Cosa sono le genetiche di cannabis landrace?


Cosa sono le genetiche di cannabis landrace?

Quasi tutta la cannabis venduta oggi, dai dispensari californiani, ai coffeeshop olandesi, alle strade inglesi, non esisterebbe senza l'intervento umano che ha permesso di selezionarla e incrociarla.

Comunque tutte queste genetiche hanno radici profonde nella madre terra della marijuana in Asia centrale sotto forma di genetiche naturali landrace. Una pianta landrace quindi è una pianta di cannabis sviluppata solamente sotto l'influenza della natura.

Queste genetiche indigene sono state lasciate isolate ed indisturbate per un periodo estremamente lungo. Durante questo tempo hanno pazientemente sviluppato stabilità e caratteristiche uniche, frutto dell'adattamento all'ambiente che le circonda.

UN SALTO NEL PASSATO

Si crede che le prime piante di cannabis siano state forgiate dall'evoluzione nell'Asia centrale. La dispersione naturale e l'intervento umano hanno poi fatto in modo che questi landrace originali migrassero ad altre aree del mondo perciò, queste genetiche si possono trovare nell'America meridionale, in Africa e anche nella Giamaica e Russia.

Questi antenati sono infatti le piante originali di cannabis. E' grazie a loro che oggi abbiamo le genetiche con alti livelli di THC incrociate per un ottimo effetto cerebrale e potenti genetiche medicinali manipolate per la resa massima di CBD conosciutissime e ricercate al giorno d'oggi. Queste genetiche sono state tutte botanicamente sviluppate nel tempo da coltivatori per soddisfare determinati criteri.

Questa transazione da specie selvatica a domestica si può comparare a certi 'cultivar' di cibo che oggi sono in contrasto con le genetiche dei loro antenati.

Per esempio quella che noi conosciamo come banana è stata coltivata e selezionata per essere incrociata per oltre centinaia di anni con il risultato dolce e densamente calorico delle varietà moderne. Nella sua forma originale, era un semplice frutto denso pieno di semi. Quella che conosciamo oggi come anguria è una forma addomesticata del melone selvatico, un frutto con molti più' semi e molta meno polpa. Questo vale anche per la pianta di cannabis.

RADICI DEL MONDO MODERNO

L'immenso catalogo moderno di genetiche è il risultato mondiale di coltivatori e fanatici della cannabis che hanno ottenuto genetiche landrace tramite i semi, tra gli anni 60 e 70, in un viaggio che ha preso il nome 'Hippie Trail' (Percorso Hippie). Questo pellegrinaggio ha attraversato certi territori delle landrace quali Afghanistan, Kashmir e Nepal. Questo risultò nella creazione di genetiche ereditarie quando le genetiche landrace furono coltivate nella California del nord e nelle Hawaii.

Possiamo pensare alle piante di cannabis come argilla di cui lo scultore è l'ambiente che le circonda. L'introduzione delle genetiche landrace in differenti ambienti naturali o indoor in giro per tutto il mondo con fattori ambientali differenti dei quali climatici, tipo di terreno, illuminazione e fertilità è risultato in una vasta schiera di adattamenti genetici. Senza menzionare l'intensa selezione genetica e creazione di ibridi.

L'IMPORTANZA DELLE GENETICHE LANDRACE

Le genetiche moderne create dall'uomo sono senza dubbio superiori in differenti modi per via delle scoperte ambientali e dell'intervento umano. Questo spiega che c'è ancora tanto apprezzamento per le genetiche landrace che sono state perfezionate per resistere al loro ambiente d'origine. Per esempio nella serie di documentari Strain Hunters è nata l'idea di identificare e preservare le genetiche landrace nel nome della scienza e della medicina.