Le Origini della Varietà Diesel


Le Origini della Varietà Diesel

Le varietà Diesel rientrano tra i grandi classici della Hall of Fame delle varietà di cannabis più buone del pianeta. Sono molto apprezzate per i loro forti effetti (la maggior parte delle varietà Diesel contengono più del 20% di THC), senza parlare dei loro speciali e pungenti sapori.

Ma come accade spesso con molte altre famose varietà di cannabis, le origini della sua genetica non sono del tutto chiare. Circolano un paio di teorie, ma la storia più conosciuta (e forse la più fantasiosa) è quella di un ragazzo di nome Chem Dog.

CHEMDOG E I GRATEFUL DEAD

Chemdog e i grateful dead

La storia inizia con i leggendari Grateful Dead, una famosa rock band autrice di alcuni dei più grandi classici senza tempo come “Casey Jones”, “Truckin” e “Touch of Grey”. In un concerto del 1991 a Noblesville, nell'Indiana, un tizio soprannominato Chem Dog si aggirava tra il pubblico, alla disperata ricerca di qualche grammo d'erba.

Nel parcheggio vicino al concerto, Chem Dog incontrò un ragazzo soprannominato Pbud (Jason Pinsky) e il suo amico Joe Brand (anche conosciuto come Wonkanobe), due giovani spacciatori d'erba. Fu così che acquistò un sacchetto da 500 dollari di cime di primissima qualità.

I due ragazzi gliela vendettero con il nome di "Dog Bud", per i suoi effetti così forti da far rotolare come un cane, presumibilmente coltivata sui confini tra Colorado ed Oregon.

Chem e i due ragazzi lasciarono per qualche minuto le gradinate del concerto per fumare insieme un po' di quell'erba. Chemdog rimase così colpito dalla qualità di quell'erba che volle subito avere il loro numero di telefono. Fu così che si accordarono per realizzare una spedizione d'erba nelle successive settimane, visto che Chem viveva sulla costa orientale statunitense.

Una volta rientrato a casa, Chem prese il telefono e chiamò Pbud, ordinando 2 once d'erba (circa 57g), che gli sarebbero state spedite dal Colorado fino alla costa orientale. La consegna arrivò suddivisa in due buste. La prima non conteneva semi, mentre nell'altra ce n'erano 13.

La parte più ironica è che Pbud fu il primo a cercare semi tra le cime d'erba che stava vendendo, ma a quanto pare non riuscì a trovarne nemmeno uno.

Chem decise così di piantare 4 di questi semi. Da uno si sviluppò un maschio (che purtroppo fu prontamente eliminato), ma dai tre rimanenti si svilupparono piante femmina, battezzate con i seguenti nomi:

  • Chemdog (oggi conosciuta come Chemdog '91)
  • Chemdog A (oggi conosciuta come Chemdog's Sister)
  • Chemdog B

Trascorsi circa 10 anni, nel 2001, Chem decise di piantare altri 3 semi di quella magnifica varietà acquistata nel 1991. Il primo germogliò, il secondo crebbe malamente, ma il terzo (chiamato "Chemdog D") mostrò qualità così eccezionali che ancora oggi viene usato in diversi processi d'ibridazione.

LA CHEMDAWG DIVENTA DIESEL

La chemdawg diventa diesel

Chem Dog e AJ (anche conosciuto come Asshole Joe, il tipico bravo ragazzo) si conobbero nel 1993, quando AJ acquistò una pipa da Chem. Per completare la transazione, i due giovani decisero di fumare un po' d'erba.

Alla proposta di Chem "Proviamo un po' della mia erba?", AJ rispose: "Nah, proviamo la mia, veramente, insisto". Fu così che dopo aver provato la sua erba si resero conto che si trattava della stessa varietà Chemdog, il che generò esilaranti risate.

Quando AJ mise le mani su questa varietà ed iniziò a coltivarla, la battezzò con il nome Diesel, perché ogni volta che lui e i suoi amici fumavano dell'erba di buona qualità la chiamavano Diesel.

Con il passare degli anni sempre più persone ebbero modo di provare questa varietà ed alcuni breeder di Staten Island iniziarono a coltivarla nelle loro Grow Room insieme ad una Massachusetts Super Skunk. Ciò portò ad un'impollinazione accidentale delle piante di Chemdog '91, dando origine a quella che poi sarebbe stata chiamata Sour Diesel.

La storia narra che all'epoca le persone che fumavano questa varietà mostravano atteggiamenti piuttosto "acidi", da qui il nome Sour Diesel.

Dopo la metà degli anni '90, la genetica Diesel raggiunse l'apice del suo successo ed iniziò a viaggiare in tutto il mondo. Sono passati ormai diversi anni dall'uscita delle prime varietà Diesel, il che significa che la genetica "originale" Diesel appartiene ormai ai libri di storia.

Tuttavia, possiamo ringraziare Chem Dog, Pbud, Joe Brand e AJ per essere diventati parte della storia delle Diesel, che per così tanti anni hanno diffuso gioia e felicità tra gli appassionati di cannabis di tutto il mondo.

LE DIESEL OGGI

Oggi possiamo trovare in commercio diverse varietà Diesel e le più popolari rimangono la NYC Diesel, la Blue Diesel e la Sour Diesel.

Le famigerate varietà Diesel sono solitamente ibridi composti da quantità equilibrate di geni sia indica che sativa. Tuttavia, dovrebbe sempre tendere leggermente più verso il lato sativa. I potenti effetti e i pungenti aromi di questa famiglia continuano a distinguersi nella massa.

Se state pensando di coltivare un grande classico, vi consigliamo vivamente una varietà Diesel.