Fondi di caffè per migliorare il substrato della cannabis


Fondi di caffè per migliorare il substrato della cannabis

Cannabis e caffè possono avere una relazione molto speciale. Accompagnare una buona tazza di caffè appena fatto con una canna offre interessanti effetti terapeutici. Tuttavia, queste due piante mostrano uno stretto legame anche in campo colturale.

I fondi di caffè, infatti, sono un ottimo concime naturale che consente alle piante di marijuana di crescere forti e sane, ricevendo tutti i minerali di cui hanno bisogno per svilupparsi correttamente. Inoltre, i fondi di caffè hanno un pH acido e, di conseguenza, possono bilanciare efficacemente i terreni troppo alcalini. Possono essere usati in diversi modi per arricchire i suoli di sostanze nutritive e, così, aumentare la vitalità delle piante di Cannabis.

SOSTANZE NUTRITIVE

I fondi di caffè che siamo soliti buttare sono una fonte concimante economica, efficace ed estremamente facile da conseguire. Contengono diverse sostanze nutritive benefiche per la crescita delle piante, tra cui il magnesio ed il potassio.

Sono inoltre un'ottima fonte di azoto, un elemento essenziale per lo sviluppo delle foglie delle piante di marijuana e della clorofilla necessaria per svolgere le normali funzioni energetiche innescate dalla fotosintesi. Le carenze di azoto possono indebolire e danneggiare le piante. L'unica cosa che dovrete fare è aggiungere i fondi di caffè nel terreno.

COMPOST

I fondi di caffè si possono aggiungere direttamente al compost che siete soliti usare per le vostre colture, con il fine di aumentare il suo contenuto di sostanze nutritive. Potete inoltre aggiungerli ad altri concimi naturali o ai residui domestici di origine organica ricchi di sostanze nutritive, come gli scarti alimentari.

REPELLENTE PER INSETTI

I fondi di caffè offrono un'importante multifunzionalità quando vengono usati in una coltivazione di Cannabis. Oltre ad apportare importanti sostanze nutritive, possono anche allontanare i parassiti del suolo. I fondi di caffè sono composti da grani grossolani e taglienti, con un'acidità piuttosto rilevante. Le lumache e le chiocciole tendono a muoversi su substrati meno impervi.

UN OTTIMO ALIMENTO PER LOMBRICHI

I fondi di caffè possono essere aggiunti direttamente all'interno di un compost ricco di lombrichi. Tuttavia, non esagerate, in quanto la loro acidità potrebbe non essere gradita dai lombrichi. Assicuratevi di bilanciare la dieta di questi organismi aggiungendo sufficienti quantità di altri residui organici alcalini. La produzione di concime partendo dai lombrichi è anche conosciuta come "vermicultura" o "compostaggio con lombrichi".

I lombrichi si alimentano del materiale organico presente in un compost, lo digeriscono e lo espellono. Le feci prodotte da questi organismi sono anche conosciute come "humus di lombrico", comunemente usato negli orti coltivati biologicamente, dove apporta alte concentrazioni di sostanze nutritive e altri microrganismi benefici che contribuiscono a decomporre il suolo e ad aumentare le sostanze nutritive disponibili per le piante.

CONTRASTANO GLI ATTACCHI DEI FUNGHI

I fondi di caffè allontanano diverse specie di fungo, che potrebbero costituire una minaccia per le piante di Cannabis. La presenza di fondi di caffè in un substrato può impedire ai funghi Fusarium, Pythium e Slerotinia di diffondersi nel terreno.

BILANCIANO L'ACIDITÀ DEL SUOLO

Se pensate che il vostro terreno non possa bilanciare l'acidità dei fondi di caffè, potete sempre neutralizzarla aggiungendo una sostanza alcalina, come la calce in polvere. In questo modo il substrato manterrà livelli di pH idonei alla crescita delle piante, che potranno così assimilare le sostanze nutritive senza subire le conseguenze negative di un terreno troppo acido.