Creme ad uso esterno alla cannabis: cosa sono e come funzionano?


Creme ad uso esterno alla cannabis: cosa sono e come funzionano?

I topici alla cannabis sono essenzialmente lozioni, unguenti, oli, spray e lubrificanti infusi con cannabis. Possono essere applicati su una parte specifica del corpo per trattare sintomi come dolore o infiammazioni.

Contengono una larga varietà di cannabinoidi, come il THC e CBD. Altri possono contenere terpeni come il mircene e limonene. I topici possono anche contenere altri ingredienti e oli essenziale per aumentare il loro effetto, includendo di tutto dal burro di mango all’aloe vera.

I topici alla cannabis sono non-psicoattivi. Questo vuol dire che anche se contengono THC attivo, i topici non produrranno nessun effetto cerebrale a cui siamo abituati quando fumiamo, inaliamo o mangiamo cannabis.

COME FUNIONANO I TOPICI?

I topici alla cannabis devono essere applicati direttamente sull’area del corpo che ha bisogno del trattamento. Una volta applicati, i topici vengono assorbiti attraverso la pelle, dove cominciano a fare effetto.

Viene comunemente creduto che i cannabinoidi trovati nei topici, come il THC e il CBD, interagiscano con una rete di recettori CB1 e CB2 che si trovano in diverse parti del corpo.

I recettori CB1 e CB2 fanno parte del sistema endocannabinoide del nostro corpo, che gioca un ruolo fondamentale nel gestire una grande varietà del nostro processo psicologico (come memoria, appetito, umore e dolore) e nel mediare gli effetti della cannabis.

Questi recettori vengono sia attivati dai cannabinoidi che sono naturalmente prodotti dal nostro corpo (conosciuti come endocannabinoidi), o da cannabinoidi che si trovano nella pianta della cannabis (conosciuti come fitocannabinoidi).

Alcuni cannabinoidi, come il THC, hanno anche dimostrato di avere effetti indipendenti da quelli di interazione con i recettori.

PER QUALI CONDIZIONI VENGONO USATI I TOPICI ALLA CANNABIS?

PER QUALI CONDIZIONI VENGONO USATI I TOPICI ALLA CANNABIS?

Un sostanzioso numero di ricerche scientifiche è stato diretto nel testare gli effetti di topici alla cannabis.

Questa ricerca mostra che cannaboniodi applicati localmente sul corpo (in forma di gel, creme e lozioni) può avere una varietà di effetti terapeutici e può aiutare nel trattare condizioni come infiammazioni, dermatiti e dolore.

Uno studio del 2015 condotto dal un team di ricercatori italiani, ha inoltre trovato che topici ad alto contenuto di CBD possono aiutare a trattare malattie autoimmuni come l’encefalomielite (infiammazione del cervello e midollo spinale) tipicamente associata con la sclerosi multipla.[1]

Lo studio è stato condotto su topi e ha mostrato che trattamenti con creme contenenti 1% di CBD (fatto con puro CBD disciolto in glicole di propilene) può avere un effetto neuro-protettivo che aiuta il trattamento di encefalomielite.

I topi trattati con la crema hanno mostrato un decremento del valore clinico della malattia e un parziale guarimento dalla paralisi che colpisce gli altri in queste condizioni.

Uno studio condotto nel 2014 dal Dipartimento di Dermatologia e Allergia all’Università di Bonn, Germania, ha valutato l’impatto di THC applicato localmente su dermatiti allergiche da contatto, in topi con aggressiva deficienza di reattori CB1 e CB2.[2]

I risultati dello studio hanno mostrato che THC applicato localmente effettivamente ha ridotto sintomi di dermatiti allergiche da contatto in entrambi i gruppi di topi. Questo ha, inoltre, provato che il THC è un cannabinoide che può agire indipendentemente dalla presenza dei recettori CB1 e CB2.

Cannabinoidi applicati localmente hanno inoltre dimostrato di aiutare nel sollievo da dolore, nevralgie post-erpetiche (un effetto collaterale causato dall’herpes zoster o Fuoco di Sant’Antonio), psoriasi e molto altro.

CANNABINOIDI TIPICI NELLA CAMERA DA LETTO

È assolutamente grandioso che i topici alla cannabis possano aiutare a trattare i pazienti con sintomi davvero gravi e seri.

Dobbiamo menzionare anche che possono aiutare a trattare mal di testa occasionali.

Non dobbiamo dimenticare di dirvi che alcuni topici sono stati creati appositamente per l’uso nella camera da letto.

Puoi trovare oli alla cannabis che sono stati appositamente creati per intensificare l’orgasmo di lei e di lui. Non male eh?

Riferimenti

  1. ^ NCBI, A new formulation of cannabidiol in cream shows therapeutic effects in a mouse model of experimental autoimmune encephalomyelitis., recuperate February-01-2017
    Legame
  2. ^ NCBI, Anti-inflammatory activity of topical THC in DNFB-mediated mouse allergic contact dermatitis independent of CB1 and CB2 receptors., recuperate February-01-2017
    Legame