Guida con 12 Suggerimenti su come dabbare per la prima volta


Guida con 12 Suggerimenti su come dabbare per la prima volta

Come fumatore d’erba, esistono pochi momenti che sono intimidatori ed eccitanti quanto dabbare per la prima volta. L'uso di accendini a torcia, concentrati e strani oggetti in vetro lo fa sembrare un esperimento scientifico. Inoltre, anche se la natura elaborata del dabbing lo rende così allettante, può anche rendere nervoso chi non l'hanno mai fatto prima.

Tuttavia, siamo qui per dirti che non è così difficile come sembra. Con un po' di pratica, i pochi passaggi aggiuntivi richiesti inizieranno a sembrare naturali. Quindi, per aiutarti a padroneggiare rapidamente l'arte di dabbare la cannabis, abbiamo messo insieme alcuni saggi consigli da tenere a mente.

12 SUGGERIMENTI PER CHI DABBA PER LA PRIMA VOLTA

Ora, sebbene non sia complicato, vogliamo sottolineare che dabbare concentrati non è così chiaro come fumare un braciere pieno di fiori. Ovvio, ci sono alcune parti simili ed il concetto è lo stesso. Tuttavia, cambia l'ordine di alcuni passaggi ed il loro processo sembra anche molto differente.

Detto questo, abbiamo suggerimenti da tenere a mente prima, durante e dopo il dabbing.

PRIMA DI DABBARE

Probabilmente non vedrai l’ora di fare il tuo primo dab, ma prima è importante considerare questi suggerimenti.

OSSERVA QUALCUNO DI ESPERTO

Ovviamente, non potrai mai immaginare come si dabba, a meno che tu non assista ad un esperto farne uno davanti ai tuoi occhi. Di seguito, discuteremo del processo, tuttavia guardarlo di persona ti aiuterà a comprendere appieno ciò che intendiamo.

Una cosa è dire “prendi questa quantità di dab”, un'altra è guardare qualcuno che lo fa davvero. Lo stesso vale per i processi di riscaldamento del rig, il consumo del concentrato e la pulizia della tua attrezzatura. Tuttavia, se guardi un tuo amico fare queste cose avrai una migliore comprensione sin dall'inizio. Non hai un amico che dabba? Allora un modo simile è quello di guardare qualcuno farlo su YouTube.

MANTIENI LE COSE PULITE ED UTILIZZA UN TAPPETINO

Ora, a differenza del fumo, il dabbing non produce cenere e filtri usati, quindi sotto alcuni aspetti il processo è molto più pulito. Detto questo, il fatto che dovrai utilizzare concentrati oleosi e cerosi significa che, se non stai attento, le cose possono diventare sporche ed appiccicose.

USA UN TAPPETINO PER TENERE LE COSE IN ORDINE E PER NON SPORCARE IL TAVOLO

Se vuoi evitare delle situazioni appiccicose sin dall'inizio, ti suggeriamo di utilizzare un tappetino in silicone sulla superficie su cui terrai l'attrezzatura per il dabbing.

Normalmente, posizionare lo strumento per il dabbing appena usato direttamente sul tavolo porterebbe a graffi o macchie, tuttavia tenere un tappetino sulla superficie elimina questo problema. Anche se rovesci il concentrato, la maggior parte dei tappetini per il dabbing rende molto più facile il “salvataggio” del tuo prodotto.

IMPOSTA UN TIMER

Uno dei più grandi errori che le persone commettono quando dabbano per la prima volta è riscaldare il chiodo per un periodo di tempo troppo lungo o troppo breve. Non riscaldare il chiodo in modo sufficiente non è un problema dato che riuscirai ancora dabbare (come spiegheremo tra poco), ma è decisamente scomodo in alcuni scenari. Tuttavia, scaldare in modo troppo esagerato può portare a vapori molto caldi—essenzialmente fumo—che irritano la gola e i polmoni mentre aspiri.

Per evitare questo problema, calcola il tempo impiegato da un esperto per riscaldare il rig e farlo raffreddare. Quindi, quando prendi il tuo dab usa un timer per assicurarti di ricreare la temperatura perfetta.

PROVA IL “COLD START” DETTO ANCHE “REVERSE DAB”

Vedere le persone tossire dopo aver aspirato dei dab caldi potrebbe farti esitare, ma c'è un modo per evitare il problema del tutto. Invece di riscaldare il chiodo prima di inserire il tuo concentrato, prova il “cold start”, ovvero un “reverse dab” o “partenza a freddo”.

Per farlo, metti semplicemente il concentrato nel chiodo prima di riscaldarlo, posiziona il cappuccio sopra l'apertura ed inizia a riscaldare il dab. Inala quando inizia ad evaporare e scoprirai che il vapore è molto più fresco di qualsiasi fumo d’erba o vapore ad alta temperatura.

Potrebbe essere difficile abituarti al cold start se hai imparato a dabbare a caldo, tuttavia se sei un novellino imparerai questo metodo molto più rapidamente. Entrambi i metodi sono giusti, tuttavia il dabbing regolare è effettivamente un po' più semplice.

DURANTE IL DABBING

Tenendo presente tutto ciò che abbiamo appena detto, è finalmente arrivato il momento di fare il tuo primo dab! Prendi in considerazione questi suggerimenti mentre muovi i primi passi in questo nuovo mondo.

INIZIA CON PICCOLI DAB

Poiché i concentrati d’erba normalmente contengono il 65–85% di THC, non avrai bisogno di molto per poterti sballare. Per iniziare con qualcosa di facile, prendi una piccola quantità di concentrato di circa ½–¾ delle dimensioni di un chicco di riso. Se ritieni che non sia abbastanza forte per te, puoi rendere il tuo prossimo dab un po' più grande.

Tuttavia, non essere arrogante, poiché fare dei tiri troppo grandi non solo può far male alla tua gola/polmoni, ma anche farti sballare in modo eccessivo. Non c'è niente di sbagliato nell’essere davvero sballati (nel caso in cui non si sia irresponsabili), ma è meglio che tu faccia diversi tiri piccoli invece di uno grande.

Inoltre, anche se questo è più un problema secondario, i tiri più piccoli sono più facili da bilanciare sugli strumenti per il dabbing, quindi hanno meno probabilità di cadere o fuoriuscire. E anche se dovessero fuoriuscire, fare dei dab piccoli significa che non perderai molto concentrato in una volta.

EVITA IL SURRISCALDAMENTO

Questo è in linea con il suggerimento sulle tempistiche di cui abbiamo precedentemente parlato. Tuttavia, non ci stancheremo mai di dirti che surriscaldare il dab non solo può rovinare la tua serata, ma la tua percezione del dabbing in generale.

Piuttosto che usare un timer, elaborare i segnali visivi è il modo migliore per evitare di surriscaldare il dab. In particolare, dovresti riscaldare la parte inferiore del chiodo fino a quando la superficie diventa incandescente, lasciarla raffreddare finché non è più rossa, attendere circa 5–10 secondi in più e infine dabbare.

Oltre a ciò, eseguire un reverse dab (come abbiamo precedentemente menzionato), evita del tutto il problema del surriscaldamento.

NON SBAGLIARE LA MIRA!

Per fortuna, questo non dovrebbe accadere spesso, ma è fastidioso quando capita: “quando”, non “se”—dato che capita anche ai migliori. In poche parole, stiamo parlando di assicurarci che il tuo dab finisca all'interno del chiodo riscaldato.

Questo è principalmente un problema causato dalla nostra alterazione della percezione di profondità quando si dabba. Poiché la tua bocca deve essere posizionata sopra il bocchino (per aspirare il concentrato contenuto nel braciere), non riuscirai a guardare il braciere mentre fai cadere il concentrato al suo interno. La tua prospettiva sarà limitata solamente ai lati. Di conseguenza, esegui lentamente il movimento di dabbing, assicurandoti di non colpire i lati o di mancare l’obiettivo del tutto.

RIMANI IDRATATO

Dopo aver assunto la tua dose, sicuramente avrai voglia di un buon bicchiere d'acqua fresca (anche se utilizzi il metodo cold start). Assicurati di assecondare quell'istinto!

Rimanere idratati è una parte fondamentale per potersi godere un buon dab, proprio come nel caso del fumo tradizionale. È saggio rimanere idratati mentre si utilizza qualsiasi tipo droga, che si tratti di alcol, erba o qualche tipo di psichedelico.

Oltre a mantenere la gola fresca, rimanere idratati assicurerà che il tuo cervello e il tuo corpo siano pronti a godersi lo sballo. Dopotutto, se non soddisfi un bisogno fondamentale come la sete, finirai per essere più preoccupato per questo bisogno fisiologico che goderti l’esperienza del dabbing.

NON BRUCIARTI LE MANI CON IL TUO DAB RIG

Dal momento che utilizzerai regolarmente un accendino a torcia durante il dabbing, dovrai tenere presente che ogni strumento potrebbe essere molto caldo dopo essere stato utilizzato.

Ovviamente, il calore dell’accendino a torcia è fuori discussione, ma molti non considerano lo strumento per il dab come una potenziale fonte di ustione, anche se tocca il chiodo incandescente. Tuttavia, è il chiodo stesso il principale colpevole quando si tratta di ustioni legate al dabbing.

Vedi, la fiamma dell’accendino a torcia è calda, ma puoi spegnerla rapidamente. Inoltre, non riscalda l’accendino (tranne la sua punta). Tuttavia, il chiodo può rimanere incredibilmente caldo per svariati minuti dopo aver fatto l'ultimo dab. Ha anche una superficie molto più ampia rispetto al dabber o alla punta dell’accendino a torcia e probabilmente si troverà all’altezza delle braccia sul tuo tavolo.

Quindi, è meglio prestare attenzione e lasciarlo raffreddare lontano dalla tua portata.

NO TE QUEMES LAS MANOS

DOPO IL DABBING

Congratulazioni, hai appena fatto il tuo primo dab! Dopo esserti dato un cinque da solo (e di bere dell'acqua), assicurati di tenere a mente questi suggerimenti chiave.

PULISCI IL TUO CHIODO E DAB RIG

Farai cadere concentrati nel chiodo regolarmente e li inalerai attraverso la tua attrezzatura, quindi non sarà una sorpresa vedere un po' di concentrato residuo. Per fortuna, pulire il chiodo è tanto facile quanto riscaldarlo senza aggiungere nulla al suo interno. Lascia che diventi rosso rovente e continua a scaldarlo, assicurandoti che la fiamma raggiunga anche i lati. Non sarà perfettamente pulito, ma rimuovere tutti i residui neri farà la differenza.

Per quanto riguarda il rig stesso, dovrai lasciarlo riposare nell’alcol denaturato oppure acquistare un detergente speciale per i dab rig. Questi detergenti possono essere costosi, ma sono molto efficaci e non così intensi per quanto riguarda l'odore. In ogni caso, potrai anche utilizzarlo sul chiodo (freddo) per renderlo ancora più pulito.

FAI UNA PAUSA TRA LE SESSIONI DI DABBING

Proprio come faresti con il fumo regolare, applica questa pratica anche ai dab. Per iniziare, dopo un po' di tempo tutto quel vapore surriscaldato che colpisce la gola inizierà a farti male. Anche se stai dabbando con il metodo cold start, l'irritazione potrà accumularsi dopo un po'.

A proposito di cose che si accumulano, la quantità di THC assunta potrebbe sorprenderti. Indipendentemente dal fatto che tu abbia un'elevata tolleranza o meno, si tratta di ~75% di THC: potresti ritrovarti accasciato prima che te ne accorga.

La gola irritata e l'incapacità di funzionare possono essere entrambe molto fastidiose, quindi fare una pausa tra ogni dab, insieme a fare delle pause tra le sessioni, è nel tuo migliore interesse.

PRENDITI CURA DI TE STESSO

In linea con quanto abbiamo precedentemente accennato, queste interruzioni sono anche nell'interesse della tua salute e del tuo rapporto con l'erba. Facendo un passo indietro, non è difficile comprendere il motivo per cui inalare ripetutamente il vapore caldo per giorni o settimane potrebbe essere dannoso a livello fisico. Gli effetti potrebbero non manifestarsi immediatamente, ma la tosse costante e l'irritazione della gola possono portare a tutti i tipi di problemi di salute.

Inoltre, abituarsi troppo ai dab si può tradurre in effetti sempre meno potenti. Come risultato, dovrai assumerne sempre di più e questo potrebbe facilmente portare ai problemi che abbiamo menzionato. Tuttavia, per evitare tutto ciò, basta rimanere idratati e controllare la dose e la frequenza di dabbing.

VAI E DABBA CON SICUREZZA!

Ci auguriamo che tu tenga a mente tutti questi consigli quando inizi a dabbare. Sebbene questi suggerimenti siano rivolti principalmente ai novellini, vale la pena ricordarli per diventare uno di quegli “esperti” che hai visto.

Oltre a ciò, speriamo che ti piaccia dabbare e che tu lo faccia in modo sicuro e con moderazione!