Come sbarazzarsi del Ragnetto Rosso nelle colture di cannabis


Come sbarazzarsi del Ragnetto Rosso nelle colture di cannabis

Il ragnetto rosso è il parassita più diffuso nelle colture di cannabis. Questi piccoli acari amano costruire la propria casa sulle piante coltivate indoor in Grow Room o serre poco pulite, dove si alimentano della linfa delle piante. Quando non vengono controllate tempestivamente, le infestazioni di ragnetto rosso possono avere effetti devastanti sulla salute delle piante e sulla quantità/qualità dei raccolti.

COS'È IL RAGNETTO ROSSO?

Il ragnetto rosso è un parassita molto diffuso nel mondo vegetale. Sono acari che vivono sul lato inferiore delle foglie delle piante e lasciano dietro di sé uova trasparenti e sottili ragnatele protettive.

Il ragnetto rosso può essere rosso o nero e generalmente può essere individuato solo con microscopi ad ingrandimento 10x. Si nutre della linfa delle piante, ostacolando la loro crescita e, di conseguenza, compromettendo la loro salute generale e le rese finali.

COME INDIVIDUARE IL RAGNETTO ROSSO

 COME INDIVIDUARE IL RAGNETTO ROSSO

Nonostante le sue minuscole dimensioni, il ragnetto rosso può essere facilmente individuato grazie ai chiari segni che lascia sulle piante:

  • Punteggiatura. Sulle foglie delle piante si formano piccoli puntini bianchi o gialli.
  • Sul lato inferiore delle foglie compaiono piccole uova bianche, quasi traslucide.
  • Intorno a foglie, infiorescenze o rami si formano fini ragnatele.
  • Sulle foglie iniziano a vedersi piccoli ragnetti (più facili da individuare con un microscopio palmare).

COME SBARAZZARSI DEL RAGNETTO ROSSO

Il ragnetto rosso si riproduce con estrema rapidità (un esemplare di sesso femminile può deporre fino a 140 uova al giorno). Quindi, dovrete agire rapidamente al primo segno di infestazione.

Ecco come sbarazzarsi del ragnetto rosso nelle colture di cannabis:

  • Lavate accuratamente le piante con un forte getto d'acqua nelle prime ore del mattino. Cercate eventualmente di usare acqua con pH 3-4. Per abbassare il pH usate aceto, acido nitrico, fosforico o citrico.
  • Successivamente, applicate un pesticida di contatto come il sapone insetticida. Questi prodotti sono sicuri da usare su tutte le specie vegetali per uso alimentare, tra cui anche la cannabis. Quando spruzzate questi insetticidi ricordatevi di colpire direttamente i parassiti e le loro uova con lo spray (in questi casi la parola chiave è contatto). Se preferite farvi da soli un insetticida naturale potete usare una miscela di acqua e aglio.
  • Riapplicate lo spray secondo le istruzioni riportate sull'etichetta fino a quando tutti gli acari saranno completamente rimossi dalle piante. Ciò può richiedere più applicazioni. Ricordatevi inoltre di cambiare di tanto in tanto gli spray/pesticidi che state usando. Il ragnetto rosso ha la capacità di diventare immune agli spray usati ripetutamente.

Nota: Dovete assolutamente evitare di usare i pesticidi sistemici sulle piante di cannabis. Questi prodotti entrano nel flusso linfatico delle piante e possono essere molto velenosi sia per gli esseri umani che per gli animali. Usate sempre pesticidi sicuri per l'uso alimentare, come quelli da applicare su frutta e verdura.

COME PREVENIRE IL RAGNETTO ROSSO

Ovviamente, è sempre meglio prevenire che curare. Ecco alcuni semplici suggerimenti per evitare gli attacchi del ragnetto rosso:

  • Non riciclate il terreno di piante attaccate in colture precedenti.
  • Immergete tutte le nuove piante in un acaricida non tossico prima di introdurle in una piantagione.
  • Mantenete basse le temperature e l'umidità. Il ragnetto rosso ha difficoltà a riprodursi in queste condizioni.
  • Asportate e distruggete immediatamente tutte le foglie danneggiate.
  • Introducete predatori naturali o insetti nelle vostre colture. Potete facilmente acquistarli online o presso centri di giardinaggio.
  • Mantenete sempre pulito il vostro spazio di coltivazione. Il ragnetto rosso ama gli ambienti sporchi e polverosi, assicuratevi quindi di pulire regolarmente tutte le superfici. Ciò include anche tutta l'attrezzatura di base per il giardinaggio (come le forbici per potare) e i dispositivi più sofisticati (come gli estrattori d'aria).