I 5 Vantaggi del coltivare marijuana da talee (cloni) rispetto ai semi


I 5 Vantaggi del coltivare marijuana da talee (cloni) rispetto ai semi

Esistono due modi per iniziare a coltivare cannabis. Si può partire dai semi o dalle talee. Gran parte dei coltivatori principianti sceglie di iniziare con i semi di cannabis. Tuttavia, lavorare con le talee offre parecchi vantaggi, che analizzeremo dettagliatamente più avanti.

1. CON LE TALEE SI LAVORA PIÙ VELOCEMENTE

Utilizzando le talee di cannabis lavorerete più velocemente rispetto ai semi. Infatti, la talea vi permette di saltare la fase di germinazione.

Quando piantate i semi di cannabis, dovete attendere che germoglino.
La piantina deve uscire dal guscio, emergere dal terreno, sviluppare radici e foglie.

Alcuni semi germogliano nel giro di 24 ore. Altri impiegano dai 2 ai 7 giorni prima di mostrare i primi segnali di germinazione. Dopo la schiusa e lo sviluppo della radice a fittone, iniziano a comparire le prime foglie, chiamate anche “sucker leaves”.

La fase di fioritura completa, dall'inizio alla fine, può durare dalle 2 alle 3 settimane indoor, e fino a 6 settimane all'aperto.

Quando si utilizza una talea, invece, tutto questo processo può essere evitato. Non dovete far altro che aspettare che la talea sviluppi le radici. Dopodiché, la pianta entrerà a pieno regime nella fase vegetativa.

Inoltre, ricordate che alcuni semi potrebbero non germogliare affatto. Alcuni metodi di germinazione sono più efficaci rispetto ad altri. Tuttavia, nessuno di essi garantisce un tasso di successo del 100%.

Ciò avviene perché i semi sono molto fragili. Alcuni piccoli errori nella conservazione, nella temperatura, o nei livelli di umidità possono compromettere la riuscita della germinazione.

2. USARE LE TALEE È ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSO

Un altro vantaggio delle talee rispetto ai semi è che permettono di abbassare i costi complessivi. Quando si utilizzano i semi, è meglio acquistarli da un allevatore o da una banca di semi affidabile, in modo da avere una certa garanzia di qualità.

Ad ogni modo, acquistare semi da una seedbank può essere dispendioso. Alcune confezioni da 3 semi costano circa 10€, ma altre possono arrivare fino a €50 o più.

Se avete deciso di coltivare una discreta quantità di piante per un lungo periodo di tempo, è opportuno prendere in considerazione l'idea di tenere una pianta madre. Lavorando con le talee, potrete evitare parecchie spese. Una pianta madre robusta e geneticamente stabile può potenzialmente produrre talee all'infinito.

I coltivatori più impegnati acquistano semi per avviare la propria piantagione ed avere diverse varietà su cui lavorare. Successivamente, iniziano a prelevare talee dalle piante madri più resistenti.

Coltivare e mantenere in salute delle piante madri comporta una serie di spese. Tuttavia, i costi sono generalmente molto più bassi rispetto all'acquisto di nuovi semi ad ogni inizio di stagione.

3. LE TALEE SONO SEMPRE FEMMINE

LE TALEE SONO SEMPRE FEMMINE

Un solo esemplare di cannabis maschio può impollinare centinaia di piante femmine, mettendo a rischio l'intero raccolto. A meno che non stiate cercando di allevare un ceppo personalizzato, è consigliabile evitare le piante maschio come la peste.

Chi lavora con i semi, di solito sceglie semi femminizzati, per ridurre al minimo il rischio di ottenere esemplari maschi. Ovviamente, i semi femminizzati costano di più rispetto a quelli regolari. E, ancora una volta, le spese di coltivazione aumentano.

Le talee prelevate da una pianta femmina, invece, sono sicuramente femmine. Pertanto, sono ideali per eliminare il rischio di avere maschi che potrebbero impollinare le femmine che fecondate trasformerebbero i tanto desiderati fiori in cumuli di semi.

Ricordate però che una clonazione eccessiva o altri fattori di stress a cui viene sottoposta una pianta madre, possono aumentare le probabilità di ottenere esemplari ermafroditi, con tratti maschili. Per andare sul sicuro, suggeriamo di clonare le piante madri per un massimo di 4 volte. Dopodiché, la pianta può essere ricreata usando una delle sue talee.

4. OTTENETE ESATTAMENTE CIÒ CHE DESIDERATE

Un sacchetto di semi è come una scatola di cioccolatini: non sapete mai cosa contiene esattamente. Certo, acquistando i semi da una banca di semi rinomata, siete sicuri di ottenere la genetica che avete richiesto. Però, non avrete mai la certezza di quale fenotipo specifico crescerà nel vostro giardino.

Se piantate semi della stessa varietà, otterrete esemplari con caratteristiche leggermente differenti, ad esempio a livello di dimensioni o di effetti e potenza delle cime. Ovviamente, per alcuni il bello della coltivazione è proprio questo: scovare la gemma più preziosa tra i diversi fenotipi. A volte però, si potrebbe desiderare un giardino pieno di piante resistenti ed identiche tra loro. Conservando la pianta madre ideale e prelevando cloni da essa, sarete sicuri di ottenere sempre esemplari forti ed uniformi.

Le talee sono un metodo di coltivazione che garantisce la crescita di repliche identiche in tutto e per tutto alla pianta madre nel vostro giardino.
Permettono, dunque, di preservare un fenotipo particolarmente robusto. Divertitevi a sperimentare con varietà differenti. Una volta trovata la pianta dei vostri sogni, clonatela.

Da questo punto in poi, con un po' di cure ed attenzioni, sarete in grado di far crescere molteplici generazioni partendo sempre dalla pianta madre.
Questo è un modo eccellente per avere sempre a portata di mano una scorta di ganja di qualità affidabile ed omogenea.

5. LE TALEE PERMETTONO DI OTTENERE RACCOLTI MULTIPLI

LE TALEE PERMETTONO DI OTTENERE RACCOLTI MULTIPLI

Come vantaggio finale, le talee di cannabis permettono di ottenere molteplici raccolti. Con le talee si può saltare per intero la fase di geminazione della pianta. Ciò significa che potrete produrre raccolti maggiori ogni anno.

Se coltivate all'aperto, usando le talee sarete in grado di ottenere un raccolto extra all'anno, prima che arrivi l'inverno. Se invece coltivate indoor, potrete coltivare per tutto l'anno, ed avere un ciclo costante di piante madri, plantule ed esemplari in via di sviluppo. Utilizzando le talee in modo strategico, guadagnerete un raccolto in più ogni anno. Il che equivale ad una considerevole quantità di cime extra.

LE TALEE ELIMINANO LE INCERTEZZE DELLA COLTIVAZIONE

Come avrete potuto notare, l'utilizzo di talee di cannabis rispetto ai semi offre innumerevoli vantaggi. Non c'è da meravigliarsi quindi se molti dei coltivatori più appassionati scelgono questa tecnica.

Può essere necessario un po' di tempo e di pratica per imparare e comprendere pienamente il processo di clonazione. Tuttavia, il vostro impegno sarà ampiamente ricompensato, non appena inizierete a beneficiare dei vantaggi elencati in precedenza.

Non dimenticate però che anche i semi hanno i loro vantaggi!