5 Consigli per Salvare la Vostra Vecchia Erba Rinsecchita


5 Consigli per Salvare la Vostra Vecchia Erba Rinsecchita

È capitato a tutti noi; vi vien voglia di sballarvi, aprite il cassettino dell'erba, e cosa ci trovate? Nient'altro che della vecchia erba rinsecchita, che ha passato da molti mesi la sua forma migliore.

O forse avevate della vecchia erba, ed invece che fumarvela ne avete comperato della nuova; e adesso quella vecchia è ancora più vecchia.

La maggior parte dei consumatori di cannabis ha dell'erba vecchia da qualche parte, che ha di molto passato i suoi anni migliori, e non sa bene cosa farci. Vi state chiedendo se la vostra erba risponde ai requisiti? Ci sono un paio di modi per saperlo: l'erba vecchia ha meno terpeni, dato che questi sono i primi a degradarsi; l'erba avrà dunque un odore ed un aroma più tenui. L'erba vecchia tende anche ad essere friabile al tatto, e si riduce facilmente in polvere quando la si maneggia.

L'erba si può preservare conservandola in un luogo fresco e asciutto, dentro barattoli di vetro ermetici—e non bustine di plastica. Ma se state leggendo quest'articolo, per quel vostro mucchietto potrebbe già essere troppo tardi. L'erba vecchia è aspra, secca, e non molto invitante da fumare (a meno che non siate degli appassionati degli attacchi di tosse).

La cosa può sembrare deprimente, ma pure se la vostra erba è più vecchia di Matusalemme, avete qualche opzione. Eccovi 5 dritte per andare al salvataggio della vostra erba invecchiata.

1. PASSATE AL VETRO

1. passate al vetro

La vostra erba si trova in una bustina di plastica tutta sgualcita ed appallottolata? Se state conservando la vostra cannabis in un qualunque tipo di contenitore di plastica, passate immediatamente ai barattoli di vetro. Ciò farà “arrestare l'emorragia”, per così dire, preservando ogni residuo di umidità ancora presente nella vostra cannabis. Se in futuro volete evitare che l'erba si rinsecchisca, prendete cura di conservarla ogni volta sotto vetro.

I seguenti consigli partono dal presupposto che abbiate già trasferito la vostra erba in un contenitore di vetro.

2. RICORRETE AL METODO DEL TOVAGLIOLO DI CARTA

Inumidite un tovagliolo di carta con acqua tiepida, e mettetelo in un sacchetto di plastica. Praticate dei fori nel sacchetto, e mettete il tutto in un altro contenitore insieme alla vostra erba. Assicuratevi che il contenitore sia grande abbastanza, e la vostra erba non stia effettivamente a contatto con il tovagliolo di carta bagnato, poiché ciò potrebbe causare la formazione di muffa.

Dopo alcuni giorni, noterete che alla vostra erba starà tornando un po' di colorito sulle guance.

3. IDRATARE CON FRUTTA E VERDURA

3. idratare con frutta e verdura

Questo metodo è simile al precedente, ma insieme all'umidità darà alla vostra erba un pizzico di aroma citrico. Pelate un'arancia, e mettete la buccia nel barattolo insieme all'erba (il frutto ve lo potete pure mangiare!). Ciò riporterà in vita la vostra erba con della bella energia fruttata. Se non amate i citrici, potete provare questo metodo con delle bucce di mela o patata, e perfino una foglia di lattuga potrà funzionare. L'aroma del frutto contribuirà ad aggiungere quella “bottarella” che potrebbe mancare dopo la perdita dei terpeni.

Ancora una volta, assicuratevi che l'erba non sia a contatto con alcuna parte bagnata del frutto o della verdura.

4. USATE I PACCHETTI PER IL CONTROLLO DELL'UMIDITÀ

Ci sono diverse aziende che hanno la soluzione perfetta per situazioni di questo tipo. I pacchetti per il controllo dell'umidità sono pensati per mantenere fresca l'erba “nuova”, ma possono anche fare molto per rivitalizzare l'erba vecchia. Mettete semplicemente un pacchetto-umidità al 62% in un contenitore insieme all'erba vecchia, ed aspettate qualche giorno.

Questo metodo è un pochino più costoso dei precedenti, ma presenta il vantaggio di eliminare i rischi di muffa.

5. PROCURATEVI DELL'ALTRA ERBA

5. procuratevi dell'altra erba

Procurarsi della nuova erba potrebbe parere una soluzione ovvia, ma ciò che vogliamo dire in realtà è che aggiungere dell'erba fresca a quella vecchia e stantia potrebbe di fatto aiutare. Alla fin fine, mischiare l'erba fresca con quella vecchia, prima di fumarla, ne renderà in ogni caso il sapore migliore.

NOTA FINALE SULL'ERBA SECCA

Tenete a mente che non tutti gli effetti collaterali dell'invecchiamento dell'erba possono essere risolti con la riumidificazione. L'erba più vecchia ha un diverso profilo di cannabinoidi: gran parte del THCA è diventato CBNA, che con la combustione si converte in CBN. Il CBN provoca uno sballo più pesante e sedativo, ed è probabile che vi inchioderà al divano. Come abbiamo accennato prima, anche molti dei terpeni si saranno degradati, e ciò inciderà sul profilo aromatico e degli effetti.

Detto ciò, molti utilizzatori apprezzano la caratteristica “stranezza” di un sonnolento sballo di CBN, e se siete in procinto di fumare della vecchia erba, fate almeno che sia morbida e dolce al fumarla. Buona riumidificazione!