Consigli per coltivare cannabis in serra


Consigli per coltivare cannabis in serra

Sebbene richieda grandi superfici ed alcune attrezzature di base, la coltivazione della marijuana in serra è estremamente facile ed offre alcuni interessanti vantaggi. Per quanto riguarda la semplicità, può rivelarsi molto più pratica ed efficiente di una coltivazione indoor. Non sono più necessari complessi impianti di illuminazione, ventilatori o estrattori.

Nonostante ciò, a seconda delle proprie preferenze ed esigenze, una serra può essere allestita con qualche accorgimento in più, installando i più sofisticati impianti d'irrigazione con apparecchiature per mantenere le temperature interne ottimali. Inoltre, la serra offre anche protezione dagli eventuali pericoli presenti nelle normali coltivazioni outdoor. Trattiene calore e protegge da parassiti ed insetti potenzialmente pericolosi.

IRRIGAZIONE

Se state cercando di modernizzare il più antiquato concetto di serra, allora potreste installare un sistema di irrigazione automatizzato, per assicurarvi di accontentare tutte le esigenze idriche delle vostre piante. Dagli impianti a goccia a quelli a nebulizzazione, potrete scegliere quelli che ritenete più adeguati per la vostra serra.

IN VASO O SENZA VASO

In una serra le piante possono essere coltivate direttamente in terra, il che consentirebbe loro di sviluppare un grande apparato radicale senza dover pensare ad eventuali e ripetuti trapianti. In alternativa, possono essere coltivate in vaso, che è un metodo altrettanto valido per mantenere sotto controllo i giusti apporti di acqua e fertilizzanti, fino al momento di dover pensare al trapianto in vasi più capienti.

PRIVACY

Se siete amanti della coltivazione all'aria aperta, ma vivete in un Paese dove la marijuana è severamente proibita e i vostri vicini potrebbero non apprezzarla quanto voi, allora sfruttate i vantaggi della serra per mantenere segreto il vostro progetto colturale. In commercio si trovano vernici opache con cui potreste nascondere ulteriormente la presenza di piante di Cannabis all'interno della vostra serra.

SI PUÒ ANTICIPARE DI QUALCHE SETTIMANA LA COLTIVAZIONE

Le serre creano un ambiente caldo ed accogliente per le piante. Ciò significa che i coltivatori outdoor possono avviare una coltura qualche settimana prima, pur sapendo che le temperature esterne potrebbero non essere le più favorevoli.

Autofiorenti a parte, la fioritura delle piante verrebbe innescata durante l'estate, quando le giornate iniziano ad accorciarsi ed i cicli di luce a variare. Ovviamente, i vantaggi che si possono avere in primavera si avranno anche in autunno, quando le temperature potrebbero scendere e le precipitazioni aumentare.

VALUTARE GLI SPAZI

Esattamente come le coltivazioni indoor, le serre hanno anche i loro limiti di spazio. Che vogliate coltivare Cannabis in una piccola serra in vetro o in un enorme tunnel in plastica, gli spazi devono essere valutati a priori per consentire alle piante di crescere e ricevere sufficiente luce, senza ritrovarsi a spingere contro la copertura della serra.

Sappiate che le varietà Indica tendono ad essere più piccole e cespugliose, con grandi foglie tozze. Le Sativa, invece, diventano più alte e slanciate.

EVENTUALI COPERTURE DALLA LUCE

Se volete imporre artificialmente un ciclo di luce più breve già a fine primavera, con il fine di forzare le piante a fiorire precocemente, potete usare teloni o strutture oscuranti per regolare le ore di luce.