Come pulire e prendere cura del vostro grinder di legno


Come pulire e prendere cura del vostro grinder di legno

Usare il grinder, è una delle vie più facili per sbriciolare la vostra erba ed ottenere una fumata fine e liscia. I grinder di legno hanno qualcosa di speciale; sarà forse il loro look rustico, o la sensazione liscia e naturale al tatto oppure il fatto che non si rompano come i grinder economici di plastica.

Non importa quanto amiate il vostro grinder di legno, non c'è niente di peggio che sedersi per fare su e trovarlo morto, nella sua strada per l'aldilà. Per prevenire questo problema, è cruciale che sappiate qual'è il modo corretto per pulire un grinder di legno.

Per assicurarvi che il vostro grinder renda il massimo, per più a lungo possibile, è cruciale mantenerlo pulito.

Quando state sbriciolando la vostra erba per fare su un bella pipa o un joint, probabilmente vi ritroverete con del kief. Il kief è una potente forma di concentrato di cannabis che è fatto di tricomi (cristalli che si trovano nelle vostre cime e contengono molti dei principi attivi, incluso il THC).

Potete aggiungere il kief alla vostra pipa/canna oppure, potete metterlo da parte per poi pressarlo in blocchi di hashish. Il kief è estremamente appiccicoso ed è il motivo principale per cui i grinder si bloccano e vi causano il problemi. Più kief lasciate che si formi nel vostro grinder e peggiore diventano i problemi.

Il miglior modo per prevenire questo problema è pulire il grinder il modo regolare. Usate una spazzola morbida, come uno spazzolino o un piccolo pennello da pittura, per spazzolare via il kief in un contenitore separato. La spazzola dovrebbe essere in grado di infilarsi fra le dentature del grinder senza graffiare o danneggiare il legno.

NON USATE OGGETTI AFFILATI, DETERGENTI O PRODOTTI CHIMICI

Ricordatevi di evitare qualsiasi oggetto affilato o duro come coltelli, forchette ecc. Usare questi oggetti sul vostro grinder non farà altro che graffiare e danneggiare il legno facendo in modo che molto più kief si accumuli e si nasconda.

Un'altra cosa, non fatevi tentare dal cercare di lavare il vostro grinder con saponi, detergenti o qualsiasi altro tipo di sostanza chimica. Potrebbe sembrarvi una buona idea dopo un paio di pipe ma non lo è. Il legno è poroso e può assorbire alcune di quelle sostanze. In più, saponi profumati lasciano forti odori che possono passare nell'erba che sbriciolerete.

Per un po' di protezione in più, potete considerare l'idea di massaggiare ogni tanto un po' di olio da cibo, non aromatizzato (come quello di canola), nelle superfici di legno del vostro grinder. Semplicemente immergete un panno pulito in una piccola quantità di olio ed applicatelo gentilmente. Questo renderà il legno lucido e liscio ed aiuterà anche a prevenire il kief ed altri residui dall'appiccicarsi. Ricordatevi di lasciare il grinder ad asciugare completamente prima di utilizzarlo nuovamente.

Infine, se il vostro grinder ha una chiusura magnetica, assicuratevi che non ci sia erba attaccata tra i magneti altrimenti non permettono una chiusura giusta.

QUANDO PULIRE IL VOSTRO GRINDER

Non c'è una regola fissa su quanto spesso bisogna pulire il grinder. Se notate che si blocca, che lo sentite goffo o semplicemente non sbriciola l'erba come dovrebbe, è probabilmente arrivata l'ora di darli un po' di amore.

Ricordatevi che il grinder è progettato per rendere la vostra vita facile, non difficile. Pulendolo regolarmente e, seguendo i consigli base di quest'articolo, potrete godervi sbriciolate morbide anche se lo usate spesso, renderà anche in una combustione migliore, in tiri più lisci ed infine migliorerà le vostre sessioni di fumate, ogni volta.