Come essiccare le gemme di cannabis


Come essiccare le gemme di cannabis

Dopo aver guidato la vostra piantagione attraverso le fasi vegetative e di fioritura, arriva l'entusiasmante momento della raccolta. A quel punto potrete finalmente prelevare le succose gemme ricche di cannabinoidi dalle vostre piante.

Comunque, solo perché le piante sono giunte al termine del loro ciclo vitale, non significa che il lavoro importante sia concluso.

Dopo la raccolta, arriva la fase fondamentale dell'essiccazione delle piante.

L'essiccazione potrebbe sembrare un processo semplice, che non richiede molto tempo né un'estrema attenzione. Prima l'erba viene essiccata, meglio è, giusto? In questo modo potrete fumare in breve tempo la vostra erba guadagnata col sudore della fronte, e gustarla insieme ai vostri amici, prima di prepararvi a piantare nuovi semi nel terreno.

Questa sarebbe la situazione ideale, ma non è necessariamente vera. La pazienza infatti è essenziale. Essiccare correttamente le piante ridurrà i potenziali rischi di muffa. Inoltre, contribuirà a conservare la potenza, il gusto e la profumazione dei vostri fiori.

TAGLIARE LE PIANTE

Prima di tutto, dovete iniziare a raccogliere le vostre gemme tagliando le piante. Assicuratevi di procedere al raccolto al momento giusto. In questo caso, le tempistiche sono fondamentali. Alcune persone preferiscono fare la "manicure" ai loro fiori. Ciò significa essenzialmente ripulirli togliendo le foglie circostanti. Questo comunque può essere fatto anche dopo l'essiccazione.

APPENDERE

Uno dei metodi per essiccare è appendere i rami tagliati, o anche la pianta intera, a testa in giù su dei fili in tensione. Un po' come i panni stesi ad asciugare. Se scegliete questo metodo, è meglio rimuovere le foglie accanto ai fiori. In questo modo aumenterete la ventilazione e il flusso di aria che arriva alle gemme.

Occorre prendere le opportune precauzioni in modo da mantenere la temperatura della stanza tra i 18 e i 23 gradi Celsius. Così, le gemme potranno essiccare in modo ottimale.

Anche l'umidità è un elemento essenziale quando si tratta di essiccare la cannabis. Se il livello di umidità è troppo basso, i fiori potrebbero seccare troppo velocemente. Questo potrebbe influire negativamente su gusto, aroma e potenza delle gemme. Se l'umidità è troppo elevata, potrebbe esserci un rischio maggiore che si sviluppi muffa sulle gemme. La crescita della muffa infatti dipende da alti livelli di umidità.

Se ciò accade, ogni fiore infettato sarà rovinato e dovrà essere gettato via. Per questo motivo è importante usare un igrometro per misurare il tasso di umidità della stanza di essiccazione. Si possono inoltre posizionare umidificatori o deumidificatori per raggiungere un tasso di umidità di circa il 50 percento.

Le gemme dovrebbero essere appese in una stanza buia, per evitare qualsiasi danno provocato dalla luce, che potrebbe deteriorare le gemme. La stanza di essiccazione dovrebbe inoltre avere un buon ricircolo d'aria, per evitare la formazione di muffa. Per questo motivo è bene utilizzare delle ventole. Si possono usare ventole rotanti o spostare con regolarità quelle statiche, per garantire un'essiccazione omogenea delle vostre piante.

Utilizzando questo metodo, la vostra erba dovrebbe essere completamente essiccata in 2-3 settimane. Se gli steli della vostra erba si spezzano quando li piegate, vuol dire che l'erba è completamente secca. Se invece gli steli si piegano anziché spezzarsi, vuol dire che occorre proseguire il processo di essiccazione.

ESSICCARE SU PANNELLI A RETE

Il processo di essiccazione su pannelli avviene spargendo le gemme raccolte su dei pannelli a rete, tipo zanzariera. In questo modo le gemme riceveranno aria da varie direzioni. I pannelli possono anche essere impilati gli uni sugli altri. Questa è un'ottima scelta per chi ha uno spazio d'azione ristretto.

Lo svantaggio è che è necessario un po' di tempo in più per tagliare singolarmente ogni gemma e foglia dagli steli e posizionarla sul pannello ad asciugare. Per questo procedimento vanno applicate le stesse regole in termini di buio, umidità, temperatura ecc.