Come pulire un bong o un bubbler (diversi metodi)


Come pulire un bong o un bubbler (diversi metodi)
Steven Voser

Chiunque abbia il coraggio di infilare il naso in un bong sporco sa quanto possano diventare disgustosi. In questo articolo insegneremo tutto sulla corretta pulizia e manutenzione di un bong/bubbler. Concediti tiri più vellutati e saporiti mantenendo la tua pipa ad acqua in buone condizioni!

Ti chiedi come pulire il tuo bong o bubbler? Non sai quanto spesso dovresti cambiare l'acqua nella tua pipa ad acqua? In questo articolo ti insegneremo tutto ciò che bisogna sapere sulla pulizia e la manutenzione di bong e bubbler in modo che tu possa goderti tiri più vellutati, gustosi e potenzialmente più sani.

PERCHÉ SI DOVREBBE PULIRE UN BONG O UN BUBBLER?

In sintesi, ecco perché ti consigliamo di pulire il tuo bong o bubbler:

  • Sapore migliore
  • Potenzialmente più sicuro/sano
  • Tiri più soddisfacenti/efficienti
  • Meno sprechi
  • Pulire regolarmente è più facile che pulire meno frequentemente

La pulizia e la manutenzione di un bong o di un bubbler è una parte essenziale quando si fuma cannabis, poiché aiuta a garantire un'esperienza più gustosa e salutare. I bong che non vengono puliti regolarmente diventano terreno fertile per batteri e muffe che alterano il sapore e l'aroma della tua erba e, quando vengono inalati, possono comportare seri rischi per la salute.

Ripensa alla tua lezione di biologia del liceo e potresti ricordare che i batteri e le muffe amano l'acqua, specialmente l'acqua sporca e stagnante come quella rimasta nel tuo bong dopo una lunga notte di sessioni di fumo. Versare l’acqua sporca del bong e semplicemente riempirlo con acqua fresca non ucciderà i batteri: dovrai pulire a fondo il tuo dispositivo per sbarazzartene. Se fumi attraverso bong o bubbler sporchi, potresti inalare spore di muffe o batteri che possono causare infezioni alle vie respiratorie.

Oltre ad esporti agli agenti patogeni, fumare usando una pipa ad acqua sporca rovina anche il sapore della tua erba. Se hai mai avuto abbastanza coraggioso da mettere il naso in un bong sporco, saprai quanto possono puzzare. Se non pulisci regolarmente il tuo bong o il tuo bubbler, dimenticati di apprezzare tutti i sapori e le sfumature aromatiche di quel lotto fresco di Blueberry che hai appena comprato o raccolto, perché tutto ciò che assaporerai saranno vecchi residui di catrame, cenere ed acqua sporca.

Un ultimo motivo per cui dovresti pulire regolarmente la tua pipa ad acqua è che le pipe più pulite sono più efficienti e sprecano meno erba. Bong e bubbler vecchi e sporchi si intasano rapidamente, rendendo più difficile aspirare il fumo dal braciere alla camera. Se hai mai fumato da un dispositivo sporco, potresti aver visto del fumo fuoriuscire dal braciere, indipendentemente dalla forza con tiri. Mantieni le pipe ad acqua pulite per goderti tiri più corposi e saporiti.

Di seguito ti guideremo attraverso le nozioni di base su come pulire bong e bubbler. E mentre questi dispositivi possono avere diverse forme e dimensioni, il processo è essenzialmente lo stesso. Nota che potresti trovare più facile pulire i bong che possono essere smontati, al contrario dei bubbler, che generalmente sono un dispositivo solido.

QUANTO SPESSO DEVO PULIRE IL MIO BONG?

La frequenza con cui pulisci il tuo bong o bubbler dipenderà da quanto fumi. Se fumi solo pochi bracieri alla settimana, dovrai pulire la pipa molto meno frequentemente di chi fuma alcuni bracieri ogni notte e fuma con 3 o 4 amici ogni fine settimana.

Generalmente, se sei un fumatore moderato che fa tiri di bong una o due volte alla settimana, dovresti cercare di pulire la pipa ad acqua ogni 7–10 giorni. D’altro canto, se sei un fumatore quotidiano dovresti cercare di pulire il tuo dispositivo ogni 3–4 giorni. Se fumi occasionalmente (diciamo una o due volte al mese), probabilmente faresti meglio a pulire il tuo bong dopo ogni sessione, in modo che non rimanga sporco per settimane.

Non sei sicuro di quand’è l’ultima volta che hai pulito il tuo bong/bubbler? Controlla questi segni per sapere se è il momento di pulirlo:

  • Accumulo di resina sul vetro
  • Macchie scure sul percolatore
  • Un cattivo odore emanato dalla camera o da qualsiasi parte della pipa

IL MODO MIGLIORE PER PULIRE UN BONG O UN BUBBLER

Di seguito troverai semplici istruzioni su come pulire la pipa ad acqua con alcool e sale. Le istruzioni sono le stesse per bong o bubbler, ma tieni presente che generalmente i bubbler non possono essere smontati.

Nota: Il seguente metodo è adatto solo per l'uso su bong/bubbler in vetro privi di logo. Se hai una pipa in acrilico o una in vetro con un logo in acrilico o incollato, usa i metodi di pulizia alternativi elencati più avanti in questo articolo.

STRUMENTI

  • Un lavandino e rubinetto
  • Alcol isopropilico 91%
  • Un recipiente
  • Sale grosso o sali di Epsom
  • Scovolini per pipe
  • Spugna
  • Guanti
  • Strofinaccio pulito o carta assorbente

PROCEDIMENTO

  1. Se possibile, smonta la pipa e separa tutte le sue parti per semplificare il processo di pulizia. Ancora una volta, se hai un bubbler, questo probabilmente non sarà possibile. Lava tutti i pezzi sotto l'acqua calda corrente e mettili da parte.
  2. Indossa i guanti per evitare di irritare le mani durante il processo di pulizia.
  3. Versa una generosa quantità di alcol isopropilico e sale grosso o sale Epsom nel recipiente. Usa abbastanza sale in modo che non si dissolva nell'alcool.
  4. Usa una spugna per assorbire l'alcol e pulisci ogni singola parte del tuo bong. Prova a raccogliere parte del sale grosso ed utilizzalo per creare più abrasione per allentare l'accumulo di resina o catrame. Se stai pulendo un bubbler, versa il mix di alcol e sale direttamente nella pipa attraverso il bocchino: usa le mani per bloccare il bocchino, il braciere ed il foro di carburazione (se il tuo dispositivo ne possiede uno) ed agita vigorosamente per 5 minuti. Lo stesso vale per il corpo principale di un bong: tappa i buchi e scuoti.
  5. Usa gli scovolini imbevuti nella soluzione di alcol e sale per pulire le parti difficili da raggiungere della pipa.
  6. Una volta pulite tutte le parti, sciacquale sotto l'acqua tiepida per eliminare ogni residuo di alcool e sale.
  7. Asciuga il tutto con un strofinaccio pulito o della carta assorbente.

PULIRE UN BONG O BUBBLER SENZA USARE ALCOL

Sebbene il metodo di pulizia con alcol e sale discusso sopra sia un classico ben collaudato, potrebbe non essere sempre l'ideale. Ad esempio, se hai un bong in acrilico, l'uso di alcol e sale potrebbe degradare la tua pipa. In tal caso, prendi in considerazione alcuni dei metodi di pulizia alternativi descritti di seguito.

ACETO E BICARBONATO DI SODIO

Il bicarbonato di sodio e l'aceto sono una soluzione detergente semplice, efficace ed economica. Se stai pulendo un bubbler, versa 1 bel cucchiaio pieno attraverso il bocchino, seguito da 450–500ml di aceto. Lascia il mix agire in un lavandino o in un secchio per evitare di fare un pasticcio. Una volta che ha finito di fare le bolle, tappa il bocchino, il braciere ed il foro di carburazione, per poi agitare e muovere la miscela all'interno della pipa.

D’altro canto, se stai pulendo un bong può essere d'aiuto mettere tutti i singoli pezzi in un secchio, versare circa 250ml di bicarbonato di sodio e 500ml di aceto e, una volta che il composto avrà finito di fare le bolle, strofinare tutte le singole parti utilizzando una spugna e gli scovolini.

ACETO E SALE

Anche l'aceto ed il sale sono efficaci. Grazie alla sua natura acida, l'aceto è molto buono per abbattere i grassi, le resine e il catrame che si accumulano nel tuo dispositivo di vetro. Nel frattempo, l'uso di sale grosso nella miscela creerà maggior abrasione per separare lo sporco più ostinato incrostato sul tuo dispositivo di vetro.

Per utilizzare questo metodo, segui semplicemente le istruzioni precedenti, sostituendo l'alcol con l'aceto bianco.

SUCCO DI LIMONE

Come l'aceto, il succo di limone è altamente acido e super efficace nell'abbattere lo sporco all'interno della pipa ad acqua. Usalo in combinazione con il bicarbonato di sodio o sale per ottenere i migliori risultati.

PEROSSIDO DI IDROGENO

Il perossido di idrogeno è un'altra opzione, ma è necessario prestare attenzione. Il modo migliore per farlo è immergere completamente la pipa nel perossido di idrogeno e lasciarla in ammollo per 12 ore. Dopo, rimuovi il dispositivo dal perossido di idrogeno e sciacqualo sotto l'acqua tiepida. Assicurati di usare guanti ed occhiali protettivi quando maneggi il perossido di idrogeno poiché a contatto diretto può causare bruciature a pelle ed occhi.

PUOI PULIRE UN BONG O UN BUBBLER CON DELL’ACQUA BOLLENTE?

Anche se potrebbe sembrare logico immergere il tuo bong/bubbler in acqua bollente per pulirlo, ti consigliamo di non farlo. Generalmente, i bong sono realizzati in vetro fine che può frantumarsi se esposto a temperature costantemente elevate.

PUOI PULIRE UN BONG IN LAVASTOVIGLIE?

È possibile lavare un bong o un bubbler in lavastoviglie, ma ancora una volta si sconsiglia di farlo. È probabile che il tuo dispositivo si rompa, soprattutto se ha una forma o uno spessore strano. È molto più sicuro lavarli a mano usando i metodi precedentemente menzionati.

QUANDO DOVRESTI CAMBIARE L'ACQUA DEL BONG?

Ci sono molte teorie sulla frequenza con cui dovresti cambiare l'acqua del tuo bong ma, ad essere onesti, crediamo solo ad una: ovvero, dopo ogni sessione. Possono essere necessarie fino a 24 ore prima che spore di muffe e batteri crescano nell'acqua del tuo bong, quindi svuotalo dopo ogni sessione e metti il tuo dispositivo sotto l'acqua tiepida corrente prima di farlo asciugare all’aria o usando della carta assorbente. Quindi, riempilo con acqua fresca subito prima della sessione successiva e ripeti il processo.

Se vuoi aggiungere un po’ di gusto ai tuoi tiri, ci sono alcune valide alternative all'acqua del bong che puoi provare: assicurati solo di pulire accuratamente il tuo dispositivo dopo l'uso.

MANTENERE IL TUO DISPOSITIVO IN OTTIMA FORMA: È SUPER FACILE!

Quando cambiare l'acqua del bong e come pulire un bong o un bubbler sono domande comuni tra i fumatori principianti. Tuttavia, non c'è molto da fare. Come abbiamo visto in questo articolo, la pulizia può essere semplicissima, persino soddisfacente, e andrebbe eseguita regolarmente per garantire tiri più vellutati, gustosi e sani. Buona fumata!

Steven Voser
Steven Voser

Steven è un veterano del giornalismo sulla cannabis che ha approfondito ogni aspetto in questo campo. I suoi interessi risiedono in particolare nella cultura e nell’emergente scienza della cannabis, oltre che nel modo in cui si sta evolvendo il panorama della sua legalizzazione in tutto il mondo.