Per quanto tempo durano gli effetti psicoattivi della cannabis?


Per quanto tempo durano gli effetti psicoattivi della cannabis?

Se è la prima volta che consumate cannabis, vi sarà utile sapere per quanto tempo dureranno gli effetti psicoattivi. Molto dipende da come è stata assimilata la marijuana. La prima cosa da tenere a mente è che il fumo di ganja produce uno sballo quasi istantaneo, che svanisce altrettanto rapidamente. Il consumo di prodotti commestibili genera effetti diametralmente opposti.

È essenziale tenere presente che gli effetti della cannabis variano da persona a persona. In alcuni individui la soglia di tolleranza è più elevata. Ciò è vero soprattutto per chi fuma con una certa regolarità.

Nei consumatori più assidui, gli effetti sono più lievi e durano meno rispetto a chi fuma cannabis per la prima volta. Ad ogni modo, i fumatori esperti possono risolvere questo "problema" fumando semplicemente più ganja.

Un altro fattore che incide sulla durata dello sballo è il tipo di cannabis che si sta consumando. Ogni varietà possiede una percentuale diversa di THC e altri cannabinoidi.

Ad esempio, Girl Scout Cookies è nota per contenere fino al 28% di THC. In linea di massima, tutte le varietà con oltre il 20% di THC sono considerate molto potenti. Quindi, una pianta ricca di THC produrrà anche effetti più persistenti.

Se non avete mai consumato cannabis e volete accendere uno spinello per la prima volta, vi consigliamo di scegliere una varietà con un contenuto di THC medio-basso. In questo modo eviterete che l'effetto sia eccessivamente intenso. Alcuni ceppi possiedono livelli di THC medi e una quantità di CBD elevata. Offrono uno sballo lieve e non esagerato.

Fumare e vaporizzare

Fumare e vaporizzare

Fumare cannabis da uno spinello o un vaporizzatore è considerato il metodo di consumo più adatto per gli utilizzatori alle prime armi. Con questo sistema è possibile controllare meglio la quantità di ganja assimilata. Quando si fuma, gli effetti si manifestano quasi immediatamente.

Tenendo a mente l'incidenza dei fattori citati precedentemente, l'effetto psicoattivo del fumo di cannabis può durare 1 o 2 ore. Durante la seconda ora generalmente gli effetti iniziano a svanire. Il picco massimo si verifica circa mezz'ora dopo aver fumato.

Ovviamente è utile sapere che più si fuma, più lo sballo durerà a lungo.

Fumando la cannabis gli effetti si percepiscono più rapidamente. Ciò avviene perché il THC penetra direttamente nel nostro flusso sanguigno e inizia a circolare in tutto l'organismo. Alcuni consumatori notano effetti più fisici o più cerebrali, a seconda della varietà fumata e dalla dominanza indica o sativa della pianta. I ceppi indica offrono uno sballo principalmente fisico. Le varietà sativa di solito sono più cerebrali e stimolanti.

Mangiare cannabis

Mangiare cannabis

Quando si consumano prodotti commestibili alla marijuana, la reazione dell'organismo e lo sballo percepito possono essere un po' diversi rispetto a quando la cannabis viene fumata. I prodotti commestibili di solito vengono realizzati con burro alla cannabis o olio alla cannabis. Questi ingredienti vengono aggiunti a ricette come brownies, muffin, drink, etc..Quando si mangia un alimento contenente ganja, occorrono 1 o 2 ore prima di percepire gli effetti psicoattivi. In questo caso infatti l'organismo deve prima digerire la sostanza.

Attraverso una reazione chimica all'interno del fegato, il THC viene convertito in 11-idrossi-THC. Questa trasformazione molecolare genera uno sballo diverso rispetto a quello prodotto dal fumo. Infatti, consumando una dose raccomandata di 5-10mg, l'effetto psicoattivo sarà molto più intenso, e potrà durare fino a 6 ore.

Dal momento che gli effetti non si sviluppano immediatamente, spesso chi consuma cannabis per la prima volta commette l'errore di ingerirne dosi eccessive. Quando finalmente lo sballo inizia ad affiorare, può risultare troppo intenso e generare un'esperienza spiacevole. Ad ogni modo, un consumo di cannabis eccessivo non è mai letale. Al massimo può essere molto sgradevole.