Game Over Man! (2018) - Recensione


Protagonisti: Blake AndersonAdam Devine e Anders Holm
Regia: Kyle Newacheck
Prima uscita: 2 settembre 2016

Game over man! (2018) - recensione

Netflix ha iniziato il 2018 con la missione di cambiare la sua reputazione di avere una programmazione un po’ oscura e da meditazione. Hanno raggiunto l’obiettivo aggiungendo un mix di spettacoli leggeri per famiglie, oltre a quelli più impegnativi.

Sfortunatamente, anche con i preferiti dalle famiglie come Lost In Space e ora la nuova commedia d'azione Game Over, Man!, molti commentatori muovono critiche sulla sostanza dei suoi contenuti.

Game Over Man! è stato creato dai grandi Anders Holm, Blake Anderson, Adam Devine e Kyle Newacheck, che sono molto aperti nel dichiarare la loro passione per l'erba e per i suoi appassionati come loro. Questo film è proprio quello di cui avevamo bisogno.

IL BUONO

Il buono

Game Over, Man! segue tre amici sul punto di ottenere un finanziamento per la loro pazza idea di videogioco, per poi vedere il loro benefattore preso in ostaggio da un gruppo di terroristi.

Il film è intenzionalmente volgare, con molto sesso simulato, violenza, insulti e persino nudità maschile. Se sei dell'umore adatto a questo tipo di film e se superi i primi momenti, potresti divertirti dall'inizio alla fine.

Questo film ha il potenziale per offrire un divertimento stellare, soprattutto grazie ai talenti che vi partecipano. Kyle Newacheck, che ha anche interpretato Kyle in Workaholics e diretto diversi episodi, ha diretto anche questo film e ha regalato ai nostri occhi dei bei momenti di intrattenimento.

Ci sono alcuni attimi di oneste risate che risuoneranno nella testa per i prossimi anni anche a chi guarderà il film da sobrio.

IL CATTIVO

Anche se il cast di attori e registi ha avuto molto successo con la loro serie comica Workaholics, ci vuole qualcosa in più di un po’ di effetto shock per fare un film degno di essere guardato da un pubblico più vasto.

Nel caso di Game Over, Man! la salvezza arriva da questo trio deliziosamente divertente di protagonisti e dal loro comportamento irrefrenabile e volgare che mantiene a galla il film. Questo però non basta a salvarlo da una sceneggiatura poco brillante e, in definitiva, da una mancanza di contenuto.

In altre parole, è una buona cosa che il film sia su Netflix. Se alcuni di voi avessero lasciato la comodità della loro casa, guidato fino al cinema, parcheggiato l’auto, speso una piccola fortuna dei loro sudati soldi in biglietti e snack per se stessi e per il partner, potrebbero essere rimasti delusi, come minimo.

IN CONCLUSIONE

Alcuni dicono che la volgarità di Game Over, Man! non è la colpa del suo scarso successo, ma in realtà salva il film da alcuni dei punti non convincenti della sua trama.

La conclusione è: Game Over Man è un film a 3½ stelle nel nostro elenco, con un sacco di belle risate e abbastanza cose pazze per impedirti di chiudere e andare a letto. Sicuramente vale la pena!