Cos'è una bruciatura da vento e come Prevenirla nelle colture di cannabis


Cos'è una bruciatura da vento e come Prevenirla nelle colture di cannabis

La bruciatura da vento è una forma di stress. Quando la ventilazione è troppo forte, le piante reagiscono curvando le punte delle foglie verso il basso come "artigli". Nel peggiore dei casi, le punte e i bordi delle foglie possono seccarsi.

Le bruciature da vento sono uno di quei rari sintomi della cannabis correlati maggiormente alla prevenzione piuttosto che alla cura.

Una volta che le piante sono bruciate dal vento, il danno è stato fatto. Le piante poco irrigate che appassiscono e sono già sotto stress possono morire dall'ulteriore stress creato dal vento. Tuttavia, a meno che le piante non siano disidratate ancora prima di essere sottoposte alla bruciatura da vento, il problema è solo estetico.

QUALI SONO LE CAUSE DI UNA BRUCIATURA DA VENTO?

Quali sono le cause di una bruciatura da vento?

La bruciatura da vento si verifica raramente nelle colture outdoor di piante ben irrigate. Anche nei giorni più caldi e ventosi, le piante crescono correttamente. È invece più frequente nelle colture indoor. Quando i ventilatori sono posizionati troppo vicino alle piante o impostati su velocità troppo elevate, può verificarsi una bruciatura da vento. In questi casi, le piante mostrano di essere sotto stress e rallentano la loro crescita.

A seconda dell'entità dei danni, le prestazioni delle piante possono essere compromesse a lungo andare, a causa della riduzione di superficie fogliare provocata dalle bruciature. Tuttavia, una volta che il problema del vento sarà risolto, le piante riprenderanno il loro normale sviluppo continuando a crescere correttamente.

Le piante con le foglie danneggiate e rimosse potrebbero assumere un aspetto poco sano e le rese finali potrebbero risentirne, ma la cannabis è una specie molto resistente che può riprendersi rapidamente da diversi disturbi.

Se pensate che le rese finali possano risentirne, date alle piante una settimana in più di crescita vegetativa per compensare il tempo trascorso sotto stress. Le piante raramente vengono bruciate durante la fioritura, in quanto il problema si sarebbe già verificato e risolto prima di questa fase.

COME PREVENIRE LE BRUCIATURE DA VENTO

Come prevenire le bruciature da vento

Pianificate in anticipo la disposizione della vostra coltura indoor. Ammucchiare un gran numero di piante in uno spazio di crescita nel tentativo di ottenere una maggiore quantità di cime al momento del raccolto è, nella maggior parte dei casi, controproducente. La marijuana richiede spazio per poter crescere al meglio.

A meno che non stiate intenzionalmente applicando la tecnica SOG (Sea of Green), assicuratevi di lasciare ad ogni pianta sufficiente spazio dove svilupparsi. Quando ci sono troppe piante per metro quadrato possono emergere diversi problemi, tra cui appunto la bruciatura da vento.

Le giovani piantine e le talee appena radicate preferiscono una ventilazione indiretta, in quanto sono molto fragili e potrebbero risentirne. Durante le prime 2 settimane del loro ciclo di vita è meglio puntare i ventilatori verso i lati del Grow Box o contro la lampada. In questo modo le piante riceveranno colpi d'aria indiretti, pur continuando a ricevere sufficiente aria per crescere correttamente.

Fate sempre oscillare i ventilatori ed assicuratevi che abbiano più impostazioni di velocità. Al momento di installarli, non posizionateli troppo vicini alle piante. I movimenti d'aria sono necessari per aumentare la resistenza dei rami, ottimizzare gli scambi di gas e garantire una traspirazione più salutare, ma le foglie devono solo vibrare e fluttuare e non piegarsi sotto forti raffiche di vento. In quest'ultimo caso, o i ventilatori sono posizionati troppo vicino alle piante o la potenza impostata è eccessiva.

Quando si installa un ventilatore, l'obiettivo è quello di fornire alle piante una leggera brezza su tutte le loro parti. Per questo sarebbe opportuno installarlo leggermente più in basso o più in alto rispetto alle piante.

Quando si imposta una ventilazione più forte per assicurare all'intera coltura un buon flusso d'aria in movimento, le piante più vicine possono mostrare segni di bruciature da vento. Nonostante ciò, la distribuzione delle piante, il posizionamento corretto della ventola e l'impostazione su una velocità moderata impediranno, nella maggior parte dei casi, le bruciature da vento.