12 consigli per mantenere basse le temperature in estate


12 consigli per mantenere basse le temperature in estate

Perché non gustarsi uno spinello bello grassoccio in una calda giornata estiva? Il cielo è azzurro, gli uccellini cinguettano e la temperatura è in rialzo.

Tutto perfetto, quindi. Ma se siete coltivatori indoor e non siete preparati, la vostra piantagione potrebbe andare distrutta dalle alte temperature. Alcuni coltivatori di cannabis indoor interrompono addirittura le operazioni di coltivazione durante le estati più calde.

Non ci sono problemi se si riesce a spostare la coltivazione all'aperto. Ma, per molti, le uniche opzioni sono erba indoor, o niente erba. Non abbiate paura della luce del sole, cari lettori. Abbiamo 12 consigli per aiutare i coltivatori indoor a superare le estati più bollenti.

INSTALLATE CORRETTAMENTE LE VENTOLE DI AERAZIONE IN ENTRATA E IN USCITA

Sia che siate coltivatori di ganja con una tenda di coltivazione di marca, o abbiate una grow room fai-da-te, è fondamentale tenere sotto controllo l'ambiente di coltivazione. Per questo è opportuno avere sempre le ventole giuste al posto giusto. Assicuratevi di avere ventole grandi a sufficienza per il vostro spazio di coltivazione.

Se installate le ventole nel soffitto di un box tenda, controllate che l'asta della tenda sia abbastanza resistente per reggere il peso. Legate inoltre la ventola con catene e/o fascette da elettricista.

È meglio, e anche più sicuro, avere ventole di aerazione potenti impostate a potenza medio-bassa, piuttosto che avere ventole piccole che girano costantemente alla massima potenza.

USATE CONDIZIONATORI D'ARIA

Un condizionatore d'aria è una soluzione semplice ed elegante al calore eccessivo della grow room, un'evenienza possibile durante estati particolarmente roventi. Comunque, se vi capita di vivere in un luogo più freddo, la vostra casa probabilmente sarà dotata di un sistema di riscaldamento centrale, piuttosto che di aria condizionata.

Un dispositivo portatile di aria condizionata sarà sufficiente e spesso è reperibile nei negozi di giardinaggio locali. Altrimenti, è sicuramente possibile trovarlo online. L'unico svantaggio dell'usare aria condizionata, è che le bollette lieviteranno notevolmente.

AGGIUNGETE CO2

L'aggiunta di CO2 è un metodo testato per ottenere gemme più grandi e aumentare le rese di marijuana. Questa tecnica di coltivazione avanzata è più adatta alle coltivazioni commerciali. È molto utilizzata dai coltivatori esperti.

Inoltre, livelli più alti di CO2 permettono di tollerare meglio le temperature elevate nella grow room e sfruttarle al massimo. Tuttavia, il coltivatore indoor casalingo che dorme nella stanza accanto, dovrebbe prestare attenzione con questa tecnica. È meglio scegliere un semplice metodo passivo anziché maneggiare taniche di CO2.

LAMPADE HID RAFFREDDATE AD ARIA

Le lampade old school HPS (al sodio) e MH (a ioduri metallici) emettono molto calore, oltre a molta luce. Potete limitare questo ulteriore riscaldamento continuando a coltivare tutto l'anno con queste lampade HID, ma raffreddandole con l'aria.

Vi basterà una ventola aggiuntiva e un canale di collegamento ad un riflettore raffreddato ad aria, per espellere tutto il calore dallo spazio di coltivazione.

COLTIVATE DI NOTTE

COLTIVATE DI NOTTE

Un trucco semplice per aggirare le calde temperature diurne, è coltivare di notte. Le temperature notturne in genere sono più basse rispetto a quelle diurne.

Inoltre, è la luce artificiale che fornite alle piante a dettare il ciclo giorno/notte, quindi le piante non si accorgeranno di nulla. In più, usare l'elettricità lontano dalle ore di punta vi farà risparmiare un po' sulla bolletta.

ISOLARE LO SPAZIO DI COLTIVAZIONE

Le condizioni ambientali di una grow room sigillata e isolata in modo adeguato sono sempre più semplici da gestire. Lo scopo è quello di isolare gli effetti del tempo atmosferico esterno e mantenere un microclima ideale interno.

TENETE GLI IMPIANTI FUORI DALLA TENDA DI COLTIVAZIONE

Consigliamo di montare pannelli di controllo, quadri di comando e impianti elettrici su un muro fuori dalla tenda di coltivazione. Quando si tratta di impianti elettrici, una buona amministrazione della casa non farà abbassare le temperature, ma potrebbe salvarvi la vita.

Tutti gli impianti e l'attrezzatura di coltivazione favoriscono l'accumulo di calore. È meglio quindi tenere tutto questo materiale fuori dall'area di coltivazione e rialzato dal livello del terreno.

RICIRCOLO D'ARIA INTERNO

Mantenere un buon ricircolo d'aria all'interno dello spazio di coltivazione è piuttosto semplice. È sufficiente posizionare una ventola con piedistallo oscillante, e /o alcune ventole a clip se avete uno spazio ristretto.

Queste possono davvero fare la differenza durante una grossa ondata di caldo. Una lieve brezza terrà le piante al fresco e le aiuterà a mantenersi robuste.

AGGIUNGETE UN SECCHIO DI GHIACCIO

A mali estremi, estremi rimedi. Se avete poca disponibilità economica e il caldo non vi lascia tregua, il metodo più economico per abbassare un po' la temperatura è tramite un secchio di ghiaccio o due.

Vi basterà riempire d'acqua alcune bottiglie da 2l e metterle in congelatore per alcune ore. Se avete un freezer americano, svuotate il dispenser del ghiaccio nel secchio e ricaricate.

CONDOTTI DELL'ARIA

Angoli e curve nei vostri condotti aumenteranno lo sforzo delle ventole e ne ridurranno l'efficacia. Cercate di raddrizzare i condotti, in modo che non abbiano curvature o angoli. Se il tubo unito al vostro riflettore raffreddato ad aria o alla ventola di aerazione esterna è collegato in modo sconnesso o inadeguato, il calore potrebbe accumularsi nella stanza.

Allo stesso modo, un tubo allentato o mal collegato ad una ventola di aria in entrata, ridurrà la quantità di aria fresca. Prendete un rotolo di nastro isolante e sigillate tutti i condotti, tenendo le tubature il più dritte possibile.

USATE UN ALIMENTATORE DIMMERABILE

Un alimentatore dimmerabile permette una maggiore adattabilità indoor durante i mesi estivi più caldi. Se le temperature raggiungono picchi stratosferici, è possibile abbassare l'energia prodotta dalle lampade di coltivazione.

Certo, questa operazione diminuirà i lumen. Le temperature e le rese saranno di conseguenza ridotte. Non è quindi una soluzione ottimale, ma gli alimentatori dimmerabili possono aiutare ad ottenere una coltivazione estiva in scala ridotta, evitando un'interruzione totale della coltivazione.

INVESTITE IN LUCI A LED

I LED sono la scelta ideale per i coltivatori indoor ostinati che vogliono coltivare al chiuso anche se il clima esterno raggiunge temperature simili a quelle di Marte. Il bello delle luci a LED, è che la maggior parte dell'energia sviluppata si trasforma in luce e non in calore. Ciò permette un'illuminazione senza riscaldare l'aria.

Al momento, l'unico lato negativo di questa generazione di LED, è il prezzo. Ma, se avete denaro a sufficienza, i LED sono un perfetto investimento a lungo termine per il vostro ambiente di coltivazione. Inoltre, dopo che avrete ottenuto un po' di esperienza, potrete ricavare rese più abbondanti e gemme più potenti.

Questo è tutto. Se questi dodici consigli non vi aiutano ad abbassare le temperature della grow room durante un'estate rovente, potete sempre trasferirvi in Alaska. Presto dimenticherete persino cosa vuol dire stare al caldo, ed hanno erba legale anche lì adesso.