L'uso di cartine può influire sulla nostra salute?


L'uso di cartine può influire sulla nostra salute?

Ogni consumatore di cannabis esperto ha il proprio metodo preferito per consumare cannabis. Alcune persone amano la sensazione di accendere un bong e guardare la sfera di vetro riempirsi di fumo cremoso. Altri amano guardare il sacchetto di un enorme vaporizzatore riempirsi di gustosi aromi erbacei.

Ma molte persone preferiscono restare sui metodi tradizionali e quindi preferiscono il rituale della macinazione dei fiori e del loro arrotolamento in una cartina per creare una perfetta sigaretta a forma di cono.

La canna è probabilmente il modo più classico di utilizzare cannabis, ed è uno dei metodi più diffusi e rilassanti. C'è qualcosa di molto terapeutico nel far passare una canna mentre ci si rilassa insieme a un gruppo di amici.

Anche se questo metodo può risultare come uno dei più piacevoli, non è certamente il più sano. C’è infatti un po' di preoccupazione a proposito del fumo derivato dalla combustione delle cartine. Inalare il fumo di tutte le sostanze bruciate aumenta le probabilità di introdurre agenti cancerogeni nel proprio corpo. Queste sostanze possono causare seri problemi di salute.

Persino il fumo prodotto dalla combustione della cannabis è stato associato a disfunzioni respiratorie e a stati cellulari precancerosi. Tuttavia, la scienza ha dimostrato che il fumo di cannabis è molto più sicuro per la salute dei polmoni rispetto a quello del tabacco.

In ogni caso, non sorprende che l'aggiunta di carta a questa miscela da bruciare che contiene agenti cancerogeni non sia il modo più salutare per assumere cannabinoidi.

Per questo motivo, anche se fumare canne fatte a mano è un modo molto divertente di consumare cannabis, potresti voler pensar bene al tipo di cartina che usi.

LE SOSTANZE CHIMICHE CONTENUTE NELLE CARTINE

Le sostanze chimiche contenute nelle cartine

Va detto che vedere una grande canna bianca, perfettamente arrotolata e senza pieghe è una gran bella cosa, e che rollare una canna perfetta può anche essere considerata un'arte.

Tuttavia, quella bella tonalità di bianco brillante si porta dietro ha un brutto segreto.

Le aziende spesso sbiancano le carte con il cloro per dare loro questo aspetto bianco. Questo è un dato molto preoccupante, considerando che i clienti bruciano questa carta e ne inalano i fumi.

In realtà le cartine sbiancate con il cloro hanno motivi che vanno oltre l'estetica. Il cloro aiuta infatti la carta a bruciare più lentamente.

Ancora più spaventoso è il fatto che le grandi aziende produttrici di questi pericolosi prodotti sbiancati hanno una pesante influenza come lobby, e si dice che stiano tentando di centralizzare e monopolizzare il settore.

Ma la carta sbiancata col cloro potrebbe non essere l'unica preoccupazione quando si parla di cartine e salute.

Si ritiene che molte cartine aromatizzate e colorate, così come i coni preconfezionati, contengano una serie di sostanze chimiche dannose che è meglio non inalare troppo spesso.

SCELTE PIU’ SANE

Scelte piu’ sane

Dar fuoco a qualsiasi cartina e inalarne i fumi non è esattamente una cosa salutare, ma alcuni prodotti potrebbero essere molto più sicuri da utilizzare spesso rispetto ad altri.

Numerose aziende sono entrate nel mercato con prodotti rivolti a coloro che desiderano un'alternativa un po’ più sana alle cartine sbiancate. Cartine fatte con il 100% di canapa o il 100% di riso sono in circolazione da un po' di tempo e sono prive di grandi quantità di sostanze chimiche pericolose che possono contribuire a problemi di salute e malattie.

Il fatto che questi prodotti non siano sbiancati non significa che siano di qualità inferiore. Alcune di queste cartine sono state realizzate utilizzando tecniche innovative che assicurano una combustione a un ritmo lento e piacevole, massimizzando quindi il tempo di fumata della canna.

Molti di questi prodotti sono anche molto sottili e senza alcun sapore. Questo significa che il fumatore può davvero godersi sia il gusto, sia l'aroma della varietà che ha scelto di fumare, senza che questi piaceri sensoriali vengano rovinati da sostanze chimiche dannose e con un cattivo sapore.

LA DIFFUSIONE DEL VAPORIZZATORE

La diffusione del vaporizzatore

La tecnologia sta facendo passi avanti. I vaporizzatori sono sempre migliori e anche più abbordabili. Vediamo quindi che molti fumatori scelgono oggi di utilizzare le tecnologie di vaporizzazione.

Svapare è un modo molto più sano di consumare cannabis in quanto espone la materia vegetale a temperature molto più basse rispetto alla combustione. I vaporizzatori infatti non bruciano l'erba e non producono fumo nocivo.

Il vaporizzatore riscalda il tuo fiore fino al punto in cui i suoi composti attivi, come i cannabinoidi, bollono e vaporizzano fuori dalla materia vegetale sotto forma di vapore, invece di bruciarsi e diventare fumo.

In questo modo puoi goderti i benefici dei cannabinoidi senza i rischi collegati al fumo.

A proposito, la vaporizzazione ha anche dimostrato di essere più sana per la pelle dei consumatori di cannabis.