La cannabis può curare il singhiozzo?


La cannabis può curare il singhiozzo?

Stiamo oggi entrando nell'età dell'oro della ricerca sulla cannabis, e una delle ultime scoperte a fare notizia è questa: la cannabis può curare il singhiozzo.

Ma a differenza della maggior parte delle ricerche sulla cannabis che si leggono oggi, la scienza alla base di questi risultati risale agli anni '90, quando un paziente affetto da singhiozzo intrattabile trovò sollievo solo con l'erba.

CHE COSA È IL SINGHIOZZO INTRATTABILE?

Diciamo la verità: il singhiozzo a volte capita. Ma un caso normale di singhiozzo durerà di solito qualche minuto. Alcune persone soffrono invece di gravi casi di singhiozzo a lungo termine che finiscono per rovinare le abitudini quotidiane, come mangiare, dormire e tutto il resto.

Il singhiozzo intrattabile è una condizione medica vera e propria, e per quanto bizzarro possa sembrare, è anche molto seria. I pazienti che soffrono di un singhiozzo cronico incurabile possono soffrire per giorni e giorni. WebMD sostiene che il caso più lungo registrato di singhiozzo intrattabile è durato per oltre 60 anni (sembrerebbe).[1]

Il singhiozzo intrattabile è solitamente un sintomo causato da una o più cause sottostanti. Queste possono comprendere qualsiasi cosa, da traumi a meningite, encefalite o anche un ictus. Una volta trattata la causa sottostante, il singhiozzo di solito si risolve da solo.

Il singhiozzo cronico può avere effetti devastanti su un paziente e danneggiare seriamente la sua qualità di vita e la routine quotidiana. Di solito viene influenzato pesantemente il modo di mangiare, bere e dormire del paziente, che alla fine può arrivare a soffrire di problemi più gravi, come la perdita di peso, la disidratazione e l'esaurimento nervoso.

Oltre a questo, il singhiozzo intrattabile può avere un effetto molto profondo sull'umore del paziente. La maggior parte delle persone concorda sul fatto che avere il singhiozzo è molto fastidioso, anche quando dura solo pochi minuti. Se trascinato per lunghi periodi di tempo può diventare estremamente difficile da gestire.

LA CANNABIS È IN GRADO DI CURARE IL SINGHIOZZO INTRATTABILE?

LA CANNABIS È IN GRADO DI CURARE IL SINGHIOZZO INTRATTABILE?

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista medica The Lancet, la cannabis può effettivamente curare il singhiozzo intrattabile.[2]

Lo studio è stato pubblicato nel 1998 e si è concentrato su un paziente con AIDS e con una storia di candidosi esofagea, un'infezione dell'esofago, cioè il tubo muscolare che collega la gola (faringe) allo stomaco. Dopo aver subito un piccolo intervento chirurgico, il paziente ha sviluppato un caso cronico di singhiozzo.

I medici gli hanno prescritto prima la clorpromazina (meglio conosciuta con il suo marchio Thorazine), un farmaco antipsicotico spesso usato per gestire disturbi mentali come la schizofrenia, ma anche regolarmente prescritto contro il singhiozzo. Per questo particolare paziente, il farmaco ha solo aiutato a controllare il singhiozzo durante il sonno.

Al paziente è stata quindi prescritta nifedipina, valproato, lansoprazolo e lidocaina per via endovenosa, che non hanno avuto alcun effetto. Dopo 6 giorni dall'inizio del singhiozzo, i medici che curavano il paziente hanno provato l'agopuntura, che è riuscita a controllare i sintomi per circa 1 ora dopo fine della sessione.

I medici hanno poi provato altre alternative, come rimuovere un pelo dal condotto uditivo del paziente prima di anestetizzarlo con marcaina. Sfortunatamente per il paziente, nulla di tutto quello che è stato provato ha fornito un po’ di sollievo.

Il giorno 8, i medici hanno prescritto la cannabis medica al paziente, e ha funzionato. Il singhiozzo si era placato. Il giorno dopo è tornato, ma il paziente è riuscito a fermarlo assumendo un'altra dose di cannabis.

E QUINDI DOVREMMO UTILIZZARE CANNABIS CONTRO IL SINGHIOZZO?

Lo studio pubblicato su The Lancet è stato il primo e l'ultimo di questo tipo. È anche importante rendersi conto che questo studio è stato condotto nel 1998, che equivale all'età della pietra per la ricerca sulla cannabis.

Anche gli autori dello studio hanno riconosciuto che, nonostante la loro scoperta, era improbabile che altre ricerche esaminassero la possibilità di utilizzare la cannabis come cura per il singhiozzo intrattabili. E almeno fino ad ora, avevano ragione.

Dal momento che non c'è stata più ricerca su questo argomento, è praticamente impossibile arrivare a conclusioni o ipotesi solide su come la cannabis potrebbe funzionare per combattere il singhiozzo.

Ci sarà indubbiamente chi prenderà le informazioni da questo studio e sosterrà che la cannabis è una nuova cura miracolosa per il singhiozzo. E chi lo sa, potrebbe essere vero.

Insomma, se senti il bisogno di accenderti qualcosa per combattere un caso particolarmente fastidioso di singhiozzo, sentiti libero di provare. Ma siamo onesti, il tuo singhiozzo sarà probabilmente sparito dal momento in cui hai finito di rollare la tua canna o di caricare il bong.

Riferimenti

  1. ^ Web MD, What are Intractable Hiccups?, recuperate December-18-2018
    Legame
  2. ^ The Lancet, Marijuana for intractable hiccups, recuperate December-18-2018
    Legame