Come controllare la qualità della marijuana


Come controllare la qualità della marijuana

Non esiste una scienza esatta che descrive come scegliere la cannabis migliore, soprattutto perché questo dipende molto dalle preferenze personali. Ci sono però alcune cose che dovresti controllare quando acquista la tua erba. È una questione molto simile alla scelta della frutta o verdura migliore e più gustosa al supermercato, o meglio ancora, di trovare i fiori migliori che vende il tuo fiorista.

Vogliamo scegliere i fiori più buoni in base ai nostri gusti, ai colori e ai profumi che ci piacciono di più. Vogliamo anche scoprire le cose cattive che potrebbero rovinare la qualità della nostra cannabis, come le muffe, lo scolorimento, o persino gli insetti e i parassiti.

L’ASPETTO

La prima cosa che devi guardare, specialmente se stai pagando a peso, è la presenza nell'erba di semi o rami. Quando i semi vengono bruciati hanno un cattivo sapore e un gusto aspro, mentre i rametti potrebbero bucare le tue cartine.

Separarli dopo che hai già sbriciolato la tua erba può farti venire il mal di testa. Ancora più importante è il fatto che i rami aggiungono peso e quindi tolgono dal tuo acquisto il loro equivalente in fiori.

La colorazione è anche importante. Noi vogliamo fiori verdi. Il colore marrone non è sicuramente un buon segno. Ci potrebbero essere altre colorazioni, come viola, rosso o arancio, ma il colore complessivo dovrebbe essere verde. Non solo la colorazione dei germogli è importante, ma è anche utile guardare la colorazione dei cristalli di THC sui tricomi.

I cristalli sono le parti dove il THC si concentra maggiormente, e quindi i tricomi sono il migliore indicatore di qualità della cannabis. Più cristalli vedi e probabilmente più potente è l'erba. Vogliamo che questi cristalli appaiano opachi e non trasparenti; I cristalli trasparenti non sono ancora completamente sviluppati. Anche se ci sono molti cristalli, ma sono chiari, l'effetto non sarà potente come quello ottenuto dai cristalli opachi.

LA COLLOSITA’

LA COLLOSITA’

I cristalli di THC sono appiccicosi perché le nuvole cristalline contenute nei tricomi hanno la consistenza della resina. Per questo motivo, se i tuoi fiori sono appiccicosi e non secchi quando li apri o li sbricioli ti stanno indicando che questa è una cannabis di alta qualità.

Le cime che si sbriciolano troppo facilmente e si trasformano in un mucchio di polvere sono probabilmente di scarsa qualità o sono state essiccate troppo.

L'ODORE

Se apri un barattolo pieno di fiori o se li rompi, il loro odore deve essere molto intenso. Dovresti sentire l’odore appena entri nella stanza. Un buon profumo è la principale indicazione di quanto sarà buona la cannabis. I ceppi di cannabis con i migliori odori sono spesso anche quelli con un effetto più potente, per non parlare della sensazione che offrono quando li fumi.

Se i germogli hanno un profumo di agrumi, pino, frutta o addirittura diesel, è una buona indicazione che hai in mano qualcosa con un buon sapore e un potente effetto. I fiori potrebbero addirittura avere un odore umano, oppure di terra. Se sono odori piacevoli significa che probabilmente è una cannabis di buona qualità.

Un buon profumo è il principale indicatore di quanto buona sarà la cannabis.

Se i germogli non hanno odore, oppure sanno di erba fresca, fieno o addirittura muffa, è molto probabile che non sia cannabis di buona qualità, ed è quindi meglio evitare di comprarla.

La cannabis che ha un odore di muffa era probabilmente già infettata durante la coltivazione, oppure le cime sono state essiccate molto male e hanno già cominciato a marcire. Se la cannabis non ha profumo, oppure ha odore erbaceo o di fieno significa che è probabilmente vecchia o seccata male prima del suo imballaggio.

LA DENSITÀ

I fiori dovrebbero separarsi dai rami con facilità spezzandoli con le dita. Se invece le cime si comportano come argilla e si compattano ancora di più quando li schiacci fra le dita potrebbero non essere stati essiccati e affinati correttamente, e quindi non hanno raggiunto il loro pieno potenziale.

L'erba può anche essere troppo compatta a causa dell'imballaggio durante il trasporto. Questo influenza anche il gusto, e forse più importante, la facilità di fumarla. Potrebbe diventare molto difficile rollare una canna, e questa potrebbe non bruciare bene. Insomma una canna difficile da fare e che deve essere continuamente bruciata con l’accendino.

LIVELLO DI UMIDITA’

Anche il livello di umidità dei fiori è molto importante, poiché l’erba ancora un po’ umida può avere diversi effetti negativi sulla qualità. Il gusto e gli effetti del fumo saranno influenzati negativamente. I fiori possono anche iniziare ad ammuffire all’interno della tua scorta personale se non sono stati essiccati correttamente prima di impacchettarli.

Un altro impatto negativo sul livello di umidità è sul prezzo: se paghi a peso, dovrai pagare anche il peso dell’acqua che dovrà per forza evaporare prima che tu la fumi. Ciò significa che ci vorrà più tempo prima che l'erba sia pronta per essere fumata e che avrai in mano una quantità minore del peso che hai effettivamente pagato per la tua cannabis.

IL SAPORE

Il sapore

Una delle ultime indicazioni di una cannabis di buona qualità è il gusto che ti offre quando viene fumata o vaporizzata. Se i fiori riescono a offrire una bella combinazione di sapori diversi senza grattare in gola o farti tossire, allora è una buona qualità di cannabis.

Profumi e sensazioni ti danno già una buona idea della qualità, ma se hai anche la possibilità di provarla in anticipo avrai un'idea molto migliore di quello che stai acquistando.

CONCLUSIONE

Anche considerando tutti questi indicatori di qualità, gli standard possono variare ampiamente in base al luogo dove stai cercando di acquistare la cannabis.

Le leggi locali, l’ambiente e il mood della gente, oppure il clima potrebbero limitare o aiutare i coltivatori locali e quindi anche le tue esperienze personali con la cannabis. Questo non farà altro che arricchire la tua conoscenza.

Vedere molti cristalli nuvolosi di THC sui tricomi potrebbe fa pensare che questa particolare varietà di cannabis abbia una grande produzione di cannabinoidi, e quindi un effetto potente.

Tuttavia, l'effetto potrebbe non essere quello desiderato. Se stai cercando un’erba per calmarti e invece ottieni un elevato effetto stimolante, potresti rimanere deluso dal tuo acquisto.

Anche il sapore o il profilo degli aromi potrebbero non essere di tuo piacimento, quindi seleziona solo le varietà con un aroma che ti piace e che hanno gli effetti che tu stai cercando. Il prezzo e la quantità disponibile sono infine dei fattori molto importanti da considerare quando si decide quale tipo di cannabis comprare.

Per scegliere nel modo migliore bisognerebbe avere disposizione i dati provenienti da un laboratorio indipendente e affidabile. I risultati delle analisi possono aiutare capire le diverse proprietà di ciascun ceppo, quali effetti hanno e quali profili aromatici.