calmare la malinconia invernale, vuol dire che è arrivato il momento perfetto di preparare un po' di miele alla cannabis.

Potreste aver già sentito parlare di un particolare miele alla cannabis prodotto naturalmente dalle api di un apicoltore e attivista pro-marijuana francese che si fa chiamare Nicholas Trainer-bee. Secondo le sue dichiarazioni, sarebbe riuscito ad addestrare le api per fare il miele con le piante di cannabis, ma probabilmente era solo uno scherzo. Peccato!

Fortunatamente, il miele alla cannabis è molto facile da preparare a casa.

Sia che lo spalmiate su una fetta biscottata per colazione o lo mescoliate in una tazza di tè, prendetelo con estrema cautela. Si tratta di un miele molto potente!

Se l'idea di cucinare con cannabis non vi alletta, non abbiate paura. Fare il miele alla cannabis è semplicissimo.

N.B.: La seguente ricetta è stata realizzata con una quantità di cannabis approssimativa. Ricordate sempre che gli alimenti contenenti cannabis possono produrre effetti più intensi del previsto. Stabilite voi stessi le dosi, in base alla vostra esperienza e ai vostri gusti. Prima di tutto, però, vi consigliamo caldamente di imparare a calcolare la potenza dei prodotti edibili.

Ingredienti:

  • 325ml di miele
  • 3,5g di fiori di cannabis
  • ½ tazza di olio di cocco (circa 120ml)
  • 2 barattoli con chiusura ermetica
  • Pentola
  • Acqua
  • Garza in tessuto di stamigna
  • Recipiente
  • Frullatore

Preparazione:

  • Prima di iniziare assicuratevi di decarbossilare la cannabis. Per farlo dovrete sminuzzare grossolanamente le infiorescenze di cannabis e distribuirle su una teglia con carta forno, ed infornarle a 110°C per circa 30 minuti. Con un cucchiaio di legno muovete la cannabis ogni 15 minuti.
  • Versate la marijuana decarbossilata in un barattolo di vetro per marmellate a chiusura ermetica insieme all'olio di cocco. Sigillate il barattolo con il coperchio.
  • Versate l'acqua in una pentola e portatela ad ebollizione. Avrete bisogno di sufficiente acqua per sommergere circa la metà del barattolo.
  • Mettete il barattolo nell'acqua bollente. Il calore consentirà ai cannabinoidi e ai terpeni della cannabis di disciogliersi nell'olio. Lasciate macerare la miscela in acqua bollente per circa 2 ore.
  • Trascorse le due ore, ritirate il pentolino con l'olio e lasciatelo raffreddare.
  • Una volta raffreddato, posizionate la garza su una ciotola e filtrate l'olio. Ricordatevi di strizzare i fiori appena colati e raccogliete tutto l'olio nel recipiente.
  • Mettete il miele e l'olio di cocco arricchito con cannabis in un frullatore. Mescolate fino ad ottenere una consistenza cremosa e soffice. Trasferite il miele in un altro barattolo in vetro e voilà!

CONSIGLI PER FARE IL MIELE ALLA CANNABIS

Come potete vedere, fare il miele alla marijuana è semplicissimo. Tuttavia, ci sono alcuni brevi suggerimenti che potreste seguire per ottenere un miele ancora più potente e saporito:

Decarbossilate sempre la vostra cannabis prima di usarla: Non importa quanto siate impazienti o di fretta, la fase di decarbossilazione descritta poc'anzi non può essere saltata. Si tratta di un processo che rende attivi tutti i preziosi cannabinoidi.

Usate un'erba di buona qualità: È piuttosto ovvio, migliore sarà l'erba e migliore sarà il miele.

Usate sempre olio: Evitate di mescolare il miele puro direttamente con la cannabis. Il THC e gli altri cannabinodi sono solo solubili nel grasso e non si discioglieranno mai nello zucchero, a prescindere dall'impegno che ci mettiate.