Il Periodo di Fioritura Delle Piante Di Cannabis


Il Periodo di Fioritura Delle Piante Di Cannabis

La fase di fioritura è uno dei momenti più emozionanti per un coltivatore di cannabis. D'altronde, è proprio in questo periodo quando le piante iniziano a produrre le nostre tanto attese infiorescenze.

Dato l'importante significato di questa fase del processo di crescita, è essenziale che comprendiate i cicli di fioritura e pre-fioritura di una pianta di cannabis e come spingerli al limite a vostro vantaggio.

Senza entrare troppo nei dettagli, la fase di pre-fioritura è uno stadio del ciclo di crescita della cannabis che si verifica poco prima della vera fioritura. Avviene normalmente nella quarta settimana di fase vegetativa, quando si iniziano a differenziare i sessi e, quindi, a distinguere gli esemplari maschi da quelli femmina.

COS'È IL CICLO DI FIORITURA?

Il ciclo di fioritura inizia dopo la fase vegetativa, quando le piante di cannabis iniziano a produrre fiori. La durata di questo ciclo varia a seconda della genetica della pianta.

Per la maggior parte delle varietà indica e a predominanza indica, l'intero ciclo dura di solito tra le 7 e le 9 settimane.

Invece, le varietà sativa e a predominanza sativa possono richiedere più di 10 settimane per raggiungere la piena maturità. Le varietà con una netta predominanza sativa possono impiegare addirittura 16 settimane per completare il loro ciclo di fioritura!

Ricordatevi che le piante iniziano a fiorire quando ricevono meno ore di luce al giorno. In una coltivazione indoor, questo accade quando si cambia il ciclo di luce da 18-6 a 12-12 di ore luce-buio al giorno. Di solito questo passaggio avviene dopo 1-4 settimane di crescita vegetativa.

All'aperto, tuttavia, questo accade naturalmente, quando le giornate si accorciano (verso fine estate, inizio autunno).

IL CICLO DI FIORITURA DI SETTIMANA IN SETTIMANA

Ecco una panoramica generale del ciclo di fioritura medio di una pianta di cannabis. Ricordatevi che i ritmi di fioritura delle piante dipendono dalla loro genetica e che questa è solo una guida approssimativa per darvi un'idea di cosa aspettarvi.

  • 1ª Settimana: I primi segni di fioritura sono caratterizzati da una crescita più lenta.
  • 2ª Settimana: A questo punto dovreste iniziare a notare dei piccoli fiori che si formano all'altezza dei nodi delle piante.
  • 3ª Settimana: Le piante realizzano l'ultimo slancio di crescita e, normalmente, sono un 25-50% più grandi rispetto alla prima settimana.
  • 4ª Settimana: Entro la quarta settimana, la crescita vegetativa della maggior parte delle piante dovrebbe essersi interrotta definitivamente. Da qui in poi le piante si concentreranno sulla produzione di cime cariche di deliziosa e potente resina.
  • 5ª Settimana: A questo punto noterete una rapida crescita delle infiorescenze. Le cime poco formate assumeranno un aspetto più compatto, mentre nuovi fiori inizieranno a formarsi in zone che fino ad allora erano spoglie.
  • 6ª Settimana: Alcune varietà di cannabis a rapida fioritura sono pronte per essere raccolte in questa settimana. Tuttavia, ve ne sono molte altre che possono richiedere molto più tempo per maturare completamente. Le vostre cime avranno assunto un aspetto più compatto, con calici più grandi. Inoltre, le vostre piante dovrebbero già sprigionare odori piuttosto pungenti.
  • 7ª Settimana: Entro la settima settimana la maggior parte dei calici dovrebbe aver raggiunto il suo apice, producendo una grande quantità di resina. È anche il momento in cui potreste notare i primi segni di maturità dei vostri fiori. Alcune cime potrebbero già mostrare pistilli perfettamente sviluppati in questa fase.
  • 8ª Settimana: La maggior parte delle varietà con ciclo di fioritura medio di 7-8 settimane avrà ormai raggiunto il suo apice negli ultimi 2 giorni di questa settimana. I pistilli dovrebbero aver assunto un colore arancione o rosso intenso e le cime essere rivestite da uno spesso e resinoso strato di tricomi. Se non dovessero essere raccolte in questa fase, la potenza e la qualità delle cime inizieranno a diminuire.

Nota: Se lavorate con varietà dal lungo periodo di fioritura, il ciclo sarà sempre lo stesso, ma l'andamento sarà più lento. Ad ogni modo, seguite da vicino le vostre piante per verificare il loro sviluppo e per raccoglierle nel momento più opportuno.

REQUISITI DI ILLUMINAZIONE DURANTE LA FIORITURA

Per indurre e mantenere il ciclo di fioritura delle vostre piante dovrete esporle ad un ciclo di luce costante di 12-12. Ciò significa fornire loro 12 ore di luce e 12 ore di buio, giorno dopo giorno.

Per ottenere i migliori risultati, vi consigliamo di utilizzare le lampade HID con spettro luminoso di colore giallo o rosso. Questo tipo di illuminazione garantirà alle piante la giusta quantità di luce di alta qualità, che massimizzerà il loro potenziale.

Se state coltivando all'aperto non potrete ovviamente controllare questo parametro. Quindi, assicuratevi solo di posizionare le vostre piante in un'area ben esposta alla luce solare, in modo che sia il più regolare possibile. Inoltre, verificate che tutte le parti della pianta ricevano luce in modo uniforme.

REQUISITI NUTRIZIONALI DURANTE LA FIORITURA

Per crescere in modo efficiente, la cannabis richiede normalmente azoto, potassio e fosforo. Durante il ciclo di fioritura dovrete assicurarvi di fornire fertilizzanti ricchi soprattutto di questi ultimi due elementi (fosforo e potassio), poiché sono la chiave per aiutare le piante a produrre cime più grandi e compatte.

Fate molta attenzione ai fertilizzanti azotati, soprattutto dopo la quarta settimana di fioritura. L'eccesso di azoto può ridurre la resistenza delle piante, attirando parassiti e malattie.

Potreste anche prendere in considerazione qualche integratore con calcio e magnesio, due elementi che possono migliorare le prestazioni generali delle piante, specialmente nella fase di fioritura. Ricordatevi di abbassare le dosi e di interrompere l'apporto di fertilizzanti circa 2-3 settimane prima del raccolto, in modo da consentire alle piante di raggiungere il traguardo senza eccessi di sostanze nutritive nelle parti vegetali o nel substrato.

CONSIDERAZIONI FINALI

La parte più importante della coltivazione della cannabis è prestare la massima attenzione alle proprie piante. La cannabis non potrà esprimersi a parole, ma è molto brava a dare indicazioni su ciò di cui ha bisogno e su come si sta sviluppando. Quindi, approfondite la vostra cultura sulla coltivazione di questa pianta e prestate particolare attenzione alla genetica e ai particolari fenotipi con cui state lavorando.

Solo in questo modo sarete sicuri di ottenere i migliori risultati dalle vostre piante e di essere ricompensati con pesanti raccolti di cime deliziose.