Workaholics: Recensione di una Serie TV per Fattoni


Protagonisti: Blake AndersonAdam Devine e Anders Holm
Prodotto da: Blake AndersonAdam Devine, Anders Holm, Kyle Newacheck, Dominic Russo e Connor Pritchard
Rete: Comedy Central
Tempo di esecuzione: 2011-2017

Workaholics: recensione di una serie tv per fattoni

“Workaholics” (“lavoratori maniacali”) segue le avventure di questi tre amici e di tutto ciò che il mondo getta sul loro cammino.

“Workaholics” è una serie TV esilarante, se non addirittura epica in certi momenti. Andò in onda per la prima volta nel 2011, con un episodio dal titolo “Piss & Shit”, in cui i personaggi principali (Adam DeMamp, Anders Holmvik e Blake Henderson) tentano di passare un test antidroga comprando pipì “pulita” da dei ragazzini, in cambio di stelle ninja e fuochi d'artificio.

Questo in sostanza stabilisce il modello di ogni successivo episodio.

NOTE POSITIVE

Workaholics Comedy Central

Le cose buone sono troppe per poterle includere tutte in questa recensione, ma proveremo a riassumerle. E probabilmente il modo migliore è quello di descrivere i tre tizi che interpretano i personaggi principali.

Adam DeMamp, con il suo costante bisogno di attenzione, è quello con la personalità più stravagante ed è decisamente un vero visionario. È sempre d'accordo per prendere funghetti, predice profezie che cominciano con “tipo un migliaio d'anni prima dei dinosauri”, e la sua risposta praticamente a tutto è “fumiamoci su un po' d'erba”.

Blake Henderson è davvero un tipo dolcissimo (con un lieve complesso del pisello piccolo), ma cerca sempre di comportarsi da duro. I lunghi e riccioluti capelli di Blake tengono le redini del potere hippy che emana per il mondo, con le sue invenzioni a base di marijuana.

Anders cerca di mantenersi sul professionale, si comporta come se fosse un po' più savio e maturo dei suoi compagni di casa, e tende un po' a fare il capetto, ma quando beve molto si tramuta in una belva norvegese, alias “Il Ders”.

Anders è interpretato da Anders Holm, noto per i suoi ruoli in film come “The Interview” e “Lo Stagista Inaspettato”, e per aver scritto la sceneggiatura di “Game Over, Man!”, esilarante film del 2018 che ha per protagonisti i nostri stessi 3 eroi.

Fra tutti gli esilaranti personaggi secondari, Kyle vince il primo premio. Potrà anche puzzare come una busta della monnezza lasciata a mollo nell'acqua per diversi giorni, avere “Stupro” scritto sul suo furgoncino (per spaventare i tipi strani), lanciare lacrimogeni sul suo matrimonio fallito, ma è lui che fornisce ai tre ragazzi tutte le droghe che desiderano, compresi degli steroidi messicani. Kyle è interpretato da Kyle Newacheck, co-autore della serie e noto anche per aver diretto “Game Over, Man!”.

Questa serie è in assoluto uno dei migliori telefilm da fattoni della storia dell'umanità. Tutti gli aspetti tipici che hanno a che fare con droghe, situazioni pazzesche ed un umorismo che solo i veri intenditori d'erba possono davvero apprezzare, rendono questa serie una scelta eccellente per farci su una bella fumata.

NOTE NEGATIVE

Le prime tre stagioni sono assolutamente fantastiche, ed una scena dopo l'altra accade qualcosa di spettacolare. Tuttavia, dopo la terza stagione, la serie ha cominciato ad apparire piuttosto ripetitiva, ed un po' deboluccia. Vi si trovano ancora alcune parti fantastiche, ma sembra quasi come se i tre sentissero di aver già raggiunto il successo e non fossero più motivati a dare tutto nello stesso modo in cui facevano prima.

IN CONCLUSIONE

Se siete amanti dell'erba come noi, questa serie è decisamente da non perdere per voi ed i vostri compari. Cominciate con la prima stagione, e percorrete tutto il cammino. Incontrerete droghe, laser, Gillian e naturalmente Waymond, che non dice mai niente ma si presenta come le fondamenta stesse di TelAmeriCorp, dove i nostri amici Workaholic “lavorano”.

Per concludere, proprio come ha dichiarato Adam DeMamp prima del suo fallito tentativo di suicidio, “Andateci squallidi. E io me ne vado”.

A proposito, dai un'occhiata a questo fantastico video di Adam, Blake e Anders che si fanno canne con Doug Benson.