Alcuni consigli per ridurre bruciore alla gola e tosse quando si fuma


Alcuni consigli per ridurre bruciore alla gola e tosse quando si fuma

Secondo una credenza diffusa, la tosse provocata dal fumo di ganja è segno che lo sballo sarà più intenso. Ebbene, non è così. La tosse è solo fastidiosa, soprattutto se accompagnata da bruciore e dolore alla gola.

Se vi capita di tossire mentre fumate, potete seguire alcuni suggerimenti per correggere determinate azioni e rendere il tiro più piacevole.

QUANTO È ASCIUTTA LA VOSTRA GANJA?

Iniziamo dalle basi. Cominciamo con il controllare la qualità della ganja che viene fumata. Se le vostre cime sono vecchie e completamente secche, produrranno un fumo più denso e più caldo.

Questi sono due elementi noti per causare tosse e bruciore alla gola. Un altro responsabile della tosse è la scarsa qualità delle cime. Inoltre, è possibile che la vostra cannabis sia piena di pesticidi e sostanze chimiche.

In questo caso, oltre alla tosse, potrebbe causare svariati altri danni alla salute. Come si può immaginare, una profonda boccata di ganja piena di sostanze tossiche, vi farà inevitabilmente tossire.

Acquistare ganja di prima qualità può risultare più costoso. A volte la spesa può essere davvero considerevole. Tuttavia, ne vale sicuramente la pena. Una cannabis di qualità superiore potrebbe persino durare più della vostra ganja scadente. Infatti, essendo notevolmente più potente, basteranno dosi minori per ottenere risultati significativi.

STATE INALANDO LA GANJA IN MODO CORRETTO?

Indipendentemente dal vostro metodo di somministrazione preferito, la ganja verrà comunque inalata. Quindi questo è probabilmente l'elemento più importante. Molte persone sono convinte che, per sballarsi al meglio, bisogna inalare e trattenere il fumo nei polmoni il più a lungo possibile (tante grazie, Hollywood).

Ciò non potrebbe essere più lontano dalla verità. Trattenere il fumo non ha alcuna conseguenza sull'intensità degli effetti. Anzi, è molto nocivo per i polmoni e per la gola.

È decisamente meglio aspirare lentamente e profondamente. Lasciate che il fumo riempia dolcemente i vostri polmoni. Poi, dopo circa 1 secondo, espirate lentamente. Questo è il modo più efficace e confortevole per inalare la marijuana. Ricordate che anche ingoiare il fumo (sì, a volte può succedere) è dannoso per la salute. Non vi farà sballare, inoltre potrebbe causarvi disturbi gastrici.

FATE TIRI PIÙ PICCOLI

FATE TIRI PIÙ PICCOLI

Questo consiglio è già abbastanza chiaro. Se state aspirando grosse boccate, è molto probabile che i vostri polmoni non riescano a sopportare quantità di fumo così imponenti. Non c'è assolutamente nulla di male in questo. In questi casi, vi basta fare dei tiri più piccoli. Così, potrete assaporare al meglio l'aroma della ganja, e vi sballerete esattamente allo stesso modo.

Di solito più a lungo si fuma, minore è il rischio di tossire. Quindi, con il passare del tempo sarete in grado di aspirare boccate più profonde senza problemi.

USATE UN BONG CON FILTRO PERCOLATORE O DIFFUSORE

Se il vostro strumento preferito per fumare ganja è il bong, consigliamo di acquistarne uno dotato di percolatore e/o scomparto per il ghiaccio. Un percolatore è un settore apposito per l'acqua. Svolge la funzione di filtro aggiuntivo, per così dire. Permette infatti di aumentare la proporzione acqua-fumo. Il fumo si raffredda e diventa quindi molto più vellutato e facile da inalare.

Il reparto per il ghiaccio è una piccola sezione della camera, delimitata da alcune tacche. In genere è molto vicina al boccaglio, ed è possibile inserirvi uno o due cubetti di ghiaccio per raffreddare ulteriormente il fumo.

Se usate il bong, un altro accessorio da tenere in considerazione è il diffusore. Si tratta di un piccolo tubo posizionato sotto il gambo. L'estremità che va inserita nel bong è chiusa ed è dotata di piccoli fori per aumentare il contatto tra il fumo e l'acqua. In questo modo i due elementi si distribuiscono meglio e più equamente.

USATE UN VAPORIZZATORE

USATE UN VAPORIZZATORE

Se non avete difficoltà ad investire un po' del vostro denaro in qualche accessorio innovativo, vi consigliamo di acquistare un vaporizzatore. Questo dispositivo sarà utile per ridurre lo sforzo dei vostri polmoni. Il vaporizzatore non brucia la marijuana. Sfrutta invece un calore intenso ma indiretto per trasformare le cime in vapore ricco di principi attivi.

Il vapore è molto più vellutato, ma è anche più sicuro. Infatti, non sprigiona le sostanze cancerogene presenti invece nella cannabis incenerita.

CONSIGLI AGGIUNTIVI

La lista che vi abbiamo proposto è abbastanza completa. Ad ogni modo, vi indichiamo alcune precauzioni aggiuntive da tenere a mente. Alcune persone affermano che la tosse può essere evitata mangiando pastiglie per la tosse o un cucchiaio di miele prima di fumare.

Assicuratevi però che il miele sia completamente grezzo e non filtrato: è molto più salutare. Inoltre, è importante evitare qualsiasi prodotto che contenga tabacco, come cartine per blunt o spinelli (sigaretta con tabacco mescolato a cannabis).

Qualunque sia la vostra scelta, ci auguriamo che i nostri consigli siano utili per gustare un fumo più morbido e vivere un'esperienza più piacevole e rilassante.

Buon divertimento!