Quanto conta davvero il valore del pH quando si coltiva la Cannabis all'aperto?


Quanto conta davvero il valore del pH quando si coltiva la Cannabis all'aperto?

Bonjour CannaConnection,

Ho sempre letto che il valore del pH dell'acqua che si dà alle piante di cannabis deve essere corretto, altrimenti finirai probabilmente con delle piante molto infelici.

Coltivo all'aperto nel mio giardino in Francia. Sono spesso lontano da casa e quando sono via la mia vicina innaffia le mie piante durante i periodi asciutti. Sono molto felice che lei mi aiuti a fare questo, ma non voglio disturbarla ogni volta con la regolazione del valore del pH dell'acqua.

Il valore corretto del pH è così importante quando si coltiva all'aperto?

Saluti,

Pierre


Bonjour Pierre,

Buona domanda!

Finché la salute generale della pianta è buona e la tua acqua non è estremamente alcalina o acida, l'irrigazione senza la regolazione del pH non dovrebbe essere il tuo più grande problema in una coltivazione all'aperto, specialmente se viene effettuata solo per brevi periodi di tempo in modo da mantenere il terreno umido.

In teoria e in pratica, un valore errato del pH durante il ciclo di crescita può però influire negativamente sulle condizioni e sulle prestazioni generali delle tue piante.

Il terreno all’esterno contiene di solito una grande popolazione di microrganismi, che sono responsabili di un naturale effetto tampone sul pH e di una migliore gestione dei nutrienti per la pianta. Quindi faranno loro il lavoro della tua vicina!

La regolazione rigorosa dei valori di pH è necessaria principalmente in coltivazioni indoor, dove ci sono molte variabili e le condizioni ambientali vengono create artificialmente. Le piante che crescono all'aperto appartengono a un sistema ecologico funzionante, quindi richiedono una minore assistenza e sono in qualche modo autoregolanti. La natura sa cosa è meglio, diceva sempre mio nonno.

Buona fortuna per la tua coltivazione e facci sapere come è andata caricando sul sito i tuoi resoconti di coltivazione!

Saluti,

Il team di CannaConnection